Benvenuto, Ospite
In questa area del forum potrete trovare le ricerche scientifiche inerenti alle vitamine ed ai minerali.

ARGOMENTO: Studio in doppio cieco - N-Acetilcisteina (NAC)

Studio in doppio cieco - N-Acetilcisteina (NAC) 10/09/2012 21:46 #12524

  • erpiso
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 140
  • Ringraziamenti ricevuti 82
Dallo studio si evidenzia che la n-acetilcisteina produce un beneficio significativo nel ridurre l'irritabilità nei bambini autistici.Lo studio è stato condotto su 33 bambini autistici,ai bambini (che hanno ricevuto la NAC) sono state somministrate 900 mg al giorno per 4 settimane,poi sono passati a 2 somministrazioni sempre da 900 mg per 4 settimane e successivamente 900 mg 3 volte al giorno sempre per 4 settimane.
Sono stati valutati una serie di parametri ma il cambiamento più significativo si è avuto sulla scala dell'irritabilità.
Ciao
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Studio in doppio cieco - N-Acetilcisteina (NAC) 10/09/2012 21:50 #12525

  • erpiso
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 140
  • Ringraziamenti ricevuti 82
Ho dimeticato il rif.
www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22342106
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: Clara

Re: Studio in doppio cieco - N-Acetilcisteina (NAC) 19/02/2013 12:03 #17964

  • alex86
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1191
  • Ringraziamenti ricevuti 177
erpiso ha scritto:
Per una tosse e anche per disintossicare un po' l'organismo, per quanti giorni si puo' fare? 15, 20.. 30??
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: marcello77

Re: Studio in doppio cieco - N-Acetilcisteina (NAC) 20/02/2013 14:25 #17987

  • Clara
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2975
  • Ringraziamenti ricevuti 1672
io faccio cicli di due mesi, prendo NAC della Long Life
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Studio in doppio cieco - N-Acetilcisteina (NAC) 20/02/2013 16:02 #17991

  • Nemo67
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Non prevalebunt!
  • Messaggi: 1112
  • Ringraziamenti ricevuti 500
Clara ha scritto:
io faccio cicli di due mesi, prendo NAC della Long Life

Clara,
per cosa e' efficace la NAC?
Come effetti da cosa si differisce rispetto all LAC?
Sto usando la LAC come neurotrofico (assieme a B12,Carnosina e ALA) per il mio sciatico leso.
Grazie
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Studio in doppio cieco - N-Acetilcisteina (NAC) 20/02/2013 19:34 #17996

  • Clara
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2975
  • Ringraziamenti ricevuti 1672
Ciao caro, la N Acetil cisteina, NAC, è prima di tutto un antiossidante notevole, è fondamentale alla sintesi del glutatione, disintossica anche dai metalli, serve come mucolitico, scioglie i catarri e le vischiosità, infatti la usano anche i malati di fibrosi cistica, è contenuta nel noto Fluimocil.
Sembra che l'integrazione vada a consumare un pò di zinco e di rame , per cui si fanno cicli e non la si prende perennemente.
Cos'è LAC?
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Studio in doppio cieco - N-Acetilcisteina (NAC) 20/02/2013 20:00 #17997

  • Nemo67
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Non prevalebunt!
  • Messaggi: 1112
  • Ringraziamenti ricevuti 500
Clara ha scritto:
Ciao caro, la N Acetil cisteina, NAC, è prima di tutto un antiossidante notevole, è fondamentale alla sintesi del glutatione, disintossica anche dai metalli, serve come mucolitico, scioglie i catarri e le vischiosità, infatti la usano anche i malati di fibrosi cistica, è contenuta nel noto Fluimocil.
Sembra che l'integrazione vada a consumare un pò di zinco e di rame , per cui si fanno cicli e non la si prende perennemente.
Cos'è LAC?


LAC:
L-Acetil Carnitina

Grazie
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Studio in doppio cieco - N-Acetilcisteina (NAC) 21/02/2013 09:59 #18002

  • alex86
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1191
  • Ringraziamenti ricevuti 177
Clara ha scritto:
io faccio cicli di due mesi, prendo NAC della Long Life

Mi interessa, io prendo flumicil x cicli di 15gg e mi aiuta sopratutto col muco.
La nac longlife é sotto forma di pillole??
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Studio in doppio cieco - N-Acetilcisteina (NAC) 21/02/2013 13:13 #18010

  • Clara
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2975
  • Ringraziamenti ricevuti 1672
si compressoni
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Studio in doppio cieco - N-Acetilcisteina (NAC) 26/06/2019 00:03 #62524

  • miciofelix
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 2285
  • Ringraziamenti ricevuti 1118
dopo più di 6 anni aggiungo due interessanti link a questa discussione:

www.my-personaltrainer.it/integratore/NAC-now-foods.html

"(..) N-Acetil Cisteina 200mg - rientra, insieme al glutammato e alla glicina, nella sintesi del più potente antiossidante a nostra disposizione: il glutatione. La bassa biodisponibilità della cisteina alimentare, fa di questo aminoacido il fattore limitante nella sintesi del glutatione, così come inefficace risulta l'integrazione orale di questo tripeptide, precocemente degradato ed inattivato. L'N acetil cisteina, invece, può essere efficacemente assorbita nell'intestino e resa disponibile a livello cellulare, dove in seguito a deacetilazione rigenera la cisteina.
Già di per sé, il NAC assume proprietà antiossidanti, ma la capacità dimostrata di incrementare i livelli endogeni di glutatione fa di questo integratore uno dei più efficienti combattenti del danno ossidativo. Numerose sono infatti le applicazioni terapeutiche sperimentate, orientate a ridurre l'insulto ossidativo generato in patologie come quelle neurodegenerative e tumorali, oltre che alle proprietà antinfluenzali e mucolitiche, che ne fanno uno dei farmaci più venduti (vedi fluimucil ®)
Al pari degli altri antiossidanti si è dimostrato efficace anche nel contrastare l'azione dei ROS in seguito ad attività fisica intensa, preservando le strutture cellulari e potenziando il pull organico di antiossidanti endogeni. (..)"

www.pleinair.it/mangiare-secondo-natura/...i-un-antinfluenzale/

"Soffermandovi a leggere l’etichetta di alcuni dei più comuni farmaci utilizzati in caso di affezioni acute e croniche delle vie respiratorie molto probabilmente la trovereste citata. Parliamo della N-Acetilcisteina, detta più semplicemente NAC, un principio attivo molto efficace nella terapia delle bronchiti e nel contenimento delle sindromi influenzali ma rimasto sottovalutato per decenni se si considerano le sue spiccate proprietà antiossidanti, antinfiammatorie e di contrasto all’invecchiamento cellulare.

ANTIOSSIDANTE
La NAC è il derivato N-Acetile dell’aminoacido L-Cisteina. Gli scienziati hanno iniziato a considerarla molto più di un antinfluenzale quando hanno realizzato la sua capacità di rigenerare il glutatione, uno degli antiossidanti naturali più potenti in dotazione al nostro organismo. Ecco che da “banale” rimedio contro tosse e muco, il ruolo della NAC è stato via via rivalutato per la sua efficacia antinfiammatoria così come nella terapia di malattie legate a difetti genetici e a disordini metabolici. Circa il 46% delle malattie studiate prima e dopo il trattamento con la NAC hanno mostrato, quando non la guarigione, consistenti segnali di miglioramento nei pazienti.

ANTINFIAMMATORIA
Una delle principali attività benefiche della NAC è la sua capacità di modulare la risposta dei geni ai segnali d’infiammazione. In altri termini la NAC aiuta i nostri geni a mettere in campo la giusta reazione di fronte alle miriadi di molecole pro-infiammatorie con cui s’interfacciano. Per questo la NAC è utile in caso di artrite reumatoide, psoriasi e altre malattie infiammatorie croniche. Incluse quelle dei polmoni, come la broncopneumopatia cronica ostruttiva, una patologia delle vie aeree chiaramente sfavorita dall’inquinamento e dal fumo di sigaretta che porta a seri problemi di respirazione. Uno studio pilota condotto su adulti affetti da bronchite cronica e infezione batterica in atto ha dimostrato che il trattamento con 600mg di NAC, due volte al giorno, ha raddoppiato l’eradicazione batterica rispetto alla normale terapia e ridotto quantità e durata dei sintomi migliorando significativamente la qualità di vita dei pazienti.

UN AIUTO AGLI SPORTIVI
Se l’attività fisica è imprescindibile per un generale stato di salute psico-fisica gli sportivi, in particolare, sanno quanto uno sforzo intenso possa comunque causare danno e stress ossidativo scatenando una reazione infiammatoria del corpo. In questi casi la NAC si rivela un buon aiuto grazie alle sue potenti proprietà antiossidanti e gene-regolatrici. Più in generale la NAC, stimolando il glutatione, è un ottimo alleato contro l’invecchiamento cellulare dovuto ai radicali liberi.

UN VALIDO NEUROPOTETTORE
Allo stesso modo la NAC si sta affermando come un valido neuroprotettore alla luce della probabile associazione tra carenza di glutatione e varie forme di malattie neurodegenerative, incluse Parkinson e Alzheimer. Ad esempio, in un piccolo studio pilota sono stati somministrati per via endovenosa 600 mg di NAC, due volte al giorno per un mese a pazienti affetti da Parkinson. Dopo un monitoraggio di quattro mesi la disabilità risultava in media ridotta del 42% con effetti protrattisi per i due mesi successivi alla fine del trattamento. Anche per questo si ricorre sempre più spesso alla NAC dopo traumi cerebrali, quali ischemia, per ridurre i danni cerebrali.

ALTRE PROPRIETA’ DELLA NAC
– Il paracetamolo è probabilmente uno dei principi attivi con cui abbiamo più familiarità date le sue proprietà antipiretiche e analgesiche. Per tali ragioni il paracetamolo è spesso abusato finendo con il rivelarsi tossico per il fegato. La NAC è un ottimo antidoto contro l’intossicazione da paracetamolo.

– Ancora da cristallizzare nell’ambito della piena evidenza scientifica sono però già molti gli esempi in letteratura che mostrano una possibile efficacia della NAC nella prevenzione del cancro. Essa, infatti, protegge le cellule sane e sembrerebbe contribuire ad attenuare i segnali di crescita cellulare disregolata. D’altra parte, diversi studi mostrano l’incompatibilità tra l’assunzione di NAC e le terapie antitumorali come la chemioterapia per interferenza sul danno ossidativo causato dai chemioterapici sulle cellule tumorali.

Un’altra proprietà tra quelle attribuite alla NAC è la riduzione dell’insulino-resistenza nei soggetti obesi. Come detto, infatti, la NAC è un potente antinfiammatorio e l’infiammazione, in particolare quella del tessuto adiposo, è provocata dall’eccesso di zuccheri nel sangue. Spegnendola si riduce il rischio di contrarre il diabete di tipo 2.

– Infine, ci sono evidenze che suggeriscono l’efficacia di questo principio attivo nel trattamento dell’infertilità sia maschile, sia femminile.

CONTROINDICAZIONI E DOSAGGI
La NAC è un principio sostanzialmente sicuro con limitati effetti collaterali. I supplementi, soprattutto per via orale, possono causare nausea, vomito, diarrea, stipsi. Soprattutto se ingeriti a stomaco vuoto, circostanza da evitare prediligendo l’assunzione ai pasti. Per il mantenimento generico di un buono stato di salute la dose sufficiente è di 600mg al giorno(..)"

io da alcuni giorni assumo questa:

www.amazon.it/N-acetil-cisteina-Realizza...i%2Chpc%2C169&sr=1-2
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Studio in doppio cieco - N-Acetilcisteina (NAC) 26/06/2019 00:26 #62526

  • Liuc33
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Zen
  • Messaggi: 4004
  • Ringraziamenti ricevuti 703
Io ho preso questa su Ebay:

Questa immagine è nascosta per gli ospiti.
Effettua il login o registrati per vederlo.

Questo messaggio ha un'immagine allegata.
Accedi o registrati per visualizzarla.

L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: miciofelix

Studio in doppio cieco - N-Acetilcisteina (NAC) 08/07/2019 14:02 #62636

  • miciofelix
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 2285
  • Ringraziamenti ricevuti 1118
ottimo prodotto Liuc, la Now è una garanzia :)
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: Liuc33

Studio in doppio cieco - N-Acetilcisteina (NAC) 08/07/2019 14:26 #62638

  • miciofelix
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 2285
  • Ringraziamenti ricevuti 1118
altro ottimo articolo sulla NAC:

www.prezzisalute.com/Integratori/Integra.../Acetilcisteina.html

"La cisteina è un amminoacido solforato non essenziale, importante per:

la sintesi proteica;
il metabolismo dell'omocisteina;
la sintesi della cheratina, proteina che dona struttura a peli e capelli;
la sintesi di glutatione.


Il glutatione svolge un ruolo importante nei meccanismi di detossificazione e nella protezione delle cellule contro i radicali liberi, risultando essenziale per il mantenimento della capacità funzionale e dell'integrità cellulare.

In qualità di precursore della cisteina e del glutatione, la NAC riconosce svariate applicazioni, sia in ambito medico che in quello salutistico.
In aggiunta, l'acetilcisteina rappresenta un prezioso ed efficace integratore per gli sportivi, anche se il suo gusto e il suo odore sgradevole tendono a limitarne la diffusione.

Glutatione, Cisteina o Acetilcisteina?

A causa della scarsa biodisponibilità del glutatione assunto per bocca, di norma si utilizzano sostanze in grado di aumentarne i livelli plasmatici, prima fra tutte la N-AcetilCisteina.
I farmaci a base di glutatione vengono invece somministrati per via endovenosa.

Grazie alla presenza del gruppo acetile, la NAC presenta alcuni vantaggi rispetto alla cisteina, come

la capacità di attraversare facilmente le membrane cellulari e la barriera emato-encefalica (incrementando i livelli cerebrali di glutatione)
la minore suscettibilità al metabolismo epatico di primo passaggio.

A Cosa Serve
Acetilcisteina Come Farmaco

La N-AcetilCisteina è usata in medicina come:

antidoto per favorire la disintossicazione e la rigenerazione del tessuto epatico nell'avvelenamento da paracetamolo (farmaco, conosciuto anche come acetaminofene, presente da solo o in associazione in numerose specialità medicinali analgesiche e antifebbrili, anche da banco, come Acetamol, Tachipirina, TachifluDec, Efferalgan, Baby Rinolo, Influmed ecc.);
Tampone nei casi di avvelenamento da metalli pesanti (come mercurio, cadmio, piombo, ecc.), verso i quali espleta un effetto chelante, aiutando ad allontanarli dall'organismo.
Mucolitico: il gruppo sulfidrilico dell'acetilcisteina è capace di aggredire e aprire i ponti disolfuro delle glicoproteine che costituiscono il muco e il catarro, riducendone la viscosità e favorendo la clearance muco-ciliare.

Tra le specialità medicinali ad azione mucolitica contenenti acetilcisteina, ricordiamo Fluimucil Mucolitico e Fluimucil 600.
Fluimucil è indicato per il trattamento delle malattie delle vie respiratorie che provocano un'eccessiva produzione di muco, quali per es. raffreddore o influenza, associati a tosse e catarro (tosse grassa), come pure bronchite acuta e bronchite cronica, in caso di sinusite, laringite e faringite (mal di gola con catarro).

In virtù della già citata azione mucolitica, l'acetilcisteina rientra in diversi integratori per il benessere delle vie respiratorie, come Uncadep 600, Viscoflu, Resvis Fluid e Shedirflu.

Altri integratori a base di acetilcisteina sono indicati in condizioni di aumentato stress ossidativo, ovvero quando l'organismo si trova esposto a un eccesso di radicali liberi e/o quando la dieta non riesce ad apportare un quantitativo sufficiente di antiossidanti.
Gli integratori di NAC potrebbero pertanto risultare indicati in caso di aumentata produzione di radicali liberi, ad esempio in seguito a:

abitudine al fumo,
abuso di alcool,
inquinamento,
dieta carente di antiossidanti
sotto consiglio medico - in caso di malattie degenerative o eccessivo uso di farmaci;
sotto consiglio medico - nei quadri di infertilità maschile da aumentato stress ossidativo, quindi anche in caso di infiammazioni dell'apparato riproduttivo, acute o pregresse, ma anche in presenza di infertilità inspiegata (idiopatica) o in soggetti sottoposti a rischio ambientale (si vedano ad esempio i prodotti Chiroman NAC e Andrositol Plus).

Dal momento che lo stress ossidativo è stato più volte chiamato in causa anche nelle teorie che spiegano l'invecchiamento cellulare, l'N-Acetil-Cisteina viene genericamente promossa come supporto nutrizionale utile per rallentare l'invecchiamento e promuovere un healthy-aging, attenuando il declino delle capacità psicofisiche associato all'invecchiamento.

L'N-Acetil-Cisteina sembrerebbe anche avere un ruolo nel migliorare la sensibilità all'insulina
, rivelandosi un potenziale aiuto nella gestione della sindrome dell'ovaio policistico, con ripercussioni positive anche nel controllo dei livelli di androgeni circolanti 7. Per questo motivo, può essere associata all'inositolo all'interno di integratori specifici, come avviene nel prodotto Chirofert

Infine, la N-Acetil-Cisteina è presente anche in alcuni integratori per il sostegno del tono dell'umore (come Triadenor), dal momento che alcuni studi ne hanno messo in luce potenziali applicazioni nel trattamento di svariati disturbi psichiatrici, come tricotillomania, onicofagia, disturbo ossessivo compulsivo, autismo, schizofrenia e dipendenze di varia natura (da cocaina, nicotina, alcol, cannabis e altre droghe).

Gli effetti positivi dell'Acetilcisteina sul sistema immunitario e sulla fluidificazione delle secrezioni bronchiali potrebbero risultare utili per gli atleti sottoposti ad allenamento strenuo o in condizioni di sovrallenamento, per questo notoriamente esposti a un maggior rischio di malattie del tratto respiratorio.
L'efficacia antiossidante della N-Acetil-Cisteina potrebbe rivelarsi utile per contrastare l'affaticamento muscolare, soprattutto negli sport di lunga durata (endurance), ma anche in attività caratterizzate da sforzi submassimali ripetuti.
Un'altra interessante proprietà dell'Acetilcisteina potrebbe essere legata alla capacità di aumentare i livelli di ematocrito e globuli rossi, probabilmente attraverso lo stimolo sulla sintesi di eritropoietina (EPO), noto ormone renale con effetto stimolatorio sulla sintesi delle emazie (le cellule del sangue che fungono da trasportatori dell'ossigeno) 1, 2, 3.

Caratteristiche
Attività Mucolitica

La N-acetil-L-cisteina (NAC) esercita un'intensa azione mucolitico-fluidificante sulle secrezioni mucose e mucopurulente, depolimerizzando i complessi mucoproteici e gli acidi nucleici che danno vischiosità alla componente vitrea e purulenta dell'escreato e di altri secreti.

Queste attività rendono l'Acetilcisteina particolarmente adatta al trattamento di affezioni acute e croniche dell'apparato respiratorio caratterizzate da secrezioni mucose e mucopurulente, dense e vischiose, come bronchiti, BPCO e fibrosi cistica.

Da segnalare, inoltre, l'azione dell'acetilcisteina - sinergica a quella del glutatione - nello stimolare l'attività dei linfociti T e dei macrofagi, con effetti positivi a livello immunitario, particolarmente desiderabili in caso di malattie respiratorie sostenute da virus e batteri.

Attività Antiossidante

La NAC esercita un'azione antiossidante diretta, essendo dotata di un gruppo tiolico libero (-SH) nucleofilo in grado di interagire direttamente con i gruppi elettrofili dei radicali ossidanti.

Di particolare interesse è la notevole attività antiossidante diretta nei confronti dell'acido ipocloroso (HOCl), potente agente ossidante prodotto dall'enzima mieloperossidasi dei fagociti attivati.
Degna di nota è anche l'attività scavenger nei confronti dei radicali idrossilici (OH-), sia diretta da parte della N-acetilcisteina, sia indiretta attraverso la produzione di glutatione
L'Acetilcisteina sembrerebbe relativamente inefficace nel neutralizzare l'anione superossido (O2-), verso il quale risulta invece particolarmente attiva la superossidodismutasi.
Scarsa è anche l'attività dell'acetilcisteina nei confronti del perossido di Idrogeno (H2O2), verso il quale risulta invece particolarmente attivo il glutatione.

Sintesi di Glutatione

La struttura della molecola di N-Acetil-Cisteina le consente di attraversare facilmente le membrane cellulari.

All'interno della cellula, la NAC viene deacetilata e si rende così disponibile la L-cisteina, aminoacido indispensabile per la sintesi del glutatione (GSH).

Il GSH è un tripeptide altamente reattivo, diffuso ubiquitariamente nei vari tessuti degli organismi animali, essenziale per il mantenimento della capacità funzionale e dell'integrità morfologica cellulare, in quanto rappresenta il più importante meccanismo di difesa intracellulare verso radicali ossidanti, sia esogeni che endogeni, e verso numerose sostanze citotossiche.
Acetilcistiena e Disturbi psichiatrici

Si è ipotizzato che l'Acetilcisteina eserciti effetti benefici a livello centrale, attraverso:

la modulazione della neurotrasmissione mediata dalla dopamina (che tenderebbe ad aumentare) e dall'acido glutammico (che tenderebbe a diminuire);
le spiccate proprietà antiossidanti e antinfiammatorie a livello centrale.


Una revisione sistematica del 2015, e diverse precedenti revisioni mediche, hanno indicato che esistono prove favorevoli sull'efficacia della N-acetilcisteina nel trattamento di: malattia di Alzheimer, disturbo bipolare, disturbo depressivo maggiore, disturbo ossessivo-compulsivo, schizofrenia, dipendenze da droghe specifiche (cocaina) e una certa forma di epilessia (mioclonica progressiva).

Prove sperimentali sembrano supportare anche l'uso dell'acetilcisteina nella dipendenza da uso di cannabis e altre droghe.

Tuttavia sono necessari studi di più ampia scala per stabilire i dosaggi utili e valutare l'effettiva efficacia terapeutica in questi ambiti.

Acetilcistiena e Sport

Evidenze scientifiche preliminari suggeriscono la capacità dell'acetilcisteina di migliorare la performance atletica e favorire il recupero, soprattutto negli sport che richiedono un'elevata capacità di sprint ripetuta, cambi di ritmo frequenti e potenza anaerobica lattacida 4, 5, 6.

Il potenziale effetto stimolatorio sulla sintesi di globuli rossi, unitamente all'azione antiossidante (preziosa nelle fasi di recupero), potrebbe tuttavia tradursi in benefici concreti anche per gli sportivi impegnati in sforzi aerobici particolarmente prolungati.

Dosi di 400-600mg di N-Acetil-Cisteina al giorno, eventualmente suddivise in 2-3 assunzioni, sono utilizzate come mucolitico.

Dosi analoghe possono essere impiegate come integratore antiossidante, mentre per favorire l'endurance sono stati indagati dosaggi superiori, nell'ordine di 600-1200mg di NAC al giorno.


Avvertenze

Non superare la dose giornaliera di Acetilcisteina consigliata dal medico o riportata in etichetta e/o nel foglio illustrativo del prodotto.
Gli integratori di Acetilcisteina non vanno intesi quali sostituti di una dieta variata, equilibrata e di un sano stile di vita.
Tenere gli integratori di Acetilcisteina lontano dalla vista e dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni.

Controindicazioni

I prodotti a base di Acetilcisteina sono controindicati in caso di allergia (ipersensibilità) alla NAC o ad uno qualsiasi degli altri componenti del prodotto.
A scopo cautelativo, l'uso di integratori di Acetilcisteina dovrebbe essere evitato, o strettamente supervisionato da personale medico, durante la gravidanza e l'allattamento.
L'assunzione di Acetilcisteina in presenza di condizioni patologiche o situazioni particolari, o se si sta seguendo una terapia farmacologica, è consigliata soltanto sotto controllo del medico che, conoscendo approfonditamente il quadro clinico del paziente, saprà dare i migliori consigli.

Effetti Collaterali

La N-Acetil-cisteina è ben tollerata, ma può causare disagi gastrointestinali, come nausea, vomito o diarrea.
Un altro effetto collaterale abbastanza frequente è il prurito, associato a rush (eruzione cutanea) ed orticaria, soprattutto in caso di somministrazione endovenosa. Maggiori informazioni su www.prezzisalute.com/Integratori/Integra.../Acetilcisteina.html. "
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: Midiclò

Studio in doppio cieco - N-Acetilcisteina (NAC) 08/07/2019 14:35 #62640

  • miciofelix
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 2285
  • Ringraziamenti ricevuti 1118
Liuc, leggiti questo (NAC aiuta i fumatori in vari modi), te lo riporto solo perchè ultimamente avevi detto che ci avresti riprovato a smettere ;)

magazine.x115.it/x115/fumo-n-acetil-cist..._effetti_collaterali

"Da sempre, il fumo di tabacco costituisce un fattore di rischio rilevante per il complessivo stato di salute. E’ noto, infatti, come le centinaia di sostanze inspirate attraverso il fumo di sigaretta possano contribuire all’instaurarsi di un microambiente infiammatorio ed ossidativo, particolarmente deleterio per il sistema cardiovascolare, respiratorio e nervoso. Per questo motivo, negli anni, ci si è soffermati attentamente sull’identificazione di potenziali rimedi in grado di contribuire da un lato alla disassuefazione da fumo, e dall’altro di coadiuvare i fisiologici sistemi di difesa antiossidante, costantemente minati dal tabacco e dai prodotti della sua combustione. In questo complesso panorama, negli ultimi anni si sono avvicendati differenti integratori, impiegati generalmente come coadiuvanti alla farmacoterapia per la disassuefazione da fumo o come supplementi in grado di preservare l’opportuna integrità cellulare. Fra i tanti, negli ultimi anni si, è rivalutato l’utilizzo della N-Acetil-Cisteina o più brevemente NAC, per le interessanti proprietà biologiche.

NAC e tabagismo: i meccanismi d’azione

La NAC è una molecola ottenuta attraverso l’acetilazione dell’aminoacido non essenziale L-Cisteina. La presenza del gruppo acetile dona alla NAC preziose proprietà farmacocinetiche, che ne migliorano sensibilmente sia l’assorbimento intestinale che la biodisponibilità. L’acetilazione, infatti, modificando alcune caratteristiche chimiche, consente alla L-Cisteina di permeare molto più agevolmente le membrane cellulari – in particolare la barriera emato-encefalica – risultando pertanto disponibile per le normali attività biosintetiche. Classicamente la Cisteina rientra nella formazione di uno dei più importanti antiossidanti a nostra disposizione, noto come Glutatione, le cui concentrazioni vengono spesso utilizzate come marcatore dello stato ossidante delle cellule. Numerosissimi studi dimostrano come il fumo di sigaretta contribuisca alla deplezione delle scorte di questo tripeptide, esponendo così le cellule – e più in generale l’intero organismo, con maggiore suscettibilità per il sistema cardiovascolare, respiratorio e nervoso – agli effetti lesivi delle specie reattive dell’ossigeno. Il continuo insulto ossidante e la forte tendenza infiammatoria sostenuti dal fumo di sigaretta contribuirebbero al cronico deterioramento delle membrane cellulari e delle proteine strutturali, compromettendo la funzionalità cellulare. Maggiori informazioni su www.x115.it. Il quadro clinico risulterebbe ulteriormente complicato dall’azione genotossica di queste specie reattive, probabilmente coinvolta nella genesi di numerose patologie maligne. Ma l’efficacia della NAC nel fumatore non si esaurirebbe alla sola attività antiossidante; secondo recenti evidenze, questo aminoacido, grazie anche all’ottima permeabilità, potrebbe ripristinare il corretto network neuronale, in particolare a carico del Glutammato e del GABA, alterato dalla continua assunzione della Nicotina, riducendo il senso di gratificazione indotto dalla stessa. Il tutto potrebbe quindi rivelarsi prezioso nel sostenere la disassuefazione da fumo, oltre che nel proteggere le strutture cellulari dall’insulto ossidante.

NAC e tabagismo: i possibili benefici

Nonostante l’uso della NAC nella pratica clinica della disassuefazione da fumo, non sia stato ancora adeguatamente approfondito, dalla letteratura emergono interessanti spunti di riflessione sull’utilità di questo aminoacido. Più precisamente l’uso della NAC nei fumatori potrebbe:

Coadiuvare il processo di disassuefazione sostenuto da terapia farmacologiche come quella con Vareniclina;
Ridurre l’incidenza degli effetti collaterali da astinenza da Nicotina, tipici delle prime fasi di disassuefazione;
Migliorare le capacità ventilatorie in pazienti affetti da broncopneumopatia cronica ostruttiva;
Controllare il microambiente infiammatorio;
Prevenire alcuni degli effetti collaterali del tabacco sulla funzionalità cardiovascolare;
Sostenere le attività antiossidanti endogene nei fumatori;
Controllare l’attività trasformante di alcuni carcinogeni presenti nel fumo di sigaretta.


Ulteriori studi, soprattutto di natura clinica più che sperimentale, saranno necessari per comprendere più nel dettaglio tutte le potenzialità protettive di un integratore come l’N-Acetil-Cisteina e soprattutto per individuarne i range terapeutici.

NAC: effetti collaterali

L’uso della NAC si è generalmente rilevato sicuro e privo di effetti collaterali clinicamente rilevanti, soprattutto quando utilizzato ai dosaggi consigliati. Solo raramente si è descritta l’insorgenza di vomito, nausea, cefalea, ipotensione, sonnolenza e diarrea. Nei protocolli per la disassuefazione da fumo, nonostante dosaggi generalmente superiori rispetto la norma, i principali effetti collaterali sarebbero stati attribuiti più all’astinenza da Nicotina che all’uso di questo aminoacido. "
Ultima modifica: 08/07/2019 14:37 da miciofelix.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: simo, Liuc33

Studio in doppio cieco - N-Acetilcisteina (NAC) 05/11/2019 09:54 #63746

  • Liuc33
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Zen
  • Messaggi: 4004
  • Ringraziamenti ricevuti 703
Micione, io la sto prendendo da un po ma non ho ancora capito quanta ne devo prendere.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Studio in doppio cieco - N-Acetilcisteina (NAC) 05/11/2019 13:11 #63749

  • miciofelix
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 2285
  • Ringraziamenti ricevuti 1118
ti riporto quanto scritto nel post qui sopra del 26 giugno:

"CONTROINDICAZIONI E DOSAGGI
La NAC è un principio sostanzialmente sicuro con limitati effetti collaterali. I supplementi, soprattutto per via orale, possono causare nausea, vomito, diarrea, stipsi. Soprattutto se ingeriti a stomaco vuoto, circostanza da evitare prediligendo l’assunzione ai pasti. Per il mantenimento generico di un buono stato di salute la dose sufficiente è di 600mg al giorno(..)"
Ultima modifica: 05/11/2019 13:11 da miciofelix.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Studio in doppio cieco - N-Acetilcisteina (NAC) 05/11/2019 21:15 #63758

  • Liuc33
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Zen
  • Messaggi: 4004
  • Ringraziamenti ricevuti 703
miciofelix ha scritto:
ti riporto quanto scritto nel post qui sopra del 26 giugno:

"CONTROINDICAZIONI E DOSAGGI
La NAC è un principio sostanzialmente sicuro con limitati effetti collaterali. I supplementi, soprattutto per via orale, possono causare nausea, vomito, diarrea, stipsi. Soprattutto se ingeriti a stomaco vuoto, circostanza da evitare prediligendo l’assunzione ai pasti. Per il mantenimento generico di un buono stato di salute la dose sufficiente è di 600mg al giorno(..)"
Grazie Micio, si io cosi ne prendo circa, ma vorrei capire se essendo un gran fumatore non sia il caso di prenderne di piu. :)
Ultima modifica: 05/11/2019 21:16 da Liuc33.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Studio in doppio cieco - N-Acetilcisteina (NAC) 05/11/2019 23:15 #63759

  • miciofelix
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 2285
  • Ringraziamenti ricevuti 1118
non saprei Liuc, magari segnati tutti questi dubbi e poi chiedili a Galli, magari qualche sostanza come la NAC potrebbe anche conoscerla e darti delle risposte...
Ultima modifica: 05/11/2019 23:16 da miciofelix.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: Liuc33
Tempo creazione pagina: 0.260 secondi

Salute Natura  Benessere
 

Realizzato un nuovo accordo commerciale! Sconto del 5% su centinaia di prodotti riservato ai foristi ADS. CLICCA per il codice PROMO.

 

arcobalenoErboristeria Arcobaleno

Sconto per lo shopping online. Solo gli iscritti al portale "Alleanza della Salute Forum di Medicina Ortomolecolare" potranno avvalersi di tale sconto che vale l' 8%. CLICCA