Benvenuto, Ospite
Mens sana in corpore sano, lo sport è salute, questa area del forum è dedicata alla forma fisica, come ottimizzare i risultati.

ARGOMENTO: Come se ne va via il grasso corporeo.....

Come se ne va via il grasso corporeo..... 03/04/2019 22:53 #61953

  • miciofelix
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 2088
  • Ringraziamenti ricevuti 1003
eccomi qui con un nuovo topic su come viene smaltito il grasso, scommetto che molti di voi che leggono penseranno "con il sudore, con l'urina, con le feci, con le lacrime....e invece no, o meglio con quanto appena detto viene smaltito meno del 20% del grasso quando (e se) si dimagrisce :)

www.focus.it/scienza/salute/dove-va-a-fi...-ciccia-che-perdiamo

estratto:

Le teorie su come bruciare grassi e dimagrire si sprecano e ormai sappiamo, o crediamo di sapere, quasi tutto sulle regole di una corretta alimentazione, anche se troppo spesso non le mettiamo in pratica. Quello che però gli esperti del settore non ci hanno mai spiegato è che cosa significa esattamente "bruciare grassi". Ovvero: in che cosa si trasforma la nostra ciccia quando dimagriamo?

Uno studio australiano pubblicato sul British Medical Journal avrebbe trovato la risposta all'annosa questione, sfatando i falsi miti secondo cui il grasso sarebbe convertito in energia (il che violerebbe la legge della conservazione della materia) o espulso tramite le feci, o ancora convertito in massa muscolare.

Inspira ed espira. Secondo uno degli autori della ricerca, il fisico Ruben Meerman, «c'è una diffusa ignoranza e confusione rispetto al processo metabolico della perdita di peso. La verità è che la maggior parte della massa viene espirate sotto forma di anidride carbonica».

Qual è allora il segreto per una linea perfetta? Respirare, o meglio, espirare! «I nostri calcoli» spiegano gli autori «dimostrano che i polmoni sono l'organo escretore primario per il grasso. Perdere peso significa sbloccare il carbonio immagazzinato nelle cellule adipose».

Il che, scherzi a parte, significa comunque mangiare meno e muoversi di più. Infatti quando ingrassiamo l'eccesso di carboidrati e proteine che ingeriamo viene convertito in trigliceridi (composti da carbonio, idrogeno e ossigeno) che vengono immagazzinati in gocce lipidiche all'interno delle cellule adipose. Per sbloccare il carbonio serve principalmente esercizio fisico.

Nello specifico, i risultati della ricerca hanno rivelato che 10 chili di grasso vengono trasformati in 8,4 chili di anidride carbonica, che viene espulsa dal nostro corpo quando espiriamo, e 1,6 chili di acqua, che vengono secreti attraverso urina, sudore e altri liquidi.

Chi dimagrisce inquina? Mettiamo in chiaro una cosa: questo non comporta che chi perde peso contribuisce al riscaldamento globale. Meerman ha sottolineato che quest'ultimo «è causato dagli atomi di carbonio intrappolati sottoterra negli organismi fossili» e il meccanismo è spiegato chiaramente in questo video della Nasa. «Gli atomi di carbonio nel tessuto adiposo degli esseri umani invece ritornano nell'atmosfera dopo alcuni mesi, dove già erano presenti nel cibo o nelle piante».

www.mauriziotommasini.it/dove-finisce-il-grasso-perduto/

estratto:

Che fine fa il grasso perduto durante il dimagrimento? Una domanda a cui pochi sanno rispondere correttamente: alcuni pensano che il grasso sia convertito in energia, mostrando sprezzo assoluto per le leggi della fisica, altri pensano che sia eliminato attraverso le feci, e ci sono anche i più ottimisti, quelli che pensano che possa esser convertito in muscolo. La realtà è diversa e anche banalmente semplice.

Facciamo un passo indietro. Carboidrati e proteine in eccesso vengono convertiti, attraverso complessi cicli metabolici, in trigliceridi, che a loro volta sono accumulati all’interno degli adipociti, le cellule del tessuto adiposo, in grado di accumulare quantità rilevanti di queste molecole nella goccia di grasso che ne occupa la maggior parte del volume. I grassi in eccesso sono accumulati con maggior semplicità visto che richiedono soltanto lipolisi e re-esterificazione all’interno dell’adipocita, processi molto semplici ed efficienti che necessitano dell’azione di pochi enzimi. Il volume degli adipociti può aumentare notevolmente, determinando oltre che l’aumento di peso anche un rilevante e sensibile aumento del volume corporeo.

Quando vogliamo dimagrire, intendendo il termine in maniera corretta come perdita di grasso e non semplice perdita di peso, il nostro obiettivo è quello di mobilizzare e metabolizzare i trigliceridi accumulati negli adipociti, riducendone progressivamente massa e volume.

Il trigliceride tipo è una molecola complessa costituita da glicerolo, e da tre tre acidi grassi, i più comuni dei quali sono l’acido oleico, quello palmitico e quello linoleico. In media siamo di fronte ad una molecola con una formula bruta di C55H104O6.

[1] La reazione di ossidazione di una molecola così formata è

C55H104O6 + 78O2 → 55CO2 + 52H2O + energia

Praticamente per bruciare 10 kg di grasso sono necessari oltre 29 kg di ossigeno(O2) con produzione di circa 28 kg di anidride carbonica (CO2) e 11 kg di acqua (H2O). Il carbonio presente nei trigliceridi viene eliminato sotto forma di anidride carbonica mentre l’idrogeno è eliminato in forma di acqua. L’ossigeno, come mostrano calcoli recenti, viene eliminato sia come CO2 sia come H2O in proporzione di 2:1 a favore dell’anidride carbonica. [2]

Il risultato finale è che dei 10kg di grasso perduti almeno 8,4kg vengono eliminati in forma di anidride carbonica attraverso la respirazione. I restanti 1,6kg sono eliminati attraverso gli oltre 11kg di acqua prodotta durante il processo di ossidazione. In pratica la maggior parte del grasso perduto lo respiriamo via, disperdendolo nell’atmosfera in forma di CO2, mentre una parte molto più piccola se ne va in forma di acqua attraverso urine, feci, sudore, lacrime e altri liquidi corporei.

Un soggetto di 70 kg a riposo in un giorno elimina con la respirazione circa 0,74kg di CO2 , corrispondenti a circa 200 g di carbonio. Un’ora di attività fisica aumenta l’escrezione di CO2 di appena 40 g. Al confronto un semplice quadrato di pizza al pomodoro e mozzarella fornisce quasi il 20% del fabbisono calorico giornaliero, evidenziando come per dimagrire sia necessario soprattutto controllare quantità e qualità del cibo consumato, visto il contributo relativamente ridotto dell’attività fisica. [3]

Alla fine la risposta alla domanda iniziale è semplice: quando si perde peso il grasso ossidato per la maggior parte lo respiriamo via, mentre una parte molto minore è eliminato attraverso i liquidi corporei. Qualcuno potrebbe pensare che respirando forte si possa dimagrire, ma sarebbe un’illusione: bella ma impossibile.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: Kito

Come se ne va via il grasso corporeo..... 04/04/2019 09:42 #61954

  • Kito
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 478
  • Ringraziamenti ricevuti 241
Aaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhh (cit. Eloisa), ecco perchè i maestri di yoga son tutti magri come dei chiodi.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.158 secondi

Salute Natura  Benessere
 

Realizzato un nuovo accordo commerciale! Sconto del 5% su centinaia di prodotti riservato ai foristi ADS. CLICCA per il codice PROMO.

 

arcobalenoErboristeria Arcobaleno

Sconto per lo shopping online. Solo gli iscritti al portale "Alleanza della Salute Forum di Medicina Ortomolecolare" potranno avvalersi di tale sconto che vale l' 8%. CLICCA