user commentsLeggi le esperienze dei foristi dell' Alleanza della Salute riguardo la tua patologia

Alleanza della Salute - Forum di Medicina Ortomolecolarericerca le informazioni, riguardo la tua patologia, nel Forum di Medicina Ortomolecolare

Alleanza della Salute - Forum di Medicina Ortomolecolarecerca gli alimenti utili alla tua patologia nel protale di Medicina Ortomolecolare

Stampa

Sovrappeso?! Chili di troppo?!

Postato in Salute & Benessere

Sovrappeso ?? Sentite il deisderio o avete la necessitá di perdere alcuni chili e non riuscite?

L´internet é piena di pagine e di siti che danno consigli per le persone che sono sovrappeso.
Ci sono innumerevoli diete, prodotti e tecniche che, in teoria, dovrebbero aiutare a perdere quei maledetti chili in piú.


Alcuni si avventurano anche a parlare dei motivi che possono portare l´ago della bilancia a segnare un numero a noi non congeniale, e degli effetti collaterali che i chili di troppo portano con sé.

Tutti noi sappiamo che l´essere sovrappeso non é soltanto un problema estetico ma un vero e proprio rischio per la nostra salute.
I motivi per i quali ad un certo punto della nostra vita si ingrassa e, peggio ancora, non si riesce a perdere i chili di troppo possono essere tanti e diversi tra loro:

  • alimentazione errata e-o esagerata
  • mancanza di movimento
  • per le donne, menopausa
  • carenze di vitamine, aminoacidi, minerali ed elementi
  • blocchi o malfunzioni di alcune ghiandole e organi.


È ovvio che, se una persona ha deciso di "alleggerirsi" un pó deve cominciare a farsi un esamino di coscienza:
osservare con attenzione la propria dieta giornaliera e quanto movimento si fa giornalemente e settimanalmente
come e quanto si dorme, alcuni test sarebbero anche consigliabili, per es. controllare la funzionalitá della tiroide e del fegato insomma, tirare le somme tra la propria etá, condizioni fisiche, psicologiche, abitudini alimentari e sportive.

Con l´etá alcune funzioni fisiologiche rallentano e il fabbisogno di quelle che vengono chiamate calorie diminuisce.
In questo articolo non si vogliono dare consigli per diete e-o regimi alimentari, ripeto, il web é pieno e non si ha che l´imbarazzo della scelta.
Io personalmente sono dell´idea che, quando si ha un problema; che evidentemente non si riesce a risolvere nonostante diversi tentativi, bisogna smetterla di fare tentativi e cominciare a studiare profondamente il tema, mettersi comodamente seduti a tavolino con un quaderno, tirando giú le somme tra la propria situazione salutare, etá, situazione famigliare e lavorativa. Io sono del parere che non si puó affrontare un problema pensando di poterlo risolvere se non si conoscono le cause che lo ha scatenato.
Se ci si trova nella situazione di voler dimagrire, e questo da parecchio tempo senza aver ottenuto successi degni di nota e-o durativi, bisogna cominciare a pensare di trattare la situazione a 360 gradi


1- la dieta:


bisogna ridurre le "calorie", togliendo tutto ció che é raffinato, da farine a zuccheri, ridurre drasticamente ma in maniera intelligente il consumo di grassi, evitare tutti i prodotti di provenienza industriale.


2- lo sport:


bisogna fare movimento almeno 3 volte la settimana per 1/2 ora all´inizio per poi passare a 1 ora o piú


3- gli aiuti esterni:

questo é di quello che tratterá questo articolo.

Alcune persone pensano che riducendo l´ingestione di alimenti e-o escludendo quelli fatali per la salute e quindi per il proprio peso, il gioco sia fatto, purtroppo non é cosí.
Il cibo é diventato una specie di droga legalizzata, é quasi impossibile riuscire a non incappare in pubblicitá che parlano di cibo, foto allettanti di visi golosi e soddisfatti non fanno altro che ricordare che il gusto é uno die cinque sensi che possediamo, ma che in effetti possiede noi, spesso non riusciamo a resistere alla tentazione, ahimé!!
Diete drastiche o poco appetibili non faranno altro che aumentare il desiderio di quei prodotti industriali che sono stati fatti e studiati per rovinare la salute della gente, obesitá, diabete, infiammazioni, una lista di pericoli é agganciata agli introiti dell´industria pseudo-alimentare
Il digiuno é quella non- dieta che viene presa in considerazione sulla serie del : - a mali estremi estremi rimedi-, errore, se il metabolismo é bloccato o cmq molto lento il digiuno attaccherá i muscoli nella loro essenza minacciando la persona
Non spenderó neanche una parola su quei prodotti pseudo-farmaceutici che bloccano l´assorbimento di zuccheri e grassi, o altri simili.

Quindi, partendo dal principio che non solo si desidera dimagrire ma soprattutto dare un giro di vite alle proprie abitudini, che si mangerá di meno, in maniera piú attenta, che si fará sport almeno 3 volte la settimana, che si fará la giusta integrazione vitaminica
si potrebbero aggiungere alcune sostanze che, se usate nel modo giusto, aiuteranno alla soluzione del problema.


1 # L'ipotalamo è un importante centro del sistema nervoso centrale che controlla la sensazione di sazietà, il rilascio ormonale da parte dell’ipofisi, la temperatura corporea e la sensazione di sete.
I centri della fame e della sazietà sono molto sensibili ad alcuni ormoni, al livello di zuccheri nel sangue, a quello degli aminoacidi ed alla temperatura corporea.

Uno studio da parte dell’Università di Maastricht in Olanda ha evidenziato che i pasti con alto tenore proteico o le diete nelle quali il 20-30% delle calorie deriva dalle proteine hanno esercitato un effetto inibitorio sulla fame promuovendo al contempo la sensazione di sazietà.

Le caseine e le proteine della soia prevengono la fame in modo migliore rispetto alle altre fonti proteiche.

2# La noradrenalina che viene prodotta durante stati di stress inibisce la produzione di corticotropina ( CRH ) che é la sostanza che inibisce il senso dell´appetito, ed ecco la fame "nervosa". Antagonista della noradrenalina é la SEROTONINA, che viene prodotta dalla ghiandola pineale di giorno. Il TRIPTOFANO ( L-5HTP ) stimola la produzione di serotonina. I semi della Griffonia Simplicifolia presentano un´alta concentrazione di L-5 HTP.
Se si riesce a rispettare i ritmi di una vita naturale, esponendosi di giorno alla luce e dormendo al buio di notte, la ghiandola pineale produrrá serotonina di giorno e melatonina di notte.

3# La Rhodiola rosea alza il livello di serotonina aiutando a tenere sotto controllo la fame nervosa.

4# Lo Psyllium dona un senso di sazietá se preso almeno 30 minuti prima dei pasti (anche 1 ora prima)

5# Il GUGGUL, da alcuni studi pare che il guggul abbia la possibilitá di stimolare la ghiandola tiroidea, il che giustificherebbe la sua fama nel ridurre il grasso corporeo.

6# Il Glucomannano è un polisaccaride, viene estratto dal tubero di Amorphophallus konjac, ha un´enorme capacitá di assorbire i liquidi aumentando il suo volume fino a 80 volte del suo peso secco, inoltre assorbe anche una parte dei grassi e degli zuccheri.

7# Il CHITOSANO é un derivato della chitina una fibra naturale molto diffusa e simile alla cellulosa, si trova in abbondanza nello scheletro dei crostacei in particolare. Secondo alcuni studi questa sostanza bruciagrassi a avrebbe la capacità di "catturare" nell'intestino circa il 30% dei grassi introdotti con la dieta
ATTENZIONE: il chitosano potrebbe inoltre inibire l'assorbimento delle vitamine liposolubili (A, D, E e K).

8# Opuntia ficus-indica. L’estratto di opunzia è ricco di sali minerali, soprattutto calcio e fosforo, svolge un’importante funzione sul metabolismo dei grassi, rendendoli non assorbibili dall’intestino, e questo migliora anche il metabolismo glico-lipidico, molto semplicemente impedisce che parte degli zuccheri e dei grassi assunti con l’alimentazione vengano assorbiti. Anche questo potrebbe essere assunto prima dei pasti, bevendo molta acqua, donando un senso di sazietá e favorendo, inoltre, la funzionalità intestinale.

9# Il THE VERDE, polifenoli epigallocatechin-3-gallato, durante alcuni studi a doppio cieco nel tentativo di provare le qualitá degli EGCG sul diabete ci si é accorti che dopo 8 settimane i pazienti avevano registrato una notevole perdita di peso.

10# La L-CARNITINA, se assunta almeno 30 minuti prima di fare sport aiuta a bruciare il grasso corporeo. La L-carnitina, trasporta gli acidi grassi nei mitocondri, aiutando così il consumo e l’eliminazione dei grassi nel corpo.

Per eventuali dubbi, domande o semplici curiosità la discussione nel forum relativa a questo articolo la trovate qui :

http://www.alleanzadellasalute.info/forum/Gli-articoli-del-portale/7213-Sovrappeso-chili-di-troppo.html

Salute Natura  Benessere
 

Realizzato un nuovo accordo commerciale! Sconto del 5% su centinaia di prodotti riservato ai foristi ADS. CLICCA per il codice PROMO.

 

arcobalenoErboristeria Arcobaleno

Sconto per lo shopping online. Solo gli iscritti al portale "Alleanza della Salute Forum di Medicina Ortomolecolare" potranno avvalersi di tale sconto che vale l' 8%. CLICCA