Benvenuto, Ospite
In questa area è possibile discutere sulle diverse medicine non convenzionali come la Medicina Tradizionale Cinese, Omeopatia, Ayurveda, Fiori di Bach, Fitoterapia e molto altro !
  • Pagina:
  • 1
  • 2

ARGOMENTO: C'è UNA sola cura per tutto e per chiunque?

C'è UNA sola cura per tutto e per chiunque? 20/02/2017 15:46 #53335

  • Clara
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2975
  • Ringraziamenti ricevuti 1672
C'è UNA sola cura per tutto e per chiunque?

Penso proprio di no. Il mio parere è che se esiste, non sia stata ancora stata scoperta né dalla medicina ufficiale né da quella non convenzionale.
Ma a cosa ci si riferisce quando si parla di medicina non convenzionale?
A una vasta area teorica e pratica che si estende ramificandosi nel campo della salute. Vi sono quindi molte medicine non convenzionali :
Medicina Tradizionale Cinese, Fitoterapia, Medicina Ayurvedica, Medicina Omeopatica, Medicina Antroposofica,Omotossicologia, Psiconeuroimmunoendocrinologia, Autoemoterapia, Medicina Manuale Osteopatica Chiropratica ecc. ecc. ecc.

Prendendo in considerazione soltanto la quantità e le differenze tra l'una e l'altra di queste medicine , possiamo già avere una idea di come il pensiero di una unica cura che possa curare ogni malattia e soprattutto ogni malato, sia, almeno sino ad ora, più che fantasioso.

Nel mio peregrinare di questi anni alla ricerca di una cura mi sono imbattuta in una serie di testimonianze di guarigioni davvero interessanti e a volte straordinariamente bizzarre.

Ho letto testimonianze di persone che sono guarite da artriti reumatoidi croniche e progressive con l'assunzione di BORO.

Altri, portatori del morbo di crohn hanno avuto miglioramenti incredibili con la paleo dieta.

Altri invece con una dieta alcalina e vegetariana.

Per alcuni ha funzionato bene il protocollo di Pantellini. Così come ci sono alcune testimonianze sui benefici dell'uso del bicarbonato, ma anche tanti insuccessi.

Qualcuno con la Sclerosi Multipla ha recuperato con l'intervento alle giugulari, qualcuno l'ha fatto senza ottenere effetti.

La tisana Essiac ha avuto qualche successo, così come la terapia Gerson ecc.

Ho persino letto di un uomo con sclerodermia avanzata che ottenne all'improvviso miglioramenti insperati cominciando a fumare :)

E di un uomo con tumore che aveva accettato di partecipare alla sperimentazione di un nuovo farmaco e che ottenne la remissione completa , non c'era più traccia del tumore, senonchè un giorno alla televisione sentì dire che quel farmaco era stato cestinato perchè non aveva dato tutti i risultati richiesti dal trial. A questo uomo ricomparve il tumore e in seguito morì.

Il protocollo Coimbra ha ottimi risultati sulle autoimmuni, tuttavia non si può dire sia una cura che guarisca definitivamente, in molti casi se si sospende il trattamento i sintomi ritornano.

L'autoemoterapia agisce su tante patologie ma non su tutte, sulla sclerosi multipla ad esempio il dr. Moura ottenne pochissimi risultati, così come sulla vitiligine o sull'aids conclamato, inoltre ciascuno reagisce alla cura coi tempi propri.


C'è gente che fa una vita sana, che cammina ogni giorno, respira, mangia in modo giusto, non fuma, non beve, prende gli integratori, eppure si ammala anche gravemente.

Ci sono altri che vivono oltre i 90 mangiando formaggio, roba in scatola e schifezze varie facendo una vita sedentaria, come mio padre, che aveva raggiunto la bella età dei 94 anni prima di andarsene.

E allora? Come si spiega tutto questo?

Provo a rispondere con la Medicina Tradizionale Cinese che afferma che le cause di malattia possono essere:
Esterne, in riferimento a clima, ambiente, epidemie , alimentazione, sessualità, stile di vita.
Interne in riferimento alle proprie emozioni.
Congenite in riferimento all'ereditarietà.


E se allora una malattia deriva dall'interno? Oggi si conosce il ruolo importantissimo che le emozioni, e suggerirei l'inconscio riferendomi a Freud ,hanno sulla salute. E poiché ciascuno di noi è diverso da chiunque altro, anche soltanto per questo motivo, come potrà mai esserci una cura sola che curi tutti quanti?

Inoltre con l'attuale ricerca scientifica e l'apporto tecnologico, quanti aspetti nuovi sono emersi che ci mostrano più da vicino ciò di cui prima non si sapeva nulla ? Correggendo di volta in volta gli errori diagnostici del passato. Anche per questo motivo, come si può sostenere di avere trovato l'unica verità certa?

Il fondamentalismo dovunque lo si applichi è sintomo e segno di qualcosa che "non quadra". Questo il mio pensiero.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: yagoo40, LEGOLAS123, Alernd, alexpio, alpaluda, Laura80, Liuc33, miciofelix, Marco R.

C'è UNA sola cura per tutto e per chiunque? 20/02/2017 19:05 #53340

  • Liuc33
  • Online
  • Platinum Boarder
  • Zen
  • Messaggi: 3975
  • Ringraziamenti ricevuti 697
Brava Clara, condivido pienamente il tuo ragionamento.
Sopratutto per la dieta che dobbiamo fare. Son tutte balle che i cereali e legumi non vanno mangiati, come la carne o qualunque altra dieta che tende a demonizzare qualche cibo. L'importante è che sia cibo sano e integrale senza lavorazioni e schifezze varie.
Certo che ognuno deve capire profondamente il suo terreno e di cosa ha bisogno e per vivere meglio e piu a lungo penso che bisogna impegnarsi, studiare, sperimentare e ascoltare profondamente il nostro corpo e mente.
Sono arrivato a questa mia conclusione dopo moltepliche ricerche e letture sia qui sul forum che in giro per la rete e ascoltando attentamente la gente che mi sta intorno, come vive cosa mangia e le loro risposte alle mie domande. E' una strada lunga che io amo percorrere.
Non esiste una soluzione unica per stare bene e vivere a lungo ma penso che l'impegno e la collaborazione ci possa aiutare.
La mente come spesso qui se ne è parlato aiuta il corpo e cara Clara penso che tu hai centrato pienamente il problema che qui affligge molti a dover trovare chissà quale soluzione finale di dieta giusta per trovare una soluzione unica che non esiste.
Perciò rimbocchiamoci le maniche e invece di cercare di convicerci li uni con gli altri a chi ha la giusta soluzione dei problemi sarebbe meglio passarci tutte le informazioni possibili affinchè ognuno tragga le sue conclusioni e possa dare il suo contributo per essere il medico di se stesso e degli altri.
L'unione fa la forza e chiedo sinceramente e col cuore a tutti gli utenti che ultimamente si sono accaniti fra di loro di abbandonare i propri sentimenti negativi quali orgoglio, presunzione, e mancanza di umiltà di esprimere le proprie idee senza accanirsi contro.

A mio vedere quello che bisognerebbe fare è riunirci e trovare soluzioni convincenti da presentare a chi di dovere per dimostrare cure e pensieri sani.
Quando il gioco si fa duro, i duri iniziano a giocare.
Forse un giorno l'uomo riuscirà a fare una rivoluzione pacifica anche con il nostro contributo.
Lo so che è difficile, l'importante è lasciare e divulgare un messaggio che darà un contributo che col tempo cambierà le cose in meglio.
A mè non importa se quel giorno non ci sarò più, l'importante per mè è percorrere la stada. :)
Ultima modifica: 20/02/2017 19:14 da Liuc33.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

C'è UNA sola cura per tutto e per chiunque? 22/02/2017 01:34 #53381

  • Clara
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2975
  • Ringraziamenti ricevuti 1672
Grazie Liuc.
Quello che possiamo fare è dare quando sia possibile i nostri piccoli contributi. "trovare soluzioni da presentare a chi di dovere" è un compito che esula dalle nostre forze e capacità :)

Posto questo video documentario girato da Antonioni negli 70 in Cina, quasi all'inizio, al min. 057, si può vedere una anestesia praticata con la sola agopuntura durante un parto cesareo. Una medicina non convenzionale in diretta.... :)

L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

C'è UNA sola cura per tutto e per chiunque? 22/02/2017 16:24 #53409

  • elena
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 3100
  • Ringraziamenti ricevuti 1773
un'altra medicina non convenzionale è l'omeopatia, di cui ho spesso parlato in questo forum, tentando di far comprendere i principi che sono alla sua base.
vorrei una volta ancora ricordare che l'omeopatia considera, al pari di altre medicine vibrazionali, non convenzionali, i sintomi come la capacità di reazione dell'organismo.

I sintomi vengono studiati secondo la loro comparsa nel tempo e nell’organismo e secondo la loro modalità di aggravamento e miglioramento e sono usati come una guida sia per la prescrizione del giusto rimedio sia per comprendere se la cura sta procedendo nella giusta direzione. Einstein ha dimostrato che qualunque sostanza che ha massa, ha anche energia; ovvero esiste il principio di dualità tra massa ed energia; ecco qual è la spiegazione, nella sostanza omeopatica non abbiamo più la presenza della massa di partenza ma nell’acqua (al di là del numero di Avogadro) è rimasta l’energia sottesa a quella massa, e quindi i domini di coerenza dell’acqua sono stati influenzati da quell’energia che è rimasta in memoria nella struttura dell’acqua. Il rimedio omeopatico andrà ad influenzare l’organo che oscillerà alla stessa frequenza del rimedio, per Bio-risonanza.
COSA ACCADE SOPPRIMENDO I SINTOMI? sparisce il fastidio ma l’energia vitale viene bloccata nel suo flusso centrifugo e si inverte la sua direzione … anche dopo anni di latenza puo’ cominciare un percorso che tende a spostare la malattia verso piani piu’ profondi ed organi piu’ nobili, più importanti, cioè sempre meno in contatto con l’esterno.

per la LEGGE DI HERING, la guarigione si realizza sempre in senso centrifugo
la malattia evolve sempre dalla periferia al centro, dall’esterno all’interno, dal basso all’alto.
la guarigione procede sempre in senso inverso, evacuando il male dall’interno all’esterno, dal centro alla periferia, dall’alto in basso, in ordine temporale inverso.

ogni individuo si ammala (reagisce) con caratteristiche personali. Non esiste una reattivita’ identica tra individui cui contrapporre una terapia identica. TERRENO= MODALITÀ REATTIVA DELL'ORGANISMO
hanehmann diceva che ci sono sostanzialmente 3 terreni o miasmi
psora
sicosi
sifilis
ma altri studiosi in seguito hanno introdotto un diverso modo di classificare i terreni o miasmi
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Naturopata
Ultima modifica: 22/02/2017 16:28 da elena.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: Clara, miciofelix

C'è UNA sola cura per tutto e per chiunque? 24/02/2017 10:15 #53453

  • Ferruccio
  • Offline
  • Bannato
  • Messaggi: 930
  • Ringraziamenti ricevuti 350
Avrei proposto un altro oggetto per la discussione:

“quali sono i prodotti universali per le cure?”

Citare la medicina non convenzionale elencando una
serie di specializzazioni, non lo considero corretto,
quelle elencate sono “medicine alternative,
e sono cose leggermente diverse,
è un cavillo, ma per me è così.

Le medicine alternative agiscono sulle cellule come la
medicina allopatica perché forniscono dei principi attivi,
e questi portano una frequenza specifica.

Anche l’agopuntura è legata alle frequenze perché l’ago funge
da antenna nel ricevere frequenze provenienti dalle profondità
più remote dello spazio, amplificandole e trasmettendole ai
tessuti interessati.

Uno dei prodotti universali invece è il bicarbonato di sodio e il suo
effetto è la correzione e/o il tamponamento del pH, la regolarizzazione
della CO2 nei tessuti e quindi la relativa ossigenazione.

Con la sua azione, il bicarbonato di sodio ha dimostrato di far
regredire dal raffreddore al cancro.

Un insieme di prodotti universali deriva da una corretta
alimentazione che garantisca cibi integrali capaci di fornire
l’insieme degli oligoelementi di cui l’organismo ha bisogno.

Le cellule sature dei giusti oligoelementi garantiscono una
condizione di salute, un pH corretto, una giusta ossigenazione delle
cellule, una giusta produzione di ATP.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

C'è UNA sola cura per tutto e per chiunque? 24/02/2017 13:35 #53459

  • elena
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 3100
  • Ringraziamenti ricevuti 1773
Uno dei principi più importanti introdotti con l'omeopatia è l'IMPORTANZA DEL SINGOLO PAZIENTE per l'individuazione del rimedio che lo curerà. ( LEGGE DELLA INDIVIDUALIZZAZIONE: si sceglie il rimedio che piu’ individualizza quel modo di ammalarsi di quel paziente un rimedio che ne deve coprire i sintomi fisici ma anche gli aspetti emotivi che mostra le modalita’ reattive del paziente (aggravamenti e miglioramenti, le avversioni, ecc)
L’ omeopatia è infatti un metodo clinico terapeutico basato sulla legge di similitudine e sulla somministrazione di sostanze estremamente diluite. La clinica omeopatica ha come oggetto di indagine il malato in tutta la sua dimensione bio-psicosociale. L’indagine clinica omeopatica si basa sulla annotazione dei sintomi soggettivi ed oggettivi.
Esamina la storia esistenziale del malato. Cerca di ricostruire la storia della malattia, rileva le sensazioni più profonde ed i “come se” sia fisici che mentali. Considera la costituzione fisica ed il carattere cercando di inquadrare la struttura organica di base e la sua modalità reattiva, nonchè la struttura della personalità di base ed i suoi aspetti dinamici.

Non è un caso che l'omeopatia sia stata spazzata via dall'avvento delle grandi aziende di Chimica, che vedevano malamente l'uso dei rimedi omeopatici, i quali avevano un costo talmente basso da non giustificare le grandi spese sostenute per avviare le "pseudoricerche" in campo clinico formulate dalle aziende stesse al fine di trovare rimedi per la soppressione dei sintomi, tutto il contrario di quanto invece propugnava l'omeopatia.
Molti medici si opposero a questa strada, che non poteva davvero apportare la guarigione al malato...
Sappiate che già Paracelso diceva che SOLA DOSIS FACIT VENENUM , significando che ciò che intossica può anche guarire se somministrato a dosaggi estremamente bassi.
la Jatrochimica nacque nel 1600-1700, e Dubois parlava proprio dei sali come combinazione di basi e acidi, usando farmaci chimici per curare e sopprimere i sintomi.E' il momento in cui pensiero e ragione hanno preminenza sulla sensazione, la concezione del mondo di Cartesio è democritea, le leggi che regolano il mondo sono meccaniche. In seguito, con l'illuminismo, il corpo era visto come una macchina in movimento dipendente Solo da leggi di meccanica (all'epoca sconosciute), ma nello stesso periodo arriva anche il pensiero di Rousseau, ve lo ricordate? l’uomo naturale contrapposto all’uomo civile, i naturisti si propongono il mantenimento dell'equilibrio con pratiche naturali.
Nello stesso periodo Patin e altri si ersero contro i danni da medicinali chimici, Paten era uno strenuo galenista

Ma con Hanehmann le cose diventano estremamente più interessanti... e si comincia a parlare dell'uomo come un unicum corpo sensazioni emozioni e mente. Ciò che Cartesio aveva diviso, l'omeopatia cominciava a ricongiungere.

In italia la maggior diffusione dell’omeopatia si è verificata tra il 1830 ed il 1860, con punte massime intorno al 1840 quando circa 500 medici si dedicavano alla sua pratica La diffusione inizia con l’occupazione dell’Italia ad opera delle truppe austriache al cui seguito operavano molti medici militari seguaci di Hahnemann. E qui avrei diversi aneddoti da raccontare se siete interessati.

A Napoli le truppe austriache arrivarono nel 1821 e nel 1824 fu già pubblicata la prima edizione italiana dell’ORGANON.
nel 1828, Francesco I diede il permesso di sperimentare l’omeopatia nell’Ospedale Militare della TRINITA’. In seguito all’epidemia di colera che si avvalse con successo dell’uso dell’omeopatia in tutta Italia furono aperti reparti ospedalieri, dispensari, farmacie. Solo l’università si oppose. (indovinate da chi era finanziata?)
In Sicilia accade quanto già visto a Napoli, anche qui il colera aiuta la diffusione dell’omeopatia ed anche qui mentre gli ospedali e le farmacie si allineano, solo l’Università si oppone.
Nello Stato Pontificio l’omeopatia ha vita facile grazie all’ appoggio dei Papi. Gregorio VI, nel 1848, nominò titolare della Cattedra di “Filosofia della Natura” presso l’ Università di Roma Mengozzi, medico omeopata che esercitò nell’attuale Terracina.
A Torino un decreto di Carlo Alberto permise l’esistenza di un Ospedale omeopatico per più di 20 anni.
Nel Regno-Lombardo Veneto, direttamente sotto l’egemonia austriaca l’omeopatia, considerata la medicina degli oppressori, fu molto osteggiata. Nonostante ciò, presso l’Ospedale Civile di Verona furono curati omeopaticamente molti feriti della storica battaglia di Solferino del 1859.
L’omeopatia dopo l’800 gradualmente scompare dalla scena medica italiana. Se la sua diffusione è da riferirsi alla pochezza della medicina ufficiale che all’epoca si avvaleva solo di salassi, purganti, sanguisughe, la sua fine è data dall’avvento della batteriologia ed antibioticoterapia che inizia a diffondere un pensiero medico focalizzato sulla lotta ai microrganismi e sulla ricerca degli stessi considerati causa unica di ogni malattia.
Ma persino Pasteur, che ne aveva determinato la nascita, alla fine comprese che non era lì la causa della malattia, e ritrattò quanto affermato in precedenza.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Naturopata
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: Raf69

C'è UNA sola cura per tutto e per chiunque? 26/02/2017 15:01 #53511

  • elena
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 3100
  • Ringraziamenti ricevuti 1773
Carissima Clara ma hai notato che magnifica progressione di sintesi mirabile? Riscrivere 5000 anni di MTC in una riga e mezza. il bignami divenuto Avanspettacolo. La cosa importante nn è dire (dimostrando) ma lasciare intendere, in fondo ciascuno può fare da sè
Nn ci sono punti fermi a cui rifarsi, ma libere interpretazioni, un po' come salire alla ribalta senza studiarsi la parte, piuttosto riscrivere Shakespeare. Limitiamoci a scrutare nello spazio profondo ad evocare le remote energie e a canalizzare su una bella capocchia di spillo
Star Trek la sigla iniziale:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Naturopata
Ultima modifica: 26/02/2017 15:03 da elena.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: Clara

C'è UNA sola cura per tutto e per chiunque? 26/02/2017 15:18 #53512

  • Clara
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2975
  • Ringraziamenti ricevuti 1672
Uffa!

Ferruccio scrive
Anche l’agopuntura è legata alle frequenze perché l’ago funge
da antenna nel ricevere frequenze provenienti dalle profondità
più remote dello spazio, amplificandole e trasmettendole ai
tessuti interessati.

No!
In poche parole:
L'agopuntura non attinge da un bel niente, gli aghi fanno circoalre il qi,( cioè l'energia nei canali predisposti chiamati meridiani), disperdono il qi patogeno, e tonificano i deficit.
L'agopuntura lavora sulla fisiologia energetica della persona, vi sono 360 punti di agopuntura che hanno ciascuno delle specifiche indicazioni. I meridiani nel loro percorso, interno e all'interno degli organi, si esteriorizzano su alcuni tratti della pelle, dove appunto, si trovano gli agopunti.

Mappe dei meridiani www.google.it/search?q=mappa+dei+meridia...imgrc=BNhmLKwhEa3eeM:
Ultima modifica: 26/02/2017 15:21 da Clara.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

C'è UNA sola cura per tutto e per chiunque? 26/02/2017 16:11 #53513

  • Ferruccio
  • Offline
  • Bannato
  • Messaggi: 930
  • Ringraziamenti ricevuti 350
C'è poco da fare uffa.

Se spiego delle cose è perchè così mi sono state insegnate, e così le
riporto.
Che poi, secondo i tuoi studi, si possano spiegare seguendo altri percorsi,
non penso che sia motivo di contestazione,
io non contesto alcunchè,
fornisco semplicemente una informazione di cui
nessuno ne parla,
e probabilmente nessuno conosce.

Il nostro organismo è soggetto a tutta una serie di frequenze che arrivano
sulla Terra
dai confini più remoti dello spazio e queste frequenze regolano tutta una serie di
funzioni.

Se poi in rete non parlano di questo, mi dispiace per te,
ma è quanto ho appreso e che mi è stato dimostrato con strumenti in funzione.

Poi, vedi tu quanto attingere dal mio aggiornamento.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

C'è UNA sola cura per tutto e per chiunque? 26/02/2017 16:51 #53516

  • Clara
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2975
  • Ringraziamenti ricevuti 1672
SEcondo i miei studi?
No, secondo la Medicina Tradzionale Cinese, che si, ho studiato, sei anni in Italia e molti mesi in Cina.

Non so se lo sai, ma sono tante in Italia le accademie di medicina tradizionale cinese, i cui corsi durano 4 anni.
Se poi vuoi leggere qualchecosa sono centinaia i libri
www.ilgiardinodeilibri.it/__libri/_medic...a_cinese_agopuntura/

Dici che fornisci una informazione di cui nessuno parla? Ebbene proprio qui su questo forum ci sono 3d dedicati proprio alla medicina cinese.
La funzione "CERCA" serve a questo.

alcune delle tante scuole in Italia
www.agopuntura.org/
www.scuolatao.com/corsi_agopuntura_tuina_mtc/

www.scuoladiagopuntura.org/ws/index.php?lang=it

www.sowen.it/
Ultima modifica: 26/02/2017 16:51 da Clara.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

C'è UNA sola cura per tutto e per chiunque? 26/02/2017 17:11 #53518

  • Ferruccio
  • Offline
  • Bannato
  • Messaggi: 930
  • Ringraziamenti ricevuti 350
Non mi riferisco alla medicina cinese, verso la quale
osservo il massimo rispetto,
mi riferisco agli studi sulle frequenze che regolano molte
funzioni dell'organismo e che arrivano sulla Terra
dai confini sconosciuti e più remoti dello spazio.

Non so se i cinesi parlano o parlavano di tali frequenze.

Poi non so se i cinesi spiegano che l'ago funge da antenna ricevente
e che amplifica il segnale inviandolo al sito di interesse per la cura.

L'agopuntura, al di fuori di questo, non la seguo.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

C'è UNA sola cura per tutto e per chiunque? 26/02/2017 17:26 #53520

  • Clara
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2975
  • Ringraziamenti ricevuti 1672
Hai scritto
l’ago funge
da antenna nel ricevere frequenze provenienti dalle profondità
più remote dello spazio, amplificandole e trasmettendole ai
tessuti interessati.

Ti stavo spiegando che non è così, che gli aghi non sono antenne che ricevono frequenze dallo spazio remoto :whistle:

Ma lo sai che l'agopuntura si fa ormai in numerosi ospedali anche in Italia? Che nella regione Toscana è persino mutuabile?

Ma ti pare che se fosse come hai spiegato la si farebbe negli ospedali? In ginecologia ad esempio al S. Orsola di Bologna?
Ma ci pensi? Le pazienti direttamente in contatto con i Buchi Neri e le più lontane galassie? :lol: :lol: :lol:

Ferruccio, dai, dimmi la verità, lavori per la Monsanto(glifosato) per la Solvay (bicarbonato)? o fai il comico di professione?
Ultima modifica: 26/02/2017 17:28 da Clara.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

C'è UNA sola cura per tutto e per chiunque? 26/02/2017 17:46 #53521

  • Ferruccio
  • Offline
  • Bannato
  • Messaggi: 930
  • Ringraziamenti ricevuti 350
Ma benedetta fanciulla,

io ho spiegato una cosa che ritengo nessuno conosca,
questo non vuol dire che contesto l'agopuntura,
ho solo dato una spiegazione del fenomeno
diversa da quella conosciuta e divulgata da questa disciplina.
Questo non vuol dire che non vada bene o che faccia male, tutt'altro.

Se mancassero queste frequenze dallo spazio, sarebbe la nostra fine.

C'è poco da ridere, nemmeno i russi avevano capito tali origini,
ma è così.
In questo momento non so come spiegarmi diversamente.
I prossimi giorni cercherò tari vecchi appunti di trovare
qualche altro riferimento da darti.

Se poi l'agopuntura serve in qualche applicazione particolare, come
sonnifero o qualsivoglia beneficio, poco importa,
ho solo dato una notizia che sembra strana,
ma è così.

Certamente quelli a cui ti riferisci sono risvolti diversi dalla semplice applicazione
che permette di curare una malattia.
Qui ci sono tante cose da scoprire
e spero di poterlo fare in futuro, forse il prossimo anno.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

C'è UNA sola cura per tutto e per chiunque? 27/02/2017 15:35 #53534

  • elena
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 3100
  • Ringraziamenti ricevuti 1773
ma come si fa a confondere e pasticciare così le cose... almeno parla di ciò che conosci e lascia perdere il resto

cerchiamo di fare chiarezza innanzi tutto

noi abbiamo normalmente a che fare con le forze elettromagnetiche deboli e forti. Siamo immersi in campi elettromagnetici continuamente, infatti dal punto di vista dei costi biologici fissi che dobbiamo mettere in conto, quando affrontiamo un percorso di guarigione, sia con MTC che con omeopatia o qualunque altra medicina vibrazionale, quelli rappresentati dalla ∑ (somma) delle f.e.m. (sia esogene che endogene => radiazioni corpuscolari di origine terrestre ed extraterrestre, come i raggi cosmici, la luce solare, le radioemissioni solari e delle galassie, i centri gravitazionali connessi ai corpi celesti, influenze meteorologiche e climatiche, la radioattività naturale terrestre, le emissioni di gas di origine geologica, compreso le emissioni chimiche/radioattive/ionizzanti/ indotte dai processi produttivi/sociali dell’uomo)
ognuno di questi processi endogeni ed esogeni, se naturali, compongono un equilibrio e aiutano l’omeostasi, per risonanza, quindi possono diventare fonti (più o meno coscienti) di nutrimento.
Se però le forze hanno derivazione artificiale o sono artificialmente alterate, determinano uno squilibrio talora marcato dell’omeostasi, provocando una impropria interferenza a livello fisico, come testimoniano le memorie dei liquidi cellulari. La causa?
acque inquinate dai metalli pesanti, scie chimiche inquinanti aria e suolo, cibo irradiato dai raggi γ, (se da una parte uccide i batteri dall’altra determina anche alterazione dell’infoceutica), interferenza e.m. sugli scambi ionici interni, o sulla termoregolazione cellulare, dovuta a radiazioni da computer / TV / cellulari / antenne / microonde. La stretta corrispondenza di tali influenze fisiche/eteriche si riverbera sulle controparti del corpo emotivo.

Steiner ha molto studiato la corrispondenza organi pianeti (antroposofia, altra medicina non convenzionale di cui parleremo appena ne ho la possibilità). Ma la MTC?

La medicina cinese antica presenta una particolare intuizione filosofico-pratica, quella di considerare l’uomo come un tutt’uno con l’ambiente che lo circonda, comprese le energie cosmiche, quelle degli antenati, quelle del gruppo sociale al quale si appartiene, e di individuarne l’esistenza in due realtà della stessa medaglia, sebbene su scala diversa, ma governate dalle medesime leggi: il macrocosmo e il microcosmo. Ciò aiuterebbe a comprendere con più facilità, tramite l’attenta osservazione del primo, cosa sta accadendo nel secondo, con l’incredibile intuizione anche delle linee di forza e di scorrimento che legano indissolubilmente materia ed energia

Ora andiamo a vedere i vecchi canoni di medicina tradizionale cinese che cosa dicono.

Huang Di, lasciò il più antico testo di medicina del mondo, il “Canone interno dell’Imperatore Giallo” (leggetelo, lo trovate in ediz mediterranee), che oggi alcuni studiosi, pur considerandolo il più antico scritto della teoria medica cinese, tenuto conto dell’ampiezza, del numero e del contenuto delle materie trattate sotto forma di dialogo tra il leggendario imperatore giallo e il suo ministro, ritengono invece essere stato scritto tra l’800 e il 200 a.C. (mentre i Cinesi lo collocano almeno 2000 anni prima).
In realtà, la MTC ha avuto, come normale, una sua evoluzione molto interessante, che ora vi presento, in parte, per capire quello che impropriamente veniva riferito prima.

Per l’antica medicina cinese una parte dell’anima di ogni defunto restava collegata alla famiglia dei suoi sopravvissuti e discendenti. (oggi parliamo di costellazioni familiari, parliamo di genotipo e fenotipo, di Pnei, ecc)
Inizialmente la più antica medicina tradizionale cinese era propriamente divinatoria, e gli atti curativi (esorcismi) si svolgevano dunque alla luce del culto degli antenati come causa delle malattie (la malattia partiva da lontano... e non è proprio del tutto sbagliato come abbiamo visto...).

La diagnosi in seguito si evolve con lo studio del polso arterioso, l’osservazione della lingua, del colore degli occhi, della forma delle orecchie, del volto e delle proporzioni del corpo, che rappresenta l’antica e mirabile semeiotica medica, ancora valida oggi e degna di essere studiata con attenzione. Infatti c'è praticamente una coincidenza tra quanto dai Cinesi osservato e la semeiologia omeopatica, cioè la scienza che studia l'interpretazione dei sintomi e dei segni, anche quelli linguistici, visivi, gestuali... anzi, permettetemi di aprire una parentesi importante: SEGNO è un sintomo obiettivabile dal medico o dal naturopata, mentre il SINTOMO è ciò che l'assistito sente ma il medico non può obiettivare... da qui si evince l'importanza di una valutazione energetica come quella cinese.

Ritorniamo a noi. Dunque, I sacerdoti medici del periodo Xia e Shang cercarono, tra l'altro, di spiegare con il pensiero – come già gli Indiani - il mistero della creazione che attribuirono allo spirito del mondo, il TAO, che si manifestava in due forze tra loro contrapposte: lo YANG, elemento maschile forte, e lo Yin, elemento femminile, debole ma capace di concepire una nuova vita.

In seguito aggiunsero i Cinque Elementi che erano il fuoco, il legno, la terra, il metallo e l’acqua.

A questi affiancarono i cinque pianeti, i cinque tempi del giorno e dell’anno, i cinque colori e le cinque tonalità, i cinque tipi di gusto e i cinque tipi di rapporti umani detti anche Sistema delle Corrispondenze.

Quando variazioni cosmiche disturbavano il TAO tutte le funzioni del corpo umano e animale ne risentivano e in questo concetto c’è la spiegazione delle grandi epidemie, il riscontro oggettivo dell’influenza positiva o negativa che sulla fisiologia del corpo animale e sullo stato di benessere avevano e hanno le importanti e improvvise modificazioni atmosferiche.

La principale causa di tutte le malattie era identificata con l’alterazione del reciproco gioco tra YANG e YIN.
Oggi si parla di alterazione dei rapporti tra sistema neurovegetativo ortosimpatico, parasimpatico,enterico vagale.

Quanto all'agopuntura, la leggenda racconta come un soldato maldestro, che si era ferito accidentalmente ad un piede con una freccia, guarisse di colpo dal mal di schiena che lo affliggeva, determinando perciò la nascita dell’agopuntura e dell’interpretazione dell’azione a distanza tramite un ago.

In realtà fu solo con l’invasione dei Mongoli di Gengis Khan che nacque questa pratica (1368-1644). Venne elaborata la teoria delle malattie da caldo e da freddo, le quali insorgevano in modo acuto e talvolta improvviso; - i fattori patogeni entravano nel corpo dalla bocca o dal naso - l’unica terapia possibile era quella di eliminare il calore eccessivo del corpo malato con le applicazioni del freddo.
Quindi si suppone che osservazioni e sperimentazioni molteplici definirono il primo corpus di norme, probabilmente riportate dapprima oralmente e poi formalizzate con la scrittura. Dunque l'ago va a influire sul cosiddetto mare energetico, ove vi sono correnti che governano organi e visceri. La MTC è dunque uno studio sistematico dei canali energetici, che fornisce l’idea di trattare gli squilibri energetici legati alle malattie influendo con l’apertura e la chiusura di dighe energetiche, per cui la manifestazione di qualunque malattia fisica potesse essere prevenibile semplicemente usando l’accortezza di manipolarne il canale di alimentazione per riportarlo in equilibrio.
La metodologia poteva essere (ed è tuttora) varia: con l’alimentazione, la fitoterapia, l’agopuntura, la coppettazione, l’ingestione di argille, la moxibustione, il massaggio terapeutico con o senza il martelletto con pruni (quello che userei su chi dico io :lol: ).
A partire dall’epoca di Confucio (551 a.C.) proprio a seguito dei suoi insegnamenti, il ruolo del medico e dello sciamano si separarono. A chi gli chiedeva una sola parola che potesse valere di regola pratica per tutta la vita, Confucio rispose: “la reciprocità” intendendo con essa “il perdono”. Questa fase della MTC è piuttosto interessante da studiare.
Con l’avvento di Lao-Tse arrivò il periodo più pessimistico e pragmatico: ecco un passo che può far capire di che stiamo parlando
“…un tempo la natura fece semplici e pacifici gli uomini e la vita e tutto il mondo era felice ma, in seguito, l’uomo ha acquisito conoscenze e la vita si fece complicata. L’umanità fece le scoperte perdendo la sua innocenza, abbandonò i campi per la città e cominciò a scrivere libri. Venne così la miseria universale e sugli occhi dei filosofi comparvero le lacrime”.
a questo punto c'è poca filosofia e molto pragmatismo...

Spero che questo abbia aiutato il lettore a capire e inquadrare meglio la MTC e quanto è stato affermato in precedenza...
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Naturopata
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: Clara

C'è UNA sola cura per tutto e per chiunque? 27/02/2017 17:28 #53539

  • elena
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 3100
  • Ringraziamenti ricevuti 1773
Sia Clara che io stessa abbiamo parlato spessissimo delle leggi alla base di MTC
I 5 pianeti correlati ai 5 elementi 5 organi 5 colori ecc

Acqua reni vescica inverno nord paura gemiti salato nero freddo mercurio
Legno fegato vescica biliare primavera est collera grida acido verde vento Giove
Fuoco estate Sud cuore intestino tenue gioia riso rosso amaro calore Marte
Terra fine estate centro milza pancreas stomaco bocca muscoli preoccupazione canto dolce giallo Saturno
Metallo autunno ovest polmoni grosso intestino pelle tristezza pianto piccante bianco Venere
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Naturopata
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

C'è UNA sola cura per tutto e per chiunque? 27/02/2017 17:37 #53540

  • Ferruccio
  • Offline
  • Bannato
  • Messaggi: 930
  • Ringraziamenti ricevuti 350
Belle le lezioni,
ma dovreste spiegare la materia introducendo anche qualcosa di
fisica, atomica, fisica quantistica,
le leggi del caos, i frattali.
Sarebbe già qualcosa per entrare in una forma di scienza più moderna.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

C'è UNA sola cura per tutto e per chiunque? 27/02/2017 18:07 #53541

  • Clara
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2975
  • Ringraziamenti ricevuti 1672
La medicina cinese è un esempio affascinante di convivenza della dimensione filosofica con quella pragmatica. I cinesi sono dei gran pragmatici, l'efficacia per loro è tutto, le cose devono funzionare.
Proprio per questo aspetto è stato possibile che la Medicina Cinese attraverso la mole di dati empirici raccolti nei tempi, superasse il vaglio della critica scientifica occidentale e l'accusa di esoticità, e venisse riconosciuta tanto da poter essere praticata, come dicevo, anche negli ospedali.

Ricordo che a un congresso internazionale di Medicina Cinese Tradizionali che si tenne a Roma qualche anno fa, erano stati presentati dei lavori interessanti , ad esempio erano state fatte delle ecografie alla colecisti durante l'infissione di aghi in punti specifici del meridiano della colecisti, mostrando il rilascio della bile. Nello stesso modo furono presentate analisi del sangue fatte prima e dopo l'infissione di aghi, che supportavano le indicazioni di quei punti per specifiche patologie.

Uno dei primi maestri agopuntori in occidente a raccogliere prove in questo senso, fu Gerge Solier De Morant, in un ospedale a Parigi dove lavorava. Lui vide ad esempio che alcuni punti trattati con gli aghi aumentavano immediamente il calcio circolante nel sangue, altri aumentavano i globuli rossi, altri il fattore di coagulazione ecc.

Le patologie riconosciute dal OMS che rispondono all'agopuntura sono :
Neuropatie e miopatie - malattie delle vie respiratorie - malattie cardio-circolatorie - malattie del tratto gastrointestinale - malattie reumatiche - diabete - malattie del tratto urinario - algie dell'apparato locomotore - dermatiti - malattie degli organi di senso- organi sessuali e riproduttivi - shock perdita di coscienza.
Ultima modifica: 27/02/2017 18:11 da Clara.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

C'è UNA sola cura per tutto e per chiunque? 28/02/2017 15:19 #53564

  • Clara
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2975
  • Ringraziamenti ricevuti 1672
Intanto grazie ai contributi colti di Elena, sempre generosa attenta e disponibile.


Ciò che è importante da comprendere è come la teoria dello yin e dello yang e dei 5 elementi possa diventare una pratica efficace per la salute. Come si traduce questa teoria, dal sapore esotico e prescientifico, nel corpo? Perché l'agopuntura ha effetti?

Posso dire che è estremamente interessante lo studio e le risposte verificabili che si trovano in questa materia , la quale ha portato dalla sua parte anche tanti dei nostri medici inizialmente scettici.( Agli interessati posso consigliare dei testi abbastanza semplici.)

Vorrei solo aggiungere che è importante comprendere che i cinesi riflettono-pensano in modo ANALOGICO mentre gli occidentali in modo ANALITICO: i cinesi si chiedono “ Come è una cosa? A cosa assomiglia?Con cosa si relaziona?
Gli occidentali si chiedono “ Che cosa è una cosa, come la posso suddividere e studiare in parti sempre più piccole e separate dal resto?” Il modo di pensare cinese è sempre relazionale, è impossibile potere studiare una cosa nella sua singolarità, perchè tutto ciò che esiste, secondo il modo di pensare cinese, esiste a motivo delle relazioni che vi sono tra ciascuna parte.

I cinesi hanno anche un modo diverso di guardare dal nostro. Su questo sono stati fatti diversi esperimenti, esempio: immaginiamo un uomo che cammina in una strada; i cinesi mettono a fuoco prima l'ambiente, la strada e tutto quello che fa parte del paesaggio , e successivamente la persona che cammina, al contrario gli occidentali mettono a fuoco prima la persona che cammina e poi il paesaggio.

Questo fa capire come la percezione della realtà abbia presupposti differenti. Il paesaggio è ciò che accoglie, che appare per primo .Potremmo dire che quello cinese è uno sguardo più femminile.
I cinesi inoltre non potevano praticare la sezione di un cadavere, le loro osservazioni, originariamente, vennero fatte studiando solo la materia vivente.

Per sintetizzare ancora, Il perno centrale sia della filosofia che della medicina cinese è che TUTTO è in PERENNE TRASFORMAZIONE ciclica e in relazione, e che l'essere umano è un ecosistema che come tale, risponde alle stesse regole che regolano la natura.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: elena

C'è UNA sola cura per tutto e per chiunque? 01/03/2017 10:53 #53590

  • elena
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 3100
  • Ringraziamenti ricevuti 1773
L’Omeopatia di risonanza e i biofotoni
La risonanza è un fenomeno fisico naturale. È una legge della natura definibile come forte assorbimento
di energia e, quindi, aumento di ampiezza vibrazionale che si verifica quando un sistema vibrante è
sollecitato da una forza esterna agente con una frequenza uguale a quella naturale di vibrazione del
sistema (similia similibus curantur).

I biofotoni sono prodotti dal normale funzionamento della cellula sana, e in minor misura dalle cellule
malate. Sono un importante e veloce sistema informativo sia intra che extra-cellulare.
Secondo gli studi del dottor Popp:
• esiste una radiazione fotonica ultradebole che si manifesta in tutti gli organismi viventi e la sua
rilevanza sembra aumentare con il grado di evoluzione degli organismi;
• la sua intensità è estremamente debole ma la sua coerenza è elevatissima ed è quella che dà la
specificità del messaggio;
• le intensità massime di radiazione e le loro frequenze di emissione sono specifiche per ogni essere
vivente.
Concetto di coerenza:
• la coerenza è l’allineamento in fase di fasci di onde con la stessa frequenza e lunghezza d’onda;
• l’informazione a distanza viaggia attraverso gruppi di biofotoni con frequenze uguali e coerenti (laser),
ed è questo che dà il carattere dell’informazione in quanto non perdono né acquisiscono ulteriori
informazioni durante il tragitto;
• l’emissione coerente di biofotoni è direttamente proporzionale al grado di “salute” di un tessuto (i
tessuti patologici hanno una scarsa emissione fotonica per la riduzione e l’alterazione della loro
funzione metabolica, anche per un blocco del passaggio nel mesenchima alterato).
Esistono due radiazioni fotoniche:
• radiazione disordinata: caotica e incoerente come quella emessa dalla lampadina a incandescenza;
• radiazione ordinata: coerente (radiazioni laser, super-radiazioni), l’intensità della radiazione è
proporzionale al quadrato del numero di atomi che diffondono i fotoni.
I rimedi di risonanza provocano una liberazione di biofotoni in quantità variabile da parte del tessuto,
la variabilità di emissione è in relazione a due dati:
• specificità del rimedio per l’organo (organotropismo);
• grado di energia e quindi di benessere dell’organo stimolato (più è sano tanto maggiore sarà
l’emissione fotonica).
I biofotoni agiscono in due modi:
• azione terapeutica aspecifica: i fotoni liberati dai tessuti sani per effetto di risonanza si dirigono,
attraverso i meridiani di agopuntura, verso aree di minore produzione energetica per ristabilire
l’equilibrio energetico della “catena causale” interessata (focolai o campi di disturbo);
• azione terapeutica specifica: è dovuta al singolo rimedio omeopatico di risonanza. Organotropismo
per la struttura ammalata (dato dai principi contenuti nel rimedio stesso); microtropismo per la
struttura cellulare (data dalla diluizione utilizzata).
Il rimedio ha organo-specificità e specificità strutturale in base al grado di diluizione:
• dalla 6 alla 11 D e dalla 4 alla 5 CH agiscono sul citoplasma;
• dalla 12 alla 29 D e dalla 6 alla 11 CH l’azione è sulla membrana cellulare;
• dalla 30 D e dalla 12 CH in su, lo stimolo è diretto sul nucleo.

Riassumendo, la funzione dell’Omeopatia di risonanza dovrebbe essere quella di stimolare la
liberazione di biofotoni da parte dei tessuti sani per poter equilibrare lo scompenso energetico dei tessuti
malati. È una terapia “compensatoria”. L’azione biologica si esprime nel seguente modo: a livello
tessutale le cellule malate, sotto lo stimolo dei nosodi e dei rimedi, vibrano di più (membrana cellulare,
pompa Na-K) aiutandole a eliminare le tossine o i microrganismi posti sulle membrane o all’interno di
esse. A loro volta i metaboliti liberati e i microrganismi distrutti dai meccanismi di difesa verranno
drenati con drenanti omeopatici o fitoterapici.
Quindi i fotoni liberati scorrono lungo il percorso dei meridiani verso le superfici dei tessuti poveri di
energia per riequilibrarli. Con l’Agopuntura si stimola o si disperde energia attraverso l’uso degli aghi. Il
Qi dei cinesi (energia in continua trasformazione) non rappresenta nient’altro che il “flusso fotonico”.
Con l’Omeopatia si facilita la liberazione di quanti più fotoni possibile dai tessuti sani, per poter
riequilibrare i tessuti malati.
2. Le catene causali
Le catene causali sono una schematizzazione di patogenesi proposta dal dott. H. Schimmel; si tratta di
dodici catene denominate con il nome dell’organo considerato quale fonte prima di malattia.
1. Cuore
2. Fegato
3. Colon
4. Milza/Pancreas
5. Intestino tenue
6. Polmone
7. MSTD (mucose, testa, seni paranasali, tonsille, denti)
8. PUOT (prostata, utero, testicoli, ovaie)
9. Rene
10. Stomaco
11. Vescica biliare
12. Vescica
Questo strumento è importante perché ci permette di capire che
• organi e sistemi sono collegati fisiologicamente e fisiopatologicamente;
• attraverso la conoscenza dei meridiani si possono spiegare le relazioni energetiche dei vari organi e le
relazioni con i sintomi degli altri organi correlati;
• questa causalità “organo-sintomo non organo specifico” si spiega conoscendo le “catene causali”;
• una stessa catena causale può essere presente in diverse patologie;
• diverse patologie possono essere causate da una stessa catena causale;
• un organo focolaio può avere effetti diversi su altri organi, a seconda dei fattori ereditari (miasma,
costituzione) e dello stato generale del momento, quindi una sintomatologia diversa.
Considerando le possibili catene causali che originano da un organo colpito, risulta evidente che la
base eziologica di sindromi molto diverse può essere la stessa. Quindi, si può dire che un trattamento con
un rimedio o complesso omeopatico, con tropismo per l’organo malato della catena causale, porta alla
scomparsa anche dei sintomi localizzati in un altro organo collegato alla catena in causa, la quale entra a
sua volta in risonanza e, quindi, in vibrazione.

dr D Claps Segni sintomi ed emozioni
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Naturopata
Ultima modifica: 01/03/2017 10:55 da elena.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: Clara

C'è UNA sola cura per tutto e per chiunque? 01/03/2017 20:26 #53618

  • Clara
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2975
  • Ringraziamenti ricevuti 1672
Molto interessanti i prodotti di omeopatia di risonanza Omeopiacenza , tempo fa avevo intrapreso una cura disintossicante di un mese e ne ho sperimentato l'efficacia. Solo un pò costosa perchè si devono abbinare insieme diversi rimedi.
www.omeopiacenza.it/prodotti.php?rlin=7
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

C'è UNA sola cura per tutto e per chiunque? 01/03/2017 21:35 #53622

  • Liuc33
  • Online
  • Platinum Boarder
  • Zen
  • Messaggi: 3975
  • Ringraziamenti ricevuti 697
Clara ha scritto:
Molto interessanti i prodotti di omeopatia di risonanza Omeopiacenza , tempo fa avevo intrapreso una cura disintossicante di un mese e ne ho sperimentato l'efficacia. Solo un pò costosa perchè si devono abbinare insieme diversi rimedi.
www.omeopiacenza.it/prodotti.php?rlin=7
Da cosa ti dovevi disintossicare?
Non è che fai la rappresentante? :lol: :lol: :lol:
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

C'è UNA sola cura per tutto e per chiunque? 02/03/2017 08:35 #53630

  • elena
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 3100
  • Ringraziamenti ricevuti 1773
Molto inappropriato e molto ingeneroso. Nei confronti di Clara che ti ha esposto una sua esperienza personale. Vedo con dispiacere che nessuno te lo ha fatto notare. Vorrà dire che me ne assumerò io l'onere. :P
Inoltre forse sarebbe interessante x te farti due passi nel mondo delle leggi di mercato e di quello che sta succedendo in Italia da diversi anni a questa parte, alle aziende italiane che producono omeopatia, di quali prodotti sono venduti e quali no, (e perchè), di vendite di aziende storiche, di perdita di specificità ... Ma forse è pretendere troppo, mi rendo conto. :whistle:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Naturopata
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: Clara

C'è UNA sola cura per tutto e per chiunque? 02/03/2017 10:15 #53634

  • Liuc33
  • Online
  • Platinum Boarder
  • Zen
  • Messaggi: 3975
  • Ringraziamenti ricevuti 697
Ma scherzavo :)
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

C'è UNA sola cura per tutto e per chiunque? 02/03/2017 12:20 #53639

  • Clara
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2975
  • Ringraziamenti ricevuti 1672
Grazie Elena per il tuo intervento.
Su questo forum tutti noi abbiamo da sempre postato i link che potevano essere utili per l'acquisto degli integratori migliori sia per qualità che per costo. O me lo sto sognando??? :?
In questo senso ho creduto di poter essere utile a chi legge, inviando il link ai prodotti di risonanza che conosco io per averne fatto uso,

Mi spiace e trovo assurdo che si sia generato un sospetto, grazie comunque Liuc per avere rimediato dicendo che "stavi scherzando".
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

C'è UNA sola cura per tutto e per chiunque? 02/03/2017 13:10 #53642

  • Liuc33
  • Online
  • Platinum Boarder
  • Zen
  • Messaggi: 3975
  • Ringraziamenti ricevuti 697
Certo Clara mi pento di avere detto una stronzata anche se era uno scherzo di carnevale :)
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: lu

C'è UNA sola cura per tutto e per chiunque? 02/03/2017 20:45 #53653

  • Laura80
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 728
  • Ringraziamenti ricevuti 545
elena ha scritto:
Molto inappropriato e molto ingeneroso. Nei confronti di Clara che ti ha esposto una sua esperienza personale. Vedo con dispiacere che nessuno te lo ha fatto notare. Vorrà dire che me ne assumerò io l'onere. :P
Inoltre forse sarebbe interessante x te farti due passi nel mondo delle leggi di mercato e di quello che sta succedendo in Italia da diversi anni a questa parte, alle aziende italiane che producono omeopatia, di quali prodotti sono venduti e quali no, (e perchè), di vendite di aziende storiche, di perdita di specificità ... Ma forse è pretendere troppo, mi rendo conto. :whistle:


Mi dispiace che il commento di Liuc sia stato interpretato come poco carino...conoscendo Liuc sappiamo che ha i suoi modi per dire le cose, ma ho immediatamente capito che stava scherzando, come ha poi detto lui stesso...per questo non sono intervenuta.

Nessuno puo' certamente mettere in dubbio la buona fede di Clara, i cui contributi sono importantissimi per tutti quanti noi...grazie della segnalazione Clara!!! :)
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: alpaluda, Marco R.

C'è UNA sola cura per tutto e per chiunque? 02/03/2017 23:11 #53657

  • elena
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 3100
  • Ringraziamenti ricevuti 1773
Vorrei fare una segnalazione preziosa x chi è intollerante al glutine e al lattosio e nn può prendere prodotti omeopatici xc i granuli e i globuli sono fatti di questi ingredienti
Esistono 2 aziende, una nel napoletano, la CEMON, e una vicino a Modica in Sicilia, la HERING, che producono prodotti omeopatici senza ingredienti allergizzanti.
Nn molti lo sanno. :)


(X Laura: noi frequentatori abituali sappiamo del modo di fare di Liuc, magari chi legge occasionalmente o è appena approdato al forum no. E poi mi sembrava giusto aiutare Liuc a domandarsi e a interessarsi :)
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Naturopata
Ultima modifica: 02/03/2017 23:20 da elena.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: alpaluda, Laura80

C'è UNA sola cura per tutto e per chiunque? 03/03/2017 15:18 #53675

  • Clara
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2975
  • Ringraziamenti ricevuti 1672
AURICOLOTERAPIA

Che cos’è l'auricoloterapia

L'auricoloterapia consiste nell'intervento su specifici punti del padiglione auricolare a scopo terapeutico. Conosciuta anche come auricolopuntura o agopuntura auricolare, è una tecnica appartenente al corpus della Medicina Tradizionale Cinese. L’auricoloterapia si basa sull'assunto per cui il padiglione auricolare riproduce in maniera dettagliata l'insieme dell'organismo umano.

L'orecchio è il luogo di confluenza di precisi canali energetici corrispondenti a organi e funzioni dell'organismo. Tali punti di agopuntura vengono stimolati, tramite diverse modalità, per trattare malattie organiche e squilibri energetici di vario tipo. Come disciplina, l'auricoloterapia nasce in Francia negli anni Cinquanta del XX secolo, ad opera di un medico di base di Lione, il Dott. Paul Nogier. Da allora l'auricoloterapia si è diffusa nel mondo dando origine a varie scuole, tra cui quella tedesca, quella americana e quella italiana. Dai lavori di Nogier vari scienziati sono partiti per sperimentare campi di intervento e nuove teorie. Tra questi si possono annoverare Bahr, Jarricot, Romoli, Oleson, Sponzilli, Bazzoni, Pagani, Pellin, Groblas-Levi e Bourdiol.


Qui le immagini delle mappe dell'orecchio www.google.it/search?q=auricoloterapia&c...IOQ&biw=1920&bih=952

Una curiosaità, anni fa conobbi a Parigi un vecchio medico cinese, erborista e auricoloterapista, che mi confidò di aver curato da un tumore alla mammella almeno 4 donne con la sola auricoloterapia...sarà vero? Sarà falso?

Negli ospedali cinesi che ho visto a Pechino, sono soliti dopo la seduta di agopuntura fare anche auricoloterapia.
Ultima modifica: 03/03/2017 15:18 da Clara.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

C'è UNA sola cura per tutto e per chiunque? 04/03/2017 10:27 #53688

  • elena
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 3100
  • Ringraziamenti ricevuti 1773
Inserisco un paio di link che danno una idea della diagnosi in MTC
www.tatamido.it/la_diagnosi.html


Inserisco infine Rapporto OMS sulle strategie in tema di Medicine tradizionali e non convenzionali (T&CM)
www.chinalink.it/2/blog/?p=569
Le Medicine Tradizionali (TM)
Come si legge nel rapporto, la medicina tradizionale (TM) ha una lunga storia e si occupa di difendere la salute attraverso la prevenzione, la diagnosi, il trattamento e il miglioramento delle malattie di origine fisica e mentale. Di essa fanno parte anche la medicina tradizionale cinese, l’Ayurveda e la medicina Unani, praticata da persone di religione musulmana.
“Per milioni di persone, la medicina a base di erbe, i trattamenti e le competenze delle medicine tradizionali sono la risorsa principale dell’assistenza sanitaria e spesso l’unica fonte di questa assistenza”, ha illustrato il Direttore Generale Chan parlando delle T&CM. La medicina tradizionale è comoda, facilmente raggiungibile e accessibile a livello economico, oltre ad essere una sorgente di aiuto nel caso di malattie croniche non contagiose.

Cosa sono le Medicine Non Convenzionali (CM)
Accanto alla TM, c’è la “medicina complementare” (CM) o “alternativa”, cioè non convenzionale, che comprende una vasta gamma di pratiche di assistenza sanitaria. Tali pratiche non fanno parte di tutte le tradizioni e non sono completamente integrate all’interno del sistema sanitario predominante. Tra queste, la medicina antroposofica, l’omeopatia, la fitoterapia (medicina a base di erbe), la chiropratica, la naturopatia, l’osteopatia. Ad esempio in molti paesi europei e in Nord America, queste tecniche sono inserite all’interno di programmi a livello universitario. In maniera simile, in Cina, Repubblica di Corea, India e Vietnam, i dottori che esercitano un certo tipo di pratiche devono possedere un diploma universitario. Un ampio numero di pazienti con la sclerosi multipla, ad esempio, ricorrono alla Medicina complementare e alternativa (CAM), con una prevalenza in Spagna (41%), Canada (70%) e Australia (82%). L’uso di questo approccio varia notevolmente tra i 39 paesi presi in considerazione. Il rapporto sottolinea come ciascuna area geografica abbia la sua regolazione in materia di Cam e come quindi il paziente, spostandosi dal proprio paese, possa incontrare differenze sostanziali all’interno del sistema tra i professionisti di questo settore.

Le Medicine Tradizionali e Non Convenzionali T&CM
Utilizzate a livello mondiale e apprezzate per diverse ragioni, le T&CM racchiudono diversi approcci, comprendendo dunque le cure, le pratiche e le competenze professionali delle due medicine. L’uso di esse varia in maniera profonda da paese a paese e dipende dalla cultura, dalla comprensione delle tematiche sanitarie e dalla possibilità della popolazione di accedere alla medicina convenzionale.
A praticare le medicine tradizionali e non complementari sono i professionisti della medicina tradizionale e alternativa, tra cui dottori, dentisti, infermieri, ostetrici, farmacisti. Fra le terapie sono inclusi qigong, yoga, medicina termale e terapie fisiche, psicofisiche, mentali e spirituali. Le T&CM prevedono anche l’uso di medicinali e preparazioni a base di erbe, prodotti che contengono parti di piante e in alcuni casi ingredienti attivi naturali, organici o inorganici, che non provengono dai vegetali (ad esempio animali o minerali).

La scelta delle medicine tradizionali e non convenzionali dipende da vari fattori, come sottolinea l’Oms, tra cui la domanda crescente di una gamma completa di servizi sanitari, l’insoddisfazione dei servizi esistenti e il rinato l’interesse per la “cura della persona nella sua interezza”. Anche il risparmio economico fa parte di questi fattori: ad esempio, nella cura dei dolori al collo, la terapia manuale permette di salvare circa un terzo dei costi rispetto alla fisioterapia e alla terapia generale.

Uno dei fronti su cui si muovono gli Stati Membri per migliorare la sicurezza e lo standard di qualità delle T&CM riguarda l’educazione e la ricerca su questo settore: ad esempio, i programmi formativi che comprendono lauree, master e dottorati, sono aumentati fino a 39 unità, coprendo il 30% dei paesi intervistati. Nei paesi africani, la conoscenza della medicina tradizionale è stata diffusa oralmente dai professionisti della sanità per diverse generazioni.

Originaria della medicina tradizionale cinese, una pratica non convenzionale in grande espansione è ad esempio l’agopuntura, oggi utilizzata su scala globale. Secondo i dati forniti da 129 paesi, ben l’80% di essi ne riconoscono l’uso.
In generale, si osserva un’espansione ed una crescita dell’importanza economica delle T&CM, soprattutto rispetto ai prodotti acquistati online dai consumatori. Inoltre, in alcuni paesi, nel decennio 1995-2005 si registra un aumento percentuale di una o più decine di punti delle visite a specialisti di agopuntura, chiropratica e naturopatia
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Naturopata
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

C'è UNA sola cura per tutto e per chiunque? 05/03/2017 20:52 #53749

  • elena
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 3100
  • Ringraziamenti ricevuti 1773
Una lezione di Fabio Farello sulle convenzioni di valore nella MTC


Qui vi inserisco un altro pezzo delle lezioni di Farello, che trovate tutte su you tube, molto interessanti :)
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Naturopata
Ultima modifica: 05/03/2017 20:58 da elena.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: sampei
  • Pagina:
  • 1
  • 2
Tempo creazione pagina: 0.321 secondi

Salute Natura  Benessere
 

Realizzato un nuovo accordo commerciale! Sconto del 5% su centinaia di prodotti riservato ai foristi ADS. CLICCA per il codice PROMO.

 

arcobalenoErboristeria Arcobaleno

Sconto per lo shopping online. Solo gli iscritti al portale "Alleanza della Salute Forum di Medicina Ortomolecolare" potranno avvalersi di tale sconto che vale l' 8%. CLICCA