Benvenuto, Ospite
Al contrario di quanto si credeva nei tempi passati, oggi corpo e mente non sono più due mondi se­parati, ma sono due par­ti, in continua influenza reciproca, di un tutt’uno. L’uomo quindi è oggi considerato in tutta la sua unità somato – psi­chica, se l´intero sistema integrato di mente, corpo ed emozioni, che costituisce l´intera persona, non converge in direzione della salute, allora gli interventi puramente fisici possono non avere successo (Dott. O. Carl Simonton)
  • Pagina:
  • 1
  • 2

ARGOMENTO: Nuove Cellule per Ringiovanire

Nuove Cellule per Ringiovanire 19/03/2017 08:02 #54044

  • Ricercatore3
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 351
  • Ringraziamenti ricevuti 156
studiotrevisani.wordpress.com/2013/09/20...i-piu-diventa-nuovo/

Buondì, quando ho in mente un pensiero che immagino interessa lo scrivo sul forum, e allora ecco cosa ho pensato appena sveglio, devo anche dire che in parte l'ho già scritto in altri argomenti.

Leggiamo frequentemente che ci interesserebbe sapere come si fa a ringiovanire di alcuni anni, i ricercatori-medici lo ipotizzano, però ancora non conoscono l'esatto meccanismo il quale determina il ringiovanimento.
Io però, tramite la ricerca che ho svolto, posso affermare senza timore di essere smentito che, per ringiovanire è necessaria LA CRESCITA CONTINUA DI NUOVE CELLULE, le quali sostituiscono progressivamente le cellule più vecchie del Cervello e di altri Organi del Corpo.

Fino a quì i medici concordano, ma quello di cui non sono ancora consapevoli è: come si fa a sapere quando le nostre cellule si stanno rigenerando consentendoci di ringiovanire?

A questo punto lasciatemi indicare una realtà già scritta in alcune altre occasioni: come si può ben capire, per ottenere il ringiovanimento non esiste la pozione magica, ma è necessario un discreto impegno nello svolgere costantemente un'attività fisico-motoria non affaticante ma continuata per alcuni minuti al giorno.

Mi è sembrato di notare che le Persone, pur conoscendo i suggerimenti sinceri di alcuni medici, non sono molto stimolati nel praticare i non affaticanti esercizi fisici, e allora chiediamoci: perché solo poche Persone svolgono la regolare attività fisica?

Una minima percentuale di Persone si esercitano fisicamente, senza conoscerne gli esatti meriti, perché la stragrande maggioranza ancora non è consapevole degli esatti meccanismi dell'esercizio fisico i quali determinano la Salute e il Ringiovanimento.

Allora, cerco di far capire una realtà non conosciuta neanche dai medici: avete presente quando siamo giovani? A 20 o 30 anni siamo sempre in movimento, ma poi con il trascorrere degli anni tendiamo progressivamente ad accomodarci in poltrona, e allora riflettiamo su una realtà importante, considerando i respiri che facciamo, consideriamo cioè gli ATTI RESPIRATORI e poniamoci una domanda: respiriamo di più quando siamo in movimento oppure quando siamo seduti in poltrona?
Penso che tutti capiscono che, quando siamo seduti respiriamo di meno, per questo motivo nel sangue DIMINUISCE PROGRESSIVAMENTE LA OSSIGENAZIONE, causando in questo modo il deterioramento cellulare e le conseguenti malattie cronico-degenerative.

Ecco perché se decidiamo di iniziare un comportamento sano il quale prevede, oltre alla buona alimentazione abbondantemente vegetariana la quale aumenta protettivamente la Circolazione del Sangue e dell'Ossigeno in tutte le cellule, e, realtà fondamentale, con una sana camminata o alcuni minuti al giorno di ciclismo, GLI ATTI RESPIRATORI AUMENTANO COME QUANDO AVEVAMO 20 o 30 anni, aumentando in questo modo stabilmente la quantità dell'indispensabile Ossigeno nel Sistema Cardiocircolatorio, attivando un'automatismo il quale consente la Crescita più rapida di Nuove Cellule nel Cervello e negli altri Organi del Corpo, consentendoci così di Ringiovanire insieme all'eccellente prevenzione delle malattie o eventualmente la cura più efficace delle stesse.
Auspicando di aver scritto delle realtà da voi capite, Auguro Buona Domenica.
Ultima modifica: 19/03/2017 08:08 da Ricercatore3.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: carm3n

Nuove Cellule per Ringiovanire 20/03/2017 10:25 #54062

  • CMN
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Deus laudetur
  • Messaggi: 610
  • Ringraziamenti ricevuti 390
Il nostro DNA permette un numero finito di mitosi definito dal cosiddetto numero di Hayflick (vd. wikipedia: Telomeri).
La fine delle nostre cellule sembrerebbe dunque scritta nel DNA.
Ma solo da meno di vent'anni (dal 1998) sappiamo che è possibile estendere il numero di telomeri e ottenere un aumento di possibili divisioni cellulari.
Anche se potrebbe sembrare assurdo, alcuni eventi avversi, come una leggera ketoacidosi metabolica, possono estendere il numero Hayflick regalando un "bonus" alle nostre staminali.
Tuttavia sarei pronto a scommettere questo meccanismo non è sfruttabile all'infinito né è esente da rischi.
Il mio bisnonno era convinto che il progresso avrebbe sconfitto anche la morte, ma questo sembra più una chimera che una possibilità.
Forever young?
:(
Rudy - I care
Ultima modifica: 20/03/2017 10:28 da CMN.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: alexpio, Marco R.

Nuove Cellule per Ringiovanire 20/03/2017 10:50 #54063

  • Ricercatore3
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 351
  • Ringraziamenti ricevuti 156
Sconfiggere la morte certo non si potrà, CMN, ma aumentare la vita media di alcune decine di anni penso sarà possibile, questo aumento della vita media lo dovremo proprio alla Rigenerazione Cellulare che otteniamo con l'aumento stabile della pressione parziale di ossigeno nel sangue.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: carm3n

Nuove Cellule per Ringiovanire 20/03/2017 22:55 #54068

  • Liuc33
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Zen
  • Messaggi: 2593
  • Ringraziamenti ricevuti 348
Come si fa a fare l'aumento stabile della pressione parziale di ossigeno nel sangue? :)
Il vicitore è un sognatore che non ha mai mollato (Mandela)
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Nuove Cellule per Ringiovanire 21/03/2017 00:06 #54070

  • Ricercatore3
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 351
  • Ringraziamenti ricevuti 156
Liuc33 ha scritto:
Come si fa a fare l'aumento stabile della pressione parziale di ossigeno nel sangue? :)

30-40 minuti (non di più) al giorno di una semplice camminata tranquilla, oppure, gli stessi minuti praticare il ciclismo senza affaticarsi, o anche pedalare con la Cyclette con la finestra aperta per consentire una maggiore ossigenazione nella camera, aumentando così giornalmente gli Atti Respiratori (numero dei respiri) determinando l'aumento stabile della ossigenazione sanguigna, in questo modo si ottiene l'aumento della pressione parziale di ossigeno i cui livelli sono indicati dalla pO2 arteriosa.
Puoi esserne certo Gianni, dopo tre o quattro mesi di costante IMPEGNO (da continuare in seguito) nel fare l'esercizio fisico, essendo già aumentata un pò la pressione parziale di ossigeno nel sangue le Cellule cominciano a rigenerarsi più rapidamente, consentendoti l'inizio del ringiovanimento e il ritorno della Salute.
Bonanot Gianni
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: carm3n

Nuove Cellule per Ringiovanire 21/03/2017 10:39 #54076

  • Liuc33
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Zen
  • Messaggi: 2593
  • Ringraziamenti ricevuti 348
Pino@
Lo faccio gia fra a piedi, bicicletta piscina ecc
Allora vivrò 100 anni :)
Il vicitore è un sognatore che non ha mai mollato (Mandela)
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Nuove Cellule per Ringiovanire 21/03/2017 13:19 #54079

  • Clara
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2977
  • Ringraziamenti ricevuti 1661
Ecco come si allungano i telomeri: scoperta la fontana dell’eterna giovinezza?

Per vivere più a lungo, potrebbe essere sufficiente ‘allungare’ le estremità dei cromosomi, i cosiddetti telomeri. Uno storico esperimento condotto nei laboratori della Stanford University dimostra che questo può essere ottenuto, somministrando un RNA messaggero codificante per il TERT, l’enzima allunga-telomeri. Nell’arco di pochi giorni dal trattamento, i cromosomi ringiovaniscono di una decina d’anni. E con loro le cellule.

27 GEN - Da anni, l’attenzione degli scienziati si è appuntata sui ‘telomeri’, una sorta di ‘caschetto’ che protegge le estremità dei cromosomi. La loro funzione sembra essere quella di mantenere in buona salute ed efficiente il DNA, che può in questo modo replicarsi. Ma i ‘caschetti’ non hanno vita eterna: ad ogni replicazione del DNA, tendono ad accorciarsi, finché diventano così sottili, che non sono più in grado di svolgere la loro azione protettiva; il DNA si trova così esposto a danni di vario tipo, compaiono delle mutazioni e l’organismo invecchia.

E’ possibile allontanare l’invecchiamento, semplicemente riuscendo ad allungare i telomeri, ad evitare che si consumino? È la domanda che si sono posti gli scienziati della Stanford University, che pubblicano oggi i risultati dei loro esperimenti su FASEB Journal, la rivista di biologia con più citazioni al mondo.

Gli scienziati americani hanno somministrato dell’mRNA modificato, codificante il TERT, un enzima capace di aumentare la lunghezza dei telomeri, aggiungendo delle sequenze ripetitive di DNA, ad una coltura cellulare. Altri tre gruppi cellulari, sono stati utilizzati come ‘controlli’; ad uno veniva somministrato mRNA codificante una forma inattiva di TERT; ad un altro la soluzione attraverso la quale veniva somministrato il TERT; all’ultimo, nessun trattamento.

I telomeri del gruppo di cellule sottoposto al trattamento attivo (cioè alla somministrazione di mRNA TERT) hanno presentato un rapido ‘allungamento’ nell’arco di pochi giorni, mentre i telomeri degli altri tre gruppi cellulari non mostravano alcuna alterazione.
Molto importante da un punto di vista della safety, è stata la constatazione che i telomeri ‘allungati’ in maniera artificiale tornavano col tempo a riaccorciarsi fisiologicamente e che queste cellule ad un certo punto smettevano di dividersi; ciò significa che le cellule sottoposte al trattamento ‘anti-aging’ non diventano ‘immortali’.

“Siamo rimasti piacevolmente sorpresi dal constatare con quale rapidità l’mRNA TERT riesca ad allungare i telomeri – afferma John Ramunas, primo autore dello studio – A pochi giorni dal trattamento, i telomeri dei fibroblasti avevano recuperato almeno dieci anni di invecchiamento, presentando una regressione del loro accorciamento. Questo suggerisce dunque che un trattamento del genere ha un’azione immediata e duratura”.

Il trattamento ‘allunga-telomeri’ è stato sperimentato su diversi tipi cellulari, quali fibroblasti e mioblasti; attualmente è in sperimentazione sulle cellule staminali. I ricercatori di Stanford hanno inoltre dimostrato che le cellule possono essere sottoposte a questo trattamento diverse volte, e in questo modo si ottiene un miglioramento della loro capacità di divisione.

Una ricaduta pratica di questo esperimento è ad esempio che il piccolo numero di cellule contenuto in un campione bioptico potrà essere amplificato con questo metodo, al fine di ottenere un gran numero di cellule. Questa metodologia potrebbe inoltre trovare applicazione nel modeling delle malattie, nello screening dei farmaci e, naturalmente, in medicina rigenerativa.

“Nell’immediato – commenta Helen M. Blau, che ha coordinato la ricerca come Direttore del Baxter Laboratory for Stem Cell Biology presso il Dipartimento di Microbiologia e Immunologia della Stanford University (California, USA) – speriamo che i nostri risultati siano utilizzabili in vari contesti per ricercare trattamenti e cure per una serie di malattie. Più avanti nel futuro, speriamo che questi risultati aiutino a prevenire, ritardare e addirittura a trattare una serie di condizioni correlati all’età, ma anche alcune malattie genetiche devastanti, causate da un inadeguato mantenimento dei telomeri.”

“Scopriremo magari un giorno che non è questa la fontana dell’eterna giovinezza – commenta Gerald Weissmann, direttore di FASEB Journal – ma di certo questo è un lavoro storico. Nel breve termine ci consentirà di capire come l’invecchiamento impatti sui meccanismi molecolari delle cellule; a lungo termine, l’unico limite è il cielo. I biologi hanno intuito da tempo che il segreto per vivere più a lungo è riuscire ad allungare i telomeri. Helen Blau e i suoi colleghi sono riusciti a farlo.”

Maria Rita Montebelli
www.quotidianosanita.it/scienza-e-farmac...hp?articolo_id=25596
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: alexpio, carm3n, Marco R.

Nuove Cellule per Ringiovanire 21/03/2017 14:52 #54083

  • Bardi
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 80
  • Ringraziamenti ricevuti 19
La ricerca sui telomeri è stata sviluppata dal dott. Vincent Giampapa, candidato al premio Nobel nel 2014.
Giusto per precisione.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: carm3n

Nuove Cellule per Ringiovanire 21/03/2017 17:49 #54085

  • Ricercatore3
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 351
  • Ringraziamenti ricevuti 156
Riflettiamo un momento, poi decidete voi.
Lo studio pubblicato da Clara, la quale ringrazio, porta la data del gennaio 2015, quindi più di due anni fa, e anche negli anni precedenti altri scienziati hanno studiato nella stessa direzione, e allora chiediamoci: in questi anni di ricerche sui telomeri, i quali, si suppone, proteggerebbero le estremità dei cromosomi mantenendo in buona salute il DNA e le cellule, e dunque, in questi anni di ricerche quali passi avanti sono stati fatti?
Nessun passo avanti, sapete perché? Semplicemente perché lo studio sui telomeri è sbagliato, essi sono solo un marcatore, per meglio dire, PRIMA SI OTTIENE LA RIGENERAZIONE CELLULARE dovuta all'aumento stabile della pressione parziale di ossigeno paramagnetico e generatore di energia elettrochimica nel sangue, POI SI VERIFICA la rigenerazione dei telomeri, la buona efficienza dei cromosomi e del DNA (acido desossiribonucleico).

E allora per farla breve, quello che è davvero importante è il capire da parte dei ricercatori di medicina e dei medici, la REALE funzionalità dell'Ossigeno Disciolto Paramagnetico, i cui livelli sono indicati dalla pO2 arteriosa, la cui energia elettrochimica irradiata nel sangue è indispensabile per le cellule di tutto l'organismo.
Quando sarà capita questa realtà tutto sarà più chiaro in Medicina, le malattie saranno facilmente curabili, e l'invecchiamento cellulare sarà fortemente rallentato.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: carm3n

Nuove Cellule per Ringiovanire 21/03/2017 19:13 #54088

  • miciofelix
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1162
  • Ringraziamenti ricevuti 489
riporto questo link molto interessante sui telomeri: www.vitamineproteine.com/tag/come-allungarsi-la-vita/

purtroppo non è possibile copiare e incollare, ma in sintesi ecco cosa sarebbe utile secondo l'articolista per l'allungamento telomeri:

D + K
magnesio
polifenoli del te verde e cacao
curcuma
vitamine gruppo B
Q10
salmone (omega 3)

per quanto mi riguarda mi manca la curcuma e al posto del salmone sto prendendo l'olio di canapa per gli omega 3 :)
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: carm3n, Marco R.

Nuove Cellule per Ringiovanire 21/03/2017 19:15 #54089

  • miciofelix
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1162
  • Ringraziamenti ricevuti 489
dimenticavo, sembra che per l'articolista o per gli studi che riporta serva anche avere una "coscienza" B)
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Nuove Cellule per Ringiovanire 21/03/2017 23:28 #54092

  • Liuc33
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Zen
  • Messaggi: 2593
  • Ringraziamenti ricevuti 348
Mi sembra giusto Micio, ma comè che non parla del'AA?
Il vicitore è un sognatore che non ha mai mollato (Mandela)
Ultima modifica: 21/03/2017 23:29 da Liuc33.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Nuove Cellule per Ringiovanire 21/03/2017 23:36 #54093

  • miciofelix
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1162
  • Ringraziamenti ricevuti 489
non saprei, se è per questo non parla nemmeno del selenio o della vitamina E, altri potenti antiossidanti solitamente presenti in ricerche simili....magari cercando ancora si possono trovare altri studi con altre sostanze ritenute utili compreso l'AA o magari lo zinco ecc...
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Nuove Cellule per Ringiovanire 21/03/2017 23:40 #54094

  • Liuc33
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Zen
  • Messaggi: 2593
  • Ringraziamenti ricevuti 348
Bè studi sull'AA ne leggiamo da anni, strano dicevo perchè LAA è il piu importante di tutti a mio avviso
Forse era sottinteso :lol:
Il vicitore è un sognatore che non ha mai mollato (Mandela)
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Nuove Cellule per Ringiovanire 21/03/2017 23:41 #54095

  • miciofelix
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1162
  • Ringraziamenti ricevuti 489
detto e fatto, è bastato cercare un pò con google :-)

casabenessere.wordpress.com/2015/08/11/1...ts-i-take-every-day/

in questo articolo ci sono conferme di alcune sostanze ed altre new entry, ecco il copia e incolla:

"I nutrizionisti sono stati a lungo interessati alle dinamiche della lunghezza dei telomeri nel corpo, e come i telomeri hanno un ruolo per la salute umana e l’aspettativa di vita. I telomeri sono stati scoperti nel 1973 da Alexey Olovnikov.

Ha scoperto che le minuscole unità di DNA alla fine di ciascun cromosoma, il telomero tende a ridursi con il tempo, perché non si possono replicare completamente ogni volta che la cellula si divide e possono essere il più potente orologio biologico che deve ancora essere identificato.

Quindi, quando si invecchia, i vostri telomeri si accorciano e diventano più corti. Alla fine, la replicazione del DNA e la divisione cellulare cessa completamente, a quel punto si muore. Tuttavia, un numero crescente di ricerche mostra che alcuni nutrienti hanno un ruolo enorme nel proteggere la lunghezza dei telomeri; che incidono notevolmente su quanto a lungo si vive.
L’alimentazione influisce sulla longevità

Ad esempio, in un recente studio, scienziati hanno scoperto che la vitamina B e un folato che svolge un ruolo importante nel mantenimento dell’integrità del DNA e la metilazione del DNA, che a sua volta influisce sulla lunghezza dei telomeri.

I ricercatori hanno anche scoperto che le donne che fanno uso di integratori di vitamina B12 hanno telomeri più lunghi di quelli che non lo fanno. La vitamina D3, zinco, ferro, acidi grassi omega-3, e le vitamine C ed E influenzano anche la lunghezza dei telomeri. Questo supporta i risultati di un precedente studio del 2009, che ha fornito la prima prova epidemiologica che l’uso di multivitaminici da parte delle donne è associato a più telomeri Secondo gli autori:

“Rispetto ai non-utilizzatori, la lunghezza dei telomeri dei leucociti relativa del DNA è stato in media del 5,1% più a lungo tra gli utenti che usano multivitaminici quotidianamente. Nell’analisi di micronutrienti, più elevati introiti di vitamine C ed E dagli alimenti sono stati associati a telomeri più lunghi, anche dopo l’integrazione di multivitaminici “.

Il meccanismo con cui i nutrienti sembrano influenzare la lunghezza dei telomeri è influenzare l’attività della telomerasi, un enzima che aggiunge le ripetizioni telomeriche alle estremità del vostro DNA. Migliaia di studi sono stati pubblicati sulla telomerasi, e sono ben noti per mantenere la stabilità genomica, impedire l’attivazione inadeguata di percorsi di danni al DNA, e regolano l’invecchiamento cellulare.

Nel 1984, Elizabeth Blackburn PhD, professore di biochimica e biofisica presso UCSF, ha scoperto che l’enzima telomerasi ha effettivamente la capacità di allungare il telomero sintetizzando DNA da un primer RNA. Lei, insieme a Carol Greider e Jack Szostak sono stati premiati congiuntamente per il Premio Nobel per la medicina nel 2009 “per la scoperta di come i cromosomi sono protetti dai telomeri e l’enzima telomerasi.”
La scienza della crescente giovinezza

Credo che la scienza dei telomeri offre la possibilità più interessante e vitale per l’allungamento della vita con una strategia anti-invecchiamento che può effettivamente consentire di rigenerare e di fatto “crescere più giovane.” Naturalmente, i ricercatori sono al lavoro elaborare strategie farmaceutiche per ottenere questo risultato, ma non c’è prova solida che semplici strategie di stile di vita e di agendo su una sana alimentazione si può arrivare allo stesso risultato. Questa è una grande notizia, come telomeri corti sono un fattore di rischio non solo per la morte, ma per molte malattie.

Ad esempio, l’accorciamento dei telomeri è stato collegato a malattie elencate di seguito. Ma gli studi sugli animali hanno anche dimostrato che questi tipi di problemi di salute possono essere invertiti ripristinando funzionamento della telomerasi:

Diminuzione della risposta immunitaria contro le infezioni diabete di tipo 2 lesioni aterosclerotiche
Malattie neurodegenerative testicolare, della milza, l’atrofia intestinale danno al DNA


Diminuisce la risposta immunitaria alle infezioni Diabete di tipo 2 Lesioni aterosclerotiche
Danni neurodegenerativi Atrofia testiculare, splenica, intestinale Danni al DNA
12 Nutrienti chiave per allungare la vita

Lo studio ha trovato le seguenti sostanze nutrienti per avere un impatto positivo sulla lunghezza dei telomeri:
Vitamina B12 Zinco Vitamina D
Omega-3 Vitamina C Vitamina E

Qui di seguito, passerò in rassegna alcuni di quelli, oltre a diversi ulteriori raccomandazioni per quello in cui credo sono tra i nutrienti più importanti per mantenere e promuovere l’allungamento dei telomeri.

Naturalmente, qualsiasi tentativo di una lista come questo è destinato a fallire in una certa misura come abbiamo davvero bisogno di un equilibrio di una vasta gamma di sostanze nutritive. Tuttavia, credo che sia possibile fare alcune raccomandazioni generali basate sul fatto che la maggior parte delle persone sono gravemente carenti di molti di questi nutrienti chiave che sappiamo essere importante per una salute ottimale. Altri, come astaxantina e la curcumina, hanno solo come supporto scientifico robusto che sembrerebbe sciocco ignorarli quando i benefici sono così profondi. Detto questo, qui sotto ci sono le mie raccomandazioni per i 12 nutrienti anti-invecchiamento, seguita da due strategie bonus che non comportano l’assunzione di integratori che possono anche aiutare e radicalmente aumentare la durata della vita per proteggere i telomeri.

Ho elencato i 12 nutrienti sotto nell’ordine in cui credo che abbiano importanza. Personalmente prendo i primi sei ogni giorno, ma la vitamina D sarebbe meglio prenderla attraverso l’esposizione al sole, non attraverso un integratore orale.
1. La vitamina D

In uno studio su più di 2.000 donne, quelli con livelli superiori di vitamina D sono state trovate ad avere un minor numero di modifiche legate invecchiamento nel loro DNA, così come una risposta infiammatoria più bassa. Le donne con livelli più elevati di vitamina D sono con più probabilità quelle ad avere telomeri più lunghi, e viceversa. Ciò significa che le persone con alti livelli di vitamina D possono effettivamente invecchiare più lentamente rispetto alle persone con livelli più bassi di vitamina D.

Il formato di leucociti dei telomeri (LTL) è un predittore per l’invecchiamento delle malattie correlate. Come l’età, il vostro LTL a diventare più breve, ma, se si soffre di infiammazione cronica, la diminuzione della lunghezza dei telomeri sarà molto più veloce, perché la risposta infiammatoria del corpo accelera il consumo di leucociti. La vostra concentrazione di vitamina D diminuisce con l’età, mentre la vostra proteina C-reattiva (un mediatore dell’infiammazione) aumenta. Questo doppio smacco aumenta il rischio generale di sviluppare malattie autoimmuni come la sclerosi multipla e l’artrite reumatoide.

La buona notizia è che la vitamina D è un potente inibitore della risposta infiammatoria del corpo, e riducendo l’infiammazione, è diminuire il vostro numero di leucociti, creando una reazione a catena positiva che può aiutare a proteggere contro una varietà di malattie. In sostanza, protegge il corpo da deterioramento di invecchiamento. I ricercatori hanno scoperto che i sottoinsiemi di leucociti hanno recettori per la forma attiva della vitamina D (D3), che permette la vitamina di avere un effetto diretto su queste cellule. Questo potrebbe anche spiegare il collegamento specifico tra vitamina D e malattie autoimmuni.

Il modo migliore in assoluto per ottimizzare i livelli di vitamina D sarebbe attraverso l’esposizione al sole al sicuro. Sono pienamente consapevole che molti non saranno in grado di attuare questa raccomandazione a causa di vincoli di stile di vita, ma sento che farei una riprovevole negligenza se non sottolineassi come sia superiore la qualità di vitamina D presa con il sole in confronto con quella orale.
2. Astaxantina (derivato dalla microalga Haematococcus pluvialis)

Nello studio del 2009 sull’ uso di multivitaminici e la lunghezza dei telomeri, i telomeri più lunghi sono stati anche associati con l’uso di formule di antiossidanti. Secondo gli autori, i telomeri sono particolarmente vulnerabili allo stress ossidativo. Inoltre, l’infiammazione induce stress ossidativo e riduce l’attività della telomerasi (ancora una volta, che è l’enzima responsabile del mantenimento dei vostri telomeri).

L’Astaxantina si è rivelata come uno dei più potenti antiossidanti attualmente conosciuti, con funzionalità di potenti anti-infiammatori e DNA-protettivo. La ricerca ha anche dimostrato che può proteggere da danni al DNA indotti da raggi gamma ultravioletti. Ha una serie di caratteristiche uniche che lo rendono unico rispetto alle altre sostanze.

Ad esempio, è di gran lunga il più potente antiossidante carotenoide quando si tratta di ridurre i radicali liberi: astaxantina è

65 volte più potente della vitamina C,
54 volte più potente di beta-carotene e
14 volte più potente della vitamina E.

È anche molto più efficace di altri carotenoidi a “estinguere la molecola di ossigeno singola”, che è un particolare tipo di ossidazione. È

550 volte più potente della vitamina E, e
11 volte più potente del beta-carotene a neutralizzare la molecola di ossigeno singola.

L’Astaxantina attraversa sia la vostra barriera emato-encefalica e la tua barriera emato-retinica (beta-carotene e licopene non lo fanno), che porta la protezione antiossidante e anti-infiammatori per i tuoi

occhi,
cervello e
del sistema nervoso centrale.

Un’altra caratteristica che separa l’astaxantina da altri carotenoidi è che non può funzionare come un pro-ossidante. Molti antiossidanti agiranno come pro-ossidanti (nel senso che cominciano a provocare piuttosto che combattere ossidazione) quando è presente nei tessuti in concentrazioni sufficienti. È per questo che non si vuole esagerare nel prendere troppi integratori antiossidanti come il beta-carotene, per esempio. L’Astaxantina, d’altra parte, non funziona come un pro-ossidante, anche se presenti in quantità elevate, che lo rende estremamente utile.

Infine, una delle sue più profonde caratteristiche è la sua capacità unica di proteggere l’intera cella da danni, sia la parte solubile in acqua e la porzione liposolubili della cellula. Altri antiossidanti influenzano solo uno o l’altro. Ciò è dovuto alle caratteristiche fisiche uniche dell’ astaxantina che permettono di risiedere all’interno della membrana cellulare anche proteggere l’interno della cellula.
3. Ubiquinol (CoQ10)

Coenzima Q10 (CoQ10) è il quinto integratore più popolare negli Stati Uniti, scattata da circa il 53 per cento degli americani, secondo un sondaggio 2010 di ConsumerLab.com . Questa è una buona cosa come uno ogni quattro americani su 45 sta prendendo una statina e ognuno di questi individui deve prenderlo.

Il CoQ10 è utilizzato da ogni cellula del vostro corpo. In effetti, è così importante per le funzioni quotidiane del vostro corpo che è anche conosciuto come “ubichinone” perché è ‘onnipresente’ nel corpo umano.

Che cosa si può non sapere, tuttavia, è che a beneficiare del modulo della sostanza nutritiva necessario per produrre energia cellulare e contribuire a ridurre i segni tipici dell’invecchiamento, il tuo corpo deve convertire l’ ubichinone alla forma ridotta, chiamato ubichinolo – e la ricerca sta dimostrando che questa forma ridotta può effettivamente essere superiore per la vostra salute in molti modi. Se hai meno di 25 anni il tuo corpo è in grado di convertire il CoQ10 dal ossidata alla forma ridotta. Tuttavia, se sei più vecchio, il corpo fa più fatica a convertire il CoQ10 ossidato a ubiquinolo.

L’invecchiamento precoce è un effetto collaterale primario di avere troppo poco CoQ10, perché questa vitamina essenziale ricicla altri antiossidanti, come la vitamina C e la carenza di CoQ10 E accelera anche danni al DNA, e perché CoQ10 è benefico per la salute del cuore e la funzione muscolare di cui l’impoverimento porta a fatica , debolezza muscolare, dolore e insufficienza cardiaca alla fine.

In una precedente intervista con il dottor Stephen Sinatra, racconta un esperimento dalla metà degli anni ’90 sull’invecchiamento dei ratti. La vita media di un topo è di due anni. I ratti trattati con CoQ10, al termine della loro vita, avevano più energia, pelliccia migliore, e appetito migliore, rispetto ai ratti che non hanno assunto CoQ10. Il supplemento fondamentalmente ha avuto un effetto anti-invecchiamento potente, nel senso che mantenne la loro giovinezza fino alla fine della loro vita. In termini di estensione della vita, l’effetto è stato minimo.

Dr. Sinatra ha anche condotto la sua ricerca e ha scoperto che il CoQ10 dato a entrambi i topi giovani e meno giovani ha provocato un aumento di energia e vigore. Topi anziani hanno viaggiato attraverso i labirinti in modo più veloce, che ha dimostrato un miglioramento della memoria, e aveva più l’attività locomotoria rispetto a quelli che non hanno assunto CoQ10. Così il CoQ10 sicuramente sembra migliorare la qualità della vita, anche se non può aumentare in modo significativo la longevità.
4. Prodotti fermentati / probiotici

E ‘abbastanza chiaro che mangiare una dieta composta di elevate quantità di alimenti industriali accorcia la vita, ma il 90 per cento del denaro americani speso in cibo viene speso per prodotti alimentari industriali, e la fonte numero uno di calorie negli Stati Uniti proviene dallo sciroppo di fruttosio di mais – un ingrediente di base che si trova in quasi tutti gli alimenti industriali, dalle cene surgelate, ai condimenti, snack e soda. I ricercatori hanno anche scoperto che le mutazioni genetiche e malfunzionamenti che causano la malattia sono create nelle generazioni future quando altamente trasformati e cibi artificiali sono consumati!

Parte del problema è che questi alimenti, dallo zucchero e agli alimenti industriali distruggono efficacemente la vostra microflora intestinale. La vostra flora intestinale ha un potere incredibile sul vostro sistema immunitario, che, naturalmente, è il sistema di difesa naturale del vostro corpo. Gli antibiotici, lo stress, i dolcificanti artificiali, l’acqua clorata e molti altri fattori possono anche ridurre la quantità di probiotici (batteri benefici) nel vostro intestino, che può predisporre a malattie e invecchiamento precoce. Idealmente, si vuole fare in alimenti tradizionalmente coltivate e fermentate un punto fermo nella vostra dieta quotidiana.

È possibile utilizzare un integratore probiotico, ma ottenere i vostri probiotici da cibo è decisamente meglio, come si può consumare batteri molto più vantaggioso, in molti casi fino a 100X di più. Verdure fermentate sono un’eccellente alternativa in quanto sono entrambi deliziosi e semplici da fare.
5. L’olio di Krill

Secondo il dottor William Harris, un esperto di grassi omega-3, coloro che hanno un indice di omega-3 inferiore al quattro per cento di età molto più velocemente rispetto a quelli con indici superiori otto per cento. Pertanto, l’indice omega-3 può anche essere un indicatore efficace del vostro tasso di invecchiamento. Secondo la ricerca il Dr. Harris, grassi omega-3 sembrano svolgere un ruolo nell’attivazione della telomerasi, che, ancora una volta, ha dimostrato di essere in grado di realmente invertire l’accorciamento dei telomeri.

Anche se questa ricerca è preliminare, vorrei suggerire che l’ottimizzazione delle omega-3 livelli fuori otto per cento sarebbe una buona strategia, se siete interessati a ritardare l’invecchiamento. (Il medico può ordinare il test indice omega-3 da un laboratorio chiamato Health Laboratory Diagnostic a Richmond, in Virginia). Dopo tutto, non hai niente da perdere e molto da guadagnare in questo modo, dal momento che di omega-3 ha dimostrato di essere estremamente importante per la vostra salute in molti aspetti.

Il mio omega-3 di origine animale preferito è l’olio di krill, in quanto ha una serie di vantaggi che non si trovano in altri integratori di omega-3 come l’olio di pesce. Oltre a maggiore potenziale di contaminazione, gli integratori di olio di pesce hanno un rischio maggiore di subire un danno di ossidazione e l’irrancidimento. Il dottor Rudi Moerck ha discusso i rischi a lungo in una precedente intervista. Olio di krill contiene anche naturalmente presente astaxantina, che lo rende quasi 200 volte più resistente al danno ossidativo rispetto all’olio di pesce.

Inoltre, secondo la ricerca il Dr. Harris, l’olio di krill è anche più potente grammo per grammo, mentre il tasso di assorbimento è molto più elevato di olio di pesce. È possibile ottenere in qualche luogo tra il 25 e il 50 per cento più omega-3 per milligrammo quando si prende l’olio di krill rispetto all’olio di pesce, quindi non c’è bisogno di prendere il più.
6. Vitamina K2

La vitamina K può benissimo essere “la prossima vitamina D”, come la ricerca continua a illuminare un numero crescente di benefici per la salute. Mentre la maggior parte delle persone ha abbastanza vitamina K dalla loro dieta per mantenere un’adeguata coagulazione del sangue, non sono sufficienti per offrire la protezione contro altri gravi problemi di salute. Ad esempio, la ricerca nel corso degli ultimi anni suggeriscono che la vitamina K2 è in grado di fornire una sostanziale protezione dal cancro della prostata, che è una delle principali cause di cancro tra gli uomini negli Stati Uniti. E i risultati della ricerca sono ugualmente incoraggianti per i benefici della vitamina K per la salute cardiaca:

Nel 2004, il Rotterdam Study, che è stato il primo studio che dimostra l’effetto benefico della vitamina K2, ha dimostrato che le persone che consumano 45 mcg di K2 quotidianamente vivono sette anni più a lungo rispetto alle persone di ottenere 12 mcg al dayix.

In un successivo studio chiamato Prospect StudyX, 16.000 persone sono stati seguiti per 10 anni. Ricercatori hanno scoperto che ogni ulteriore 10 mcg di K2 nei risultati di dieta a 9 per cento un minor numero di eventi cardiaci.

K2 è presente in alimenti fermentati, in particolare formaggi e il natto cibo giapponese, che è di gran lunga la fonte più ricca di K2.
7. Magnesio

Secondo la ricerca si evidenzia, che il magnesio svolge un ruolo importante nella replicazione del DNA, la sua riparazione, e la sintesi di RNA, e il magnesio nella dieta ha dimostrato di correlare positivamente con maggiore lunghezza dei telomeri nelle donne. Altre ricerche hanno dimostrato che la carenza a lungo termine porta ad accorciamento dei telomeri nei ratti e colture cellulari. Sembra che la mancanza di ioni di magnesio ha un’influenza negativa sulla integrità del genoma. Un insufficiente quantità di magnesio riduce anche la capacità del corpo di riparare il DNA danneggiato, e può indurre anomalie cromosomiche. Secondo gli autori, è ragionevole ipotizzare che “il magnesio influenza la lunghezza dei telomeri influenzando l’integrità e riparazione del DNA, oltre al suo ruolo potenziale nello stress ossidativo e infiammazione.”
8. Polifenoli

I polifenoli sono composti antiossidanti potenti che si trovano negli alimenti vegetali, molti dei quali sono stati collegati a benefici anti-invecchiamento e la riduzione della malattia. Qui ci sono solo alcuni esempi di questi potenti composti antiossidanti :

Uva (resveratrolo) – Resveratrolo penetra profondamente al centro del nucleo delle vostre cellule, dando il tempo al vostro DNA per riparare i danni dei radicali liberi. Ricerche risalenti al 2003 ha dimostrato che il resveratrolo, è un potente polifenolo e anti-fungine, è stata in grado di aumentare la durata della vita delle cellule di lievito.
I risultati hanno mostrato che il resveratrolo potrebbe attivare un gene chiamato sirtuin, che viene attivato anche durante la restrizione calorica in varie specie. Da allora gli studi in vermi nematodi, moscerini della frutta, pesci, topi e le cellule umane hanno collegato il resveratrolo a vite più lunghe.

Il resveratrolo si trova nell’uva, e ci sono numerosi prodotti sul mercato che contengono resveratrolo. Raccomando alla ricerca di un prodotto da uve moscato, e che utilizza bucce INTERE e semi, come questo è dove molti dei benefici sono concentrati.

Cacao – Molto pochi studi hanno confermato le proprietà antiossidanti potenti, e i successivi benefici per la salute, di polvere di cacao grezzo. Scuro, biologico, cioccolato non trasformati è stato trovato per avvantaggiare il vostro metabolismo del glucosio (controllo diabetico), la pressione del sangue, e la salute cardiovascolare.
Tè verde – polifenoli contenuti nel tè, tra cui l’EGCG (epigallocatechina gallato) e molti altri, hanno dimostrato di offrire protezione contro molti tipi di cancro. I polifenoli del tè verde possono costituire fino al 30 per cento del peso della foglia secca, così, quando si beve una tazza di tè verde, si sta bevendo una soluzione abbastanza potente di polifenoli del tè sani.
Il tè verde è il tipo meno elaborato di tè, in modo che contenga anche la più alta quantità di EGCG di tutte le varietà di tè. Tenete a mente, però, che molti tè verdi sono stati ossidati, e questo processo può portare via molte delle sue preziose proprietà. Il segno più semplice per cercare quando si valuta la qualità di un tè verde è il suo colore: se il tè verde è marrone invece che verde, è probabile stato ossidato.

Il mio preferito è il tè verde matcha perché contiene l’intera foglia di tè a terra, e può contenere più di 100 volte la EGCG fornite da regolare tè verde fermentato.
9. Folato (vitamina B9 o acido folico)

Secondo lo studio in evidenza nel Journal of Nutritional Biochemistry, le concentrazioni plasmatiche di vitamina B e folato corrispondono alla lunghezza dei telomeri in uomini e donne. Il folato svolge un ruolo importante nel mantenimento dell’integrità DNA e la metilazione del DNA, entrambi i quali influenzano la lunghezza del telomero.

È utile per prevenire la depressione, disturbi convulsivi e atrofia cerebrale. In realtà, la carenza di folati può portare a livelli di omocisteina, che può essere una delle principali cause le malattie cardiache e il morbo di Alzheimer. Uno sfortunato e prevenibile motivo per cui alcuni credono che i numeri stanno scivolando folato è la maggiore prevalenza di obesità, che colpisce negativamente il modo in cui la maggior parte delle persone metabolizzano questa importante vitamina. Il modo ideale per aumentare i livelli di folati è quello di mangiare un sacco di cibo crudo, ortaggi biologici freschi a foglia verde, e fagioli.

Si prega di notare che è il folato naturale da cibo che ha dimostrato di essere il più utile. Questo non può essere vero per l’acido folico come supplemento supplemento.
10. Vitamina B12

La vitamina B12 è appropriatamente conosciuta come “la vitamina dell’energia,” e il corpo lo richiede per un certo numero di funzioni vitali. Tra questi:

la produzione di energia,
la formazione del sangue,
la sintesi del DNA, e
la formazione di mielina. (La mielina è l’isolamento che protegge i vostri terminazioni nervose e permette loro di comunicare tra loro.)

Purtroppo, la ricerca suggerisce circa il 25 per cento degli adulti americani sono carenti di questa sostanza nutriente di vitale importanza, e quasi la metà della popolazione ha livelli ematici ottimali.

La vitamina B12 si trova quasi esclusivamente nei tessuti animali, come gli alimenti come la carne e fegato di manzo, agnello, dentici, carne di cervo, salmone, gamberi, capesante, pollame e uova. Non è facilmente reperibile nelle piante, per cui se non si mangia carne o prodotti animali ci sono rischi di carenza. I pochi alimenti vegetali che sono fonte di vitamina B12 sono in realtà analoghi alla B12. Un analogo è una sostanza che blocca l’assorbimento della vera B12, così il bisogno del vostro corpo per la sostanza nutritiva in realtà aumenta.

Se non si è trovato B12 sufficiente nella vostra dieta, vi consiglio di iniziare subito con la supplementazione questo nutriente vitale sia con un sotto-il-lingua getto o vitamina B12 sotto forma di iniezioni. Garantire il vostro corpo un adeguato introito di B12 può migliorare notevolmente la qualità della vostra vita e prevenire le malattie debilitanti, anche mortali, che derivano da una carenza di questo importantissimo nutriente.
11. La curcumina (curcuma)

Curcumina – l’ingrediente attivo nei spezia curcuma-agisce sia come richiamo immunitario e potente anti-infiammatorio. Ma forse il suo più grande valore risiede nel suo potenziale anti-cancro, e ha la maggior parte della letteratura basata sull’evidenza delle sue affermazioni anti-cancro di qualsiasi altra sostanza nutritiva. Colpisce più di 100 vie diverse una volta che entra in una cellula in mezzo a loro, un percorso biologico chiave necessaria per lo sviluppo del melanoma e di altri tumori.

La spezia in realtà si ferma la proliferazione in ceppi di laboratorio di melanoma e spinge le cellule tumorali a suicidarsi chiudendo fattore-kappa B nucleare (NF-kB), una potente proteina nota per indurre la risposta infiammatoria anomala che porta ad un assortimento di disturbi come artrite e cancro.

Per ottenere tutti i benefici che la curcumina ha da offrire, si deve cercare un estratto di curcuma con almeno 95 curcuminoidi cento che contiene solo 100 per cento di ingredienti biologici certificati. La formula deve essere priva di cariche, additivi ed eccipienti (una sostanza aggiunta al supplemento come coadiuvante tecnologico o di stabilità), e il produttore dovrebbe utilizzare pratiche sicure di produzione in tutte le fasi: la semina, la coltivazione, la raccolta selettiva, e poi la produzione e packaging il prodotto finale.
12. Vitamina A

Secondo lo studio in evidenza nel Journal of Nutritional Biochemistry, la lunghezza dei telomeri è positivamente associato con assunzione di vitamina A nelle donne che non prendono multivitaminici. Essa svolge un ruolo importante nella vostra risposta immunitaria, e se siete carenti, diventate predisposti a infezioni che possono favorire l’accorciamento dei telomeri. Tuttavia, la vitamina A non sembra avere un effetto dose-dipendente dalla lunghezza dei telomeri, in modo da non avere bisogno di quantità elevate.
Due strategie sullo stile di vita aggiuntivi che influenzano la lunghezza del telomero

Mentre una dieta nutriente rappresenta circa il 80 per cento dei benefici derivanti da uno stile di vita sano, l’esercizio fisico non può essere ignorato, e ci sono prove che suggeriscono che l’esercizio protegge contro l’accorciamento dei telomeri pure. Ancora un altro stile di vita che può avere un impatto benefico è digiuno intermittente.

Esercizio – Uno studio recente su donne in post-menopausa che soffrono di stress cronico ha rilevato che una “vigorosa attività fisica sembra proteggere coloro che subiscono forti sollecitazioni tamponando la sua relazione con la lunghezza dei telomeri (TL).” xv Infatti, tra le donne che non hanno fatto esercizio fisico, ogni unità di aumento dello stress percepito era legato a un 15 volte maggiore la probabilità di avere telomeri corti. Coloro che hanno fatto esercizio fisico regolare ha mostrato alcuna correlazione tra la lunghezza dei telomeri e lo stress percepito!
Alta intensità di esercizio sembra essere l’approccio tutto naturale e più efficace per rallentare il processo di invecchiamento riducendo l’accorciamento dei telomeri. In realtà, la ricerca ha dimostrato c’è una diretta associazione tra la riduzione dell’accorciamento dei telomeri nei tuoi anni più tardi e ad alta intensità del tipo di esercizi: Il libro di Greta Blackburn The Immortality: Realizzare i segreti del tuo telomeri per averlo più lungo, una vita più sana ulteriori dettagli l’importanza di alta intensità di esercizio per evitare l’accorciamento dei telomeri.

Digiuno intermittente – Precedenti ricerche hanno dimostrato che è possibile estendere la durata della vita, riducendo l’apporto calorico, e ho scritto su questa tecnica in passato. Il problema è che la maggior parte delle persone non capisce come ridurre correttamente le calorie, per rimanere in buona salute, è necessario ridurre il giusto tipo di calorie, cioè carboidrati. La ricerca del professor Cynthia Kenyon ha dimostrato che evitando i carboidrati si attiverà i geni che regolano la giovinezza e la longevità.
Ma i benefici per la salute della restrizione calorica può essere raggiunto anche con il digiuno intermittente (tenere a mente è comunque necessario tagliare gli zuccheri e cereali).

FONTE: dr Mercola"
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: Clara, Marco R.

Nuove Cellule per Ringiovanire 21/03/2017 23:44 #54096

  • Liuc33
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Zen
  • Messaggi: 2593
  • Ringraziamenti ricevuti 348
Bella ricerca complimenti :)
Il vicitore è un sognatore che non ha mai mollato (Mandela)
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Nuove Cellule per Ringiovanire 22/03/2017 07:26 #54097

  • Ricercatore3
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 351
  • Ringraziamenti ricevuti 156
Riporto una parte dello studio inviato da Miciofelix

Esercizio – Uno studio recente su donne in post-menopausa che soffrono di stress cronico ha rilevato che una “vigorosa attività fisica sembra proteggere coloro che subiscono forti sollecitazioni tamponando la sua relazione con la lunghezza dei telomeri (TL).” xv Infatti, tra le donne che non hanno fatto esercizio fisico, ogni unità di aumento dello stress percepito era legato a un 15 volte maggiore la probabilità di avere telomeri corti. Coloro che hanno fatto esercizio fisico regolare ha mostrato alcuna correlazione tra la lunghezza dei telomeri e lo stress percepito!
Alta intensità di esercizio sembra essere l’approccio tutto naturale e più efficace per rallentare il processo di invecchiamento riducendo l’accorciamento dei telomeri. In realtà, la ricerca ha dimostrato c’è una diretta associazione tra la riduzione dell’accorciamento dei telomeri nei tuoi anni più tardi e ad alta intensità del tipo di esercizi: Il libro di Greta Blackburn The Immortality: Realizzare i segreti del tuo telomeri per averlo più lungo, una vita più sana ulteriori dettagli l’importanza di alta intensità di esercizio per evitare l’accorciamento dei telomeri.


Allora, penso sia sufficiente leggere solo questa piccola parte dello studio pubblicato da Miciofelix per capire certe realtà indicate in altri messaggi.
Possiamo vedere che la lunghezza di questi telomeri, i quali proteggerebbero i cromosomi e il DNA, in questo studio è associata alla attività fisica praticata dalle Donne.
C'è subito da fare una prima importante osservazione: l'attività fisica NON deve essere vigorosa e quindi affaticante, ma deve essere possibilmente continuata nelle settimane e nei mesi, in questo modo aumentano regolarmente gli Atti Respiratori incrementando stabilmente la ossigenazione sanguigna, ed è proprio per merito dell'aumento dell'ossigeno nel sangue che si verifica l'allungamento dei telomeri i quali sono semplicemente un indicatore della Salute del DNA e delle Cellule.
Dunque possiamo capire che, TUTTO dipende dalla ossigenazione nel sangue, quando diminuisce troppo perché non pratichiamo le attività fisiche rischiamo più frequentemente le malattie e se osserviamo i telomeri li vediamo corti, ma al contrario se svolgiamo degli esercizi fisici non affaticanti ma continuati preveniamo in grande percentuale le malattie e nello stesso tempo se osserviamo i telomeri li vediamo più lunghi.
Vedete? la Salute non dipende dalla lunghezza dei telomeri ma dalla maggiore quantità di energia elettrochimica prodotta dall'ossigeno disciolto paramagnetico nel sangue i cui livelli sono indicati dalla pO2 arteriosa.

Lasciatemi aggiungere questa frase, qualcuno di voi ha detto: non è vero che la Salute dipende dalla maggiore o minore quantità dell'ossigeno paramagnetico nel sangue, e allora a questo proposito con il vostro consenso pongo ancora una domanda: chi di voi conosce i livelli della propria pO2 arteriosa?
Statemi bene
Ultima modifica: 22/03/2017 07:28 da Ricercatore3.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Nuove Cellule per Ringiovanire 22/03/2017 23:19 #54113

  • Bardi
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 80
  • Ringraziamenti ricevuti 19
Segnalo Finiti della Jeunesse.

FINITI™ potenzia naturalmente l'enzima (telomerase) necessario ad allungare i telomeri corti.* Questo aiuta a donare una salutare vitalità alle cellule. Migliaia di studi dimostrano la connessione tra i telomeri corti ed il naturale processo di invecchiamento cellulare. Ovviamente non esiste nulla in grado di fermare l'invecchiamento ma cellule sane equivalgono a sistemi interni sani. Sistemi sani equivalgono ad un organismo sano. Un organismo sano equivale ad un te stesso più sano e forte.

BENEFICI
Contiene il solo nutriente brevettato che ha dimostrato di allungare i telomeri corti negli umani*
Attiva transitoriamente la telomerase, l’enzima che aggiunge lunghezza ai telomeri*
Aumenta il ritardo dell’invecchiamento cellulare, incluso quello delle cellule del sistema immunitario
Promuove una sensazione di giovanile vitalità
Contiene una potente combinazione di antiossidanti che proteggono le cellule, il DNA, le cellule staminali ed i telomeri dallo stress ossidativo
Una fonte di nutrienti naturali che aiutano a mantenere le cellule staminali adulte dell’organismo
Rafforza il sistema naturale di rinnovamento
Rafforza il mantenimento dei naturali meccanismi di riparazione del DNA
*de Jesus, Bruno Bernardes, Kerstin Schneeberger, Elsa Vera, Agueda Tejera, Calvin Harley, e Maria Blasco. Agosto 2011. “L’attivatore della telomerase TA-65 elonga i telomeri corti e migliora la durata dello stato sano di cavie adulte/anziane senza acrescere l’incidenza del cancro.” Aging Cell 10(4): 604-621. Harley CB, Liu W, Blasco MA, Vera E, Andrews WH, Briggs LA, Rafaele JM. Febbraio 2011. “Un naturale prodotto attivatore della telomerase come parte di un programma di mantenimento della salute.” Rejuvenation Research 14(1): 45-56. Malorga, Brenda, Riley Bateman, Greg Sweeney, Danielle Finger, Taylor Dimler, Rita B. Efros e Hector F. Valenzuela. Marzo 2013. “Valutazione funzionale degli attivatori farmacologici della Telomerase nelle cellule T umane.” Cells. 2(1), 163-187; doi:10.3390/cells2010163.
**Brevetto No: 7,846,904.

Ingredienti:
Farina di riso, Colina bitartrato, capsula: idrossimetilpropilcellulosa, Estratto di tallo di alga Laminaria Tit. 85% fucoidani (Laminaria yaponica), Estratto secco D/E 10/1 di parti aeree di Portulaca (portulaca oleracea L.), Coenzima Q10 (ubidecarenone), Acido ascorbico (vitamina C), Estratto di radice di Astragalo (Astragalus membranaceus Bung.), Mix di Tocotrienoli, Antiagglomerante: diossido di silicio (E551), l-ascorbato di calcio (vitamina C), Fosfato di piridossina (vitamina B6).
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Nuove Cellule per Ringiovanire 23/03/2017 09:35 #54121

  • Bardi
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 80
  • Ringraziamenti ricevuti 19
E pensare che il prodotto è stato sviluppato partendo dalla osservazione delle tartarughe centenarie..
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: Clara

Nuove Cellule per Ringiovanire 23/03/2017 18:10 #54126

  • Ricercatore3
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 351
  • Ringraziamenti ricevuti 156
tartamondo.it/index.php/evoluzione/

Le Tartarughe sono animali antichissimi Bardi, è una Specie molto adattabile, apparse sul Pianeta 260 milioni di anni fa, (più o meno) prima dei Dinosauri.
Per merito delle loro caratteristiche morfologiche, cioè, hanno il guscio molto resistente, non è un'animale facilmente predabile, inoltre hanno superato certe condizioni avverse come possono essere le glaciazioni, i Dinosauri invece sappiamo bene che sono estinti.
Per questi motivi le Tartarughe sono fra gli animali più longevi.
Ultima modifica: 23/03/2017 18:20 da Ricercatore3.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Nuove Cellule per Ringiovanire 23/03/2017 21:16 #54131

  • Bardi
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 80
  • Ringraziamenti ricevuti 19
Il Dott. Vincent Giampapa, che ha ricevuto una nomination al premio Nobel nel 2014, nella sua ricerca ha individuato nell' Astragalo di cui si cibano le tartarughe, il motivo della loro longevità.
L'astragalo e" un tonico-adattogeno che aumenta le naturali difese dell' organismo.
Sembra che questa miscela di nutrienti naturali permetta l'allungamento dei telomeri corti e che mantenga in salute le cellule staminali. Migliaia di studi dimostrano la connessione tra i telomeri corti ed il naturale processo di invecchiamento cellulare.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: miciofelix, carm3n, Marco R.

Nuove Cellule per Ringiovanire 24/03/2017 04:09 #54138

  • alexpio
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 430
  • Ringraziamenti ricevuti 365
Bardi ha scritto:
Il Dott. Vincent Giampapa, che ha ricevuto una nomination al premio Nobel nel 2014, nella sua ricerca ha individuato nell' Astragalo di cui si cibano le tartarughe, il motivo della loro longevità.
L'astragalo e" un tonico-adattogeno che aumenta le naturali difese dell' organismo.
Sembra che questa miscela di nutrienti naturali permetta l'allungamento dei telomeri corti e che mantenga in salute le cellule staminali. Migliaia di studi dimostrano la connessione tra i telomeri corti ed il naturale processo di invecchiamento cellulare.


Questo argomento e' stato gia' trattato diverse volte in passato. Qui c'e' il link di un tread di 3 anni fa:

rife frequency generator


E qui' il link di una discussione di 5 anni fa:

ripristino delle telomerasi
who knows least obeys best
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: Clara, Marco R.

Nuove Cellule per Ringiovanire 24/03/2017 08:57 #54142

  • Bardi
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 80
  • Ringraziamenti ricevuti 19
Grazie Alexpio. Interessanti discussioni che leggero' con attenzione.
Il prodotto cui facevo riferimento viene comunque venduto a prezzo vantaggioso.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Nuove Cellule per Ringiovanire 04/04/2017 07:18 #54460

  • Ricercatore3
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 351
  • Ringraziamenti ricevuti 156
www.dionidream.com/come-crescere-nuovi-neuroni/

Fino a non molti anni fa i Ricercatori di Neuroscienze dicevano che le cellule del Cervello non ricrescono, ma poi hanno capito che sbagliavano, infatti si sono accorti che per merito del regolare esercizio fisico crescono Nuovi Neuroni e dunque Nuova Intelligenza.

Quindi la Crescita di Nuove Cellule nel Cervello e in altri Organi del Corpo è una realtà e sappiamo come ottenerla, la Rigenerazione Cellulare ci consente di ringiovanire un pò beneficiando della Salute Mentale e Fisica.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: illiria

Nuove Cellule per Ringiovanire 03/05/2017 11:35 #55050

  • Eva1984
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 404
  • Ringraziamenti ricevuti 38
Purtroppo il te verde mi fa veramente schifo. Esiste un valido sostituto?
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Nuove Cellule per Ringiovanire 03/05/2017 13:49 #55052

  • Marco R.
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 393
  • Ringraziamenti ricevuti 338
Eva1984 ha scritto:
Purtroppo il te verde mi fa veramente schifo. Esiste un valido sostituto?

Il The bianco, che contiene ancora più EGCG (epigallocatechine-gallato) rispetto al The verde.
"Fa che il Cibo sia la tua Medicina e che la Medicina sia il tuo Cibo" [Ippocrate]
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: carm3n

Nuove Cellule per Ringiovanire 03/05/2017 19:44 #55054

  • lu
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 877
  • Ringraziamenti ricevuti 411
Tutti i te verdi? L'aroma varia, alcuni amarognoli altri più dolci fino a ricordare un profuno di fiori. Dovretsi cercare un negozio specializzato e annusarli scuotendo prima leggermente il barattolo che li contiene. Già così si percepisce la differenza di sapore.
Ultima modifica: 03/05/2017 19:45 da lu.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Nuove Cellule per Ringiovanire 05/05/2017 10:25 #55064

  • Eva1984
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 404
  • Ringraziamenti ricevuti 38
Ho già provato tutti i vari tipi di te verde. Mi vengono i conati di vomito.
Non trovo il te bianco al supermercato. Mi tocca andare dall'erboristeria e costerà una fucilata.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Nuove Cellule per Ringiovanire 03/11/2017 12:51 #57281

  • TheAnswer
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 62
  • Ringraziamenti ricevuti 12
Ciao miciofelix,

ti posso chiedere se utilizzi un integratore specifico che contiene astaxantina e/o olio di krill?
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Nuove Cellule per Ringiovanire 03/11/2017 13:28 #57282

  • Kito
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 102
  • Ringraziamenti ricevuti 49
miciofelix ha scritto:
riporto questo link molto interessante sui telomeri: www.vitamineproteine.com/tag/come-allungarsi-la-vita/

purtroppo non è possibile copiare e incollare, ma in sintesi ecco cosa sarebbe utile secondo l'articolista per l'allungamento telomeri:

D + K
magnesio
polifenoli del te verde e cacao
curcuma
vitamine gruppo B
Q10
salmone (omega 3)

per quanto mi riguarda mi manca la curcuma e al posto del salmone sto prendendo l'olio di canapa per gli omega 3 :)

Senza mai aver letto qualcosa su tutto quel ben di Dio, mi sono accorto che quelle cose li le prendo tutte da anni. :-)

Sebbene in dosi scolastiche.

E faccio pure ginnastica, semiaerobica, senza mancare mai un giorno.

Però se posso farvi da cavia, lo faccio volentieri : mi sembra di cadere a pezzi. Le performances le definirei eccellenti, ma esteticamente parlando sembro una mummia senza le bende.

Quindi probabilemente è il fumo che mi sta rovinando.

Se ne deduce che :

Fumo 3 - Resto del mondo 0

Non fumate.
Ultima modifica: 03/11/2017 13:30 da Kito.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  • Pagina:
  • 1
  • 2
Tempo creazione pagina: 0.287 secondi

Salute Natura  Benessere
 

Realizzato un nuovo accordo commerciale! Sconto del 5% su centinaia di prodotti riservato ai foristi ADS. CLICCA per il codice PROMO.

 

arcobalenoErboristeria Arcobaleno

Sconto per lo shopping online. Solo gli iscritti al portale "Alleanza della Salute Forum di Medicina Ortomolecolare" potranno avvalersi di tale sconto che vale l' 8%. CLICCA