Benvenuto, Ospite
Speranze e delusioni, vittorie e sconfitte, virtù e debolezze: in questa area del forum si parla di esperienze vissute, storie reali di vita vissuta che toccano il cuore o che sorridere, storie che fanno piangere, storie che fanno riflettere... storie della nostra vita.
  • Pagina:
  • 1
  • 2
  • 3

ARGOMENTO: Autoimmune

Re: Autoimmune 02/02/2012 11:44 #1240

  • Gabriele
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Account Deleted
  • Messaggi: 717
  • Ringraziamenti ricevuti 676
francois ha scritto:
Gasbriele
il tuo modo di esminare i processi è quello tipico della MU.

Il mio modo è diverso e quindi non collima con la MU, e quindi non è in linea con il tuo pensiero.

Ciao Francois,

io mi baso sulle ricerche scientifiche e sulle mie cononscenze della chimica e della medicina ortomolecolare, ma lungi da me il pensiero di avere ragione !

Ogni discussione costruttiva è motivo di crescita personale e collettiva quindi ben venga il tuo pensiero.

Saluti
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Autoimmune 02/02/2012 12:25 #1245

  • Clara
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2975
  • Ringraziamenti ricevuti 1672
Ho fatto un giro su siti inglesi e ho trovato qualche indicazione, che riporto:


Prescrizioni per la guarigione

Sebbene la maggior parte dei medici non raccomandano supplementi per le persone con sclerodermia, alcuni medici dicono di aver scoperto che alcuni integratori possono aiutare i due maggiori problemi che le persone con il viso sclerodermia: malassorbimento e infiammazione. Ecco che cosa suggeriscono.

Nutrient Importo giornaliero

Beta-carotene 25.000 unità internazionali

Selenio 50 microgrammi

La vitamina B 12 microgrammi 1000

La vitamina E 1.000 unità internazionali

15 milligrammi di zinco

Più un multivitaminico / minerale supplemento contenente i valori giornalieri di tutte le vitamine e minerali essenziali

Ho avuto sintomi autoimmuni dal 1985. Mi è stato finalmente diagnosticato con un limitato sclerodermia sistemica di questa estate. Ma finora, pur avendo gli anticorpi anticentromero estremamente elevate, non ho ancora il coinvolgimento polmonare e nessun indurimento della pelle. Prendo i seguenti supplementi:

600 mg al giorno di acido alfa lipoico

4 capsule grandi quantità di olio di pesce al giorno (2 al mattino, 2 alla sera)

2000 mg di curcumina C3 complesso con Bioperine al giorno (solo la mattina, in modo da non aggravare la mia notte GERD), e

20 mg di luteina. Questo è anche un anti-ossidante, usato per prevenire o rallentare la degenerazione maculare (AMD), che scorre nella mia famiglia. Ci sono indicazioni che AMD è un'altra malattia autoimmune.

e un multivitaminico e minerali supplemento giornaliero.

Verificare con il proprio medico prima di iniziare qualsiasi cosa. Tutte queste sono state autorizzate per me dal mio specialista sclerodermia, ma ho dato le sue motivazioni per ogni compresi i legami con gli studi rilevanti, relative a ciascuna di esse in relazione ai miei problemi di salute particolari. I vostri problemi di salute possono essere diversi dal mio. Se il vostro GERD è peggio del mio, non sarai in grado di tollerare la curcumina. Se si prende molto più che l'olio di pesce, è necessario assicurarsi che dice che è "distillato molecolarmente" .
Inoltre, le seguenti sostanze nutritive può aiutare a ridurre la gravità dei sintomi:

DMSO -concentrazioni tollerato, applicato sulle zone interessate per 30 minuti al giorno, o 50 per cento di DMSO bagno per immersione a mano, con durata progressivamente aumentato e la frequenza, a seconda della tolleranza
GLA -900 a 1800 milligrammi (mg) al giorno
DHA / EPA -1400 mg di EPA e DHA 1000 mg al giorno
NAC -600 mg al giorno
La melatonina -300 microgrammi (mcg) - 3 mg al momento di coricarsi (sospendere se i sintomi o segni peggiorare)
Centella asiatica (Centella asiatica) -300 mg al giorno, o unguento Centella topico due volte al giorno
La vitamina E -400 unità internazionali (UI) al giorno (con almeno 200 mg di gamma-tocoferolo)
Vitamina C -2500 mg al giorno
Il beta-carotene -5000 UI al giorno
Selenio -200 mcg al giorno
(qui ad es. la vit C viene data)

Ho letto poi una ricerca secondo la quale pare esserci alla radice della sclerodermia una insufficenza di vitamina E.

Altra cosa, ho letto anche qua e là qualche testimnoanza di persone con sclerodermia, e tutte raccontavano di aver subito enormi stress, lutti e problemi economici molto complicati.
La questione dello stress per me è stata deleteria, sono convinta che se avessi potuto evitare certi eventi, non sarei scesa lungo questa china.
A questo proposito devo dire che di tutto quel che sto facendo da mesi, è il naltrexone a basso dosaggio che mi sta dando gli effetti migliori, andando ad agire, attraverso un fenomeno di rimbalzo, sulla produzione di betaendorfine, che per prima cosa riducono i livelli infiammatori.
Sono passate solo un pò più di due settimane da quando ho cominciato.

Per questa influenza che ho avuto, che dire? Un sacco di gente intorno a me se l'era beccata e alla fine è arrivata anche a me.
Di melatonina ne assumo, quando l'assumo, una compressa la sera, melatonina Pier Paoli.

Vorrei poi ringraziare anche Scorbutico per il suo messaggio sulla niacina, ieri mi ero dimenticata.

Caro Francois, quel che ho capito di questa malattia è che ha da essere presa da tante e più parti, capisco bene il tuo discorso e condivido l'idea del terreno che deve essere riportato in una condizione ottimale. Ma quando c'è un tale caos nell'organismo, si deve anche portare attenzione ai "periodi" e ai "livelli" , intendo dire che la ricerca della guarigione alla radice deve fare i conti con una serie di sintomi che sono già in gioco, e che possono richiedere certe strategie per districarsi.
Come dicevo ci sono momenti in cui sento chiaro e forte che devo sospendere la C.
Poi dopo qualche giorno ricomincio a riprenderne un pò.

Ora vorrei farvi una domanda strana, che ha a che fare con un sogno che feci prima di avere la diagnosi.
Sognai quella notte che osservavo l'interno del mio corpo, e vedevo che sulla superfice dei miei organi, principalmente il fegato, ma anche il cuore, c'erano appiccicate delle felci rosse. Sapevo che erano microorganismi parassitari che avevano quella forma di felce. Erano rosse, e trovandomi tra le mani una specie di bomboletta magica spray , spruzzai il contenuto su queste felci che persero il clore rosso e diventarono versi. Sapevo che avevo totlto una percentuale di pericolosità cos' facendo, tuttavia però sapevo che quelle felci rappresentavano per me un vero casino.

La domanda è, sapete se esistono microorganismi con questa forma di felce?

Ciao and thanks.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Autoimmune 02/02/2012 15:42 #1258

  • francois
  • Offline
  • Bannato
  • Messaggi: 656
  • Ringraziamenti ricevuti 296
Intanto va precisato che la C non dà assuefazione, pertanto il sentire un bisogno maggiore o minore è solo una impressione legata ai propri stati d'animo.

La C va assunta secondo le proprie necessità e quando eventualmente si riducessero i dosaggi, questo va fatto in modo graduale, non in modo improvviso.

Mentre la MU cura il sintomo singolo, la C soddifa le necessità di tutto il corpo.
La acidosi in genere si sviluppa a macchie di leopardo e dove l'accumulo di acidi è maggiore, in quelle zone si sviluppano infiammazioni, disfunzioni, malattie.

Ma tutto dipende dal tipo di microorganismi presenti e dal tipo di veleni e tossine che emettono che, in definitiva, sono la causa della caratteristica e del tipo di infiammazione.
Naturalmente ha anche un peso lo stile di vita, la serenità d'animo, lo stress, i dolori famigliari e sentimentali, ecc.

Il corpo e le sue disfunzioni vanno curate nel loro insieme, è il riequilibrio raggiunto delle funzioni che riporta il benessere, e quindi la guarigione.

Per qunato riguarda i sogni, non sono preparato.

Ma devi sapere che tutti i microorganismi rispondono alle leggi dei frattali, perchè si sviluppano come una felce: batteri, virus, funghi.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: Amy

Re: Autoimmune 02/02/2012 16:07 #1260

  • elena
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 3100
  • Ringraziamenti ricevuti 1773
ciao Clara. Sto preparando una risposta piuttosto complessa (anche riguardo al tuo interessante sogno...) intanto ti chiedo che diagnosi ti ha fatto l'agopuntore e che esercizi di qigong terapeutico ti ha assegnato. In secondo luogo vorrei chiederti se per caso ti ha dato qualche formula erboristica da prendere, nel caso quale.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Naturopata
Ultima modifica: 02/02/2012 16:26 da yagoo40.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Autoimmune 02/02/2012 17:41 #1273

  • Clara
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2975
  • Ringraziamenti ricevuti 1672
Interessante questa cosa dei frattali.

Ciao Elena, anche a te grazie per l'ascolto.
Per la medicina cinese c'è una stasi e un vuoto di sangue, principalmente, poi un deficit di rene yang, e un deficit di stomaco,e anche una stasi di qi di fegato.
L'anno scorso ho fatto due cicli di Gui Pi tang e di Xiao Yao San.
Per il qi Gong io stessa sono una insegnante.

Qualche settimana fa ho contattato un ospedale cinese specializzato in malattie croniche autoimmuni, ho compilato una specie di modulo dove vi erano molte domande , poi avrei dovuto mandare anche delle foto di alcuni segni sulla pelle che ho, e infine comprare da loro una cura di erbe. Il modulo gliel'ho inviato , ma poi devo ancora fare il resto, la cura che dura 20 giorni costa 200 dollari, e oltre alla faccenda dei soldi mi chiedo anche, ora dopo Fukushima, se per caso le erbe non si siano inquinate. Insomma sto ancora aspettando di prendere una decisione in tal senso. C'è anche da dire che non vorrei alla fine rimpinzarmi troppo di cose.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Autoimmune 02/02/2012 20:20 #1298

  • elena
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 3100
  • Ringraziamenti ricevuti 1773
avevo scritto un bel po' ma quando ho inviato ho perso tutto perchè il forum non supporta il collegamento per più di pochi minuti, ahimè... ho già fatto presente a yagoo e speriamo che si risolva
intanto qui ti dico, prima che ricada tutto, che ho acquistato un contatore geiger proprio per verificare la radioattività delle erbe. Appena mi arriva ti saprò dire
Quanto alla costosità della cura erboristica, che pure è piuttosto efficace (almeno nelle mie esperienze) sto provando a vedere se ci sono siti dove vendono le formule senza dover spendere chissà quanto. Quelli americani sarebbero out per via della dogana (a meno di non fare come dezeb) ne ho trovato uno spagnolo ma non è che le abbia tutte... vediamo un po'
complimenti per il qi gong, potrai dare utili consigli! (mi domandavo se conosci il falun)
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Naturopata
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: Amy

Re: Autoimmune 03/02/2012 12:20 #1377

  • Clara
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2975
  • Ringraziamenti ricevuti 1672
Mi spiace che tu abbia perduto il tuo scritto...è una buona idea quella del contatore, ma ad esempio se volessi comprare quella cura dall'ospedale Cinese il test lo farei una volta arrivate le erbe, avendo già speso i soldi...
E dubito che loro in forma gratuita mi elencherebbero le erbe che utilizzano per la sclerodermia.
Ho visto che c'è anche un medico cinese, un proff. che ha fatto pubblicazioni sulla sclerodermia e vive a Londra, magari provo a contattare lui.

Si si, conosco il falun, ma non mi piace tanto tutta l'atmosfera che lo circonda.
Ciao
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Autoimmune 03/02/2012 13:50 #1387

  • elena
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 3100
  • Ringraziamenti ricevuti 1773
Allora... mi sono fatta un recap di tutto quello che hai scritto e cercherò di analizzare i punti salienti, per poi finire con la ciliegina sulla torta del tuo sogno, tanto interessante...

intanto ti chiedo se hai mai fatto un mineralogramma o un'analisi dalla quale dedurre lo stato di inquinamento da metalli pesanti presenti nel tuo corpo(a proposito: hai amalgame o tatuaggi derivativi in bocca?)
sono partita dal tuo essere pittrice (come me ;-) e dalla manifestazione di certi tuoi sintomi
i colori a olio purtroppo contengono piombo ma non sono l'unica sorgente ahimè
perciò dobbiamo innanzitutto dare un supporto al nostro organismo
Inoltre è interessante chiedersi se ci sono altri minerali pesanti presenti nel tuo organismo che danno man forte alla tua malattia
ti sottopongo questo scritto (è solo l'inizio di una documentazione più vasta) per tua meditazione. Vedi tu.

intossicazione da metalli pesanti: piombo
Sostanze chelanti
chimiche DMSA (è quello che ho usato io) EDTA
naturali GLUTATIONE ALA

I sintomi da intossicazione da piombo comprendono : cefalea, depressione, insonnia, affaticabilità, irritabilità, ansia, debolezza, algie muscolari, mancanza di appetito, calo ponderale, ipertensione, ridotta funzionalità renale e surrenalica, infertilità nell’uomo e aborti spontanei nella donna, gotta saturnina,anemia da deficienza di ferro, pigmentazione blu nerastra alla base delle gengive.

Sorgenti di piombo sono : atmosfera, gas di scarico delle auto, fonderie, acqua potabile, verdura coltivata in prossimità di vie trafficate e/o in terreni contaminati, frutta e succhi in barattolo, latte proveniente da animali allevati in pascoli contaminati, carni (soprattutto fegato di animali contaminati), dentifrici, batterie di auto, quotidiani, tabacco e cenere di sigaretta, tinture per capelli. E colori a olio.

L’EDTA è un aminoacido sintetico che, quando viene introdotto endovena, chela i seguenti ioni con attività decrescente :- Cromo ; ione ferrico ; mercurio ; rame ; piombo ; zinco ; alluminio, ione ferroso ; manganese ; calcio e magnesio.L’azione chelante avviene quando un minerale accetta uno scambio di almeno due elettroni con la molecola dell’EDTA. L’EDTA chela gli ioni calcio presenti nel sangue e li elimina con le urine. La riduzione del valore del calcio ematico induce una attivazione del paratormone con richiamo degli ioni calcio dalle ossa e dai tessuti ectopici per compensare la riduzione del calcio ematico.La chelazione del Ferro e del Rame avviene quando essi non fanno parte di complessi enzimatici o di sistemi di trasporto, ma solo quando si trovano in forma libera. Il meccanismo d’azione è dunque "selettivo e mirato".Il rame viene chelato con avidità dall’EDTA. La sua quantità escreta è bassa perché il rame libero e quindi chelabile è in concentrazioni assai ridotte e perchè la maggior parte di questi pazienti è deficiente di rame .La chelazione del ferro è altissima e continua anche dopo il termine del trattamento chelante.3 gr di EDTA estraggono 1,8 gr di Piombo.L’EDTA non attraversa le membrane cellulari, le pareti endoteliali e la barriera ematoencefalica, per cui, mentre riesce ad estrarre rapidamente il piombo che si trova nel sangue, non è in grado di raggiungere quello depositato all’interno delle cellule.L’azione dell’ EDTA nei confronti del piombo intracellulare è solo indiretta e si riferisce a quella quantità di piombo che lentamente diffonde dalle cellule verso il torrente sanguigno http://www.medicinetradizionali.
com/archivio/archivio%20news%20per%20news/terapia%20chelante.htm

ACIDO DIMERCAPTOSUCCINICO (DMSA)Il trattamento con DMSA viene indicato nella intossicazione da piombo. Viene usato(non sempre) in combinazione con calcio disodio EDTA.Il DMSA, somministrato per os, chela il piombo assieme ad altri metalli pesanti, come l’arsenico ed il mercurio.L’eliminazione di DMSA avviene entro 48 ore, prevalentemente per via renale e solo in minima parte attraverso i polmoni e le feci.Tra gli effetti collaterali vengono ricordati: neutropenia
rash cutaneo
disturbi gastrointestinali (perdita di appetito, diarrea, nausea, vomito
odore sgradevole nell’urina, sudore e feci.
aumento delle alanina e aspartato aminotransferasi seriche

IL GLUTATIONE (l-glutatione) è il più potente ed importante fra gli antiossidanti prodotti dall’organismo.
Combatte l’invecchiamento attraverso 2 vie principali : l’intestino ed il sistema circolatorio.
Protegge le cellule, i tessuti e gli organi del corpo riuscendo a mantenerlo giovane
Il glutatione è una combinazione dei tre aminoacidi (tripeptide) cisteina, acido glutammico e glicina.
E' un potente antiossidante, cioè un disattivatore di radicali liberi con una spiccata azione anti-invecchiamento.
Il glutatione insieme con il selenio, forma l'enzima glutatione perossidasi che ha sempre una funzione antiossidante, ma a livello intracellulare.
Il glutatione ha inoltre una grande capacità disintossicante: grazie alla sua facoltà di chelare (chelaggio = capacità di un elemento di legarsi ad un'altro) i metalli pesanti e tossici quali piombo, cadmio, mercurio ed alluminio li trasporta via eliminandoli dal corpo.
In alcuni studi fatti sugli animali è stata dimostrata un'azione antitumorale del l-glutatione.
Il glutatione aiuta il fegato a disintossicarsi ed a prevenire possibili danni causati dall'eccessivo consumo di alcool.
E' più efficace della vitamina C nel migliorare l'utilizzo e la biodisponibilità del ferro, neutralizzando gli effetti tossici di alcuni agenti esogeni come i nitriti, nitrati, clorati, derivati del benzolo, derivati del toluolo, anilina etc.
Questi elementi danneggiano l'organismo con un meccanismo insidioso: producono un'ossidazione del ferro trasformandolo dalla sua naturale forma ferrica (Fe3+) nella forma ferrosa (Fe2+) rendendo così il sangue incapace di trasportare l'ossigeno, causando inoltre un'aumento della metaemoglobina (dal 1/2% fino ad un livello a volte mortale del 20/30%). Il processo di compromissione dell'emoglobina porta ad una sindrome ipossica che causa la morte di tutte le cellule per asfissia, compresi i linfociti T4 (vedi sindromi da immuno deficenza, AIDS, ect.).
Inoltre, il glutatione migliora l'utilizzo degli aminoacidi cisteina e cistina, ed infine inibisce in tutto o in parte i dannosi effetti collaterali dovuti ad un'esposizione ad alte dosi di radiazioni, chemioterapia e raggi X.
Elimina i radicali liberi che si formano dalla perossidazione dei lipidi che, causando la rottura di certe membrane, hanno un impatto negativo su DNA ed RNA e di conseguenza determinano distorsioni cellulari e disfunzioni biochimiche.
Il glutatione impedisce inoltre che i radicali liberi si leghino alle proteine fibrose del corpo, evitando così l'indurimento e il restringimento del collagene (e quindi rughe, mancanza di elasticità nelle arterie etc.).
Per questo motivo il glutatione mantiene sano e "giovane" il sistema circolatorio.
Quanto al sistema immunitario, il glutatione è strettamente legato all'attività fagocitica di specifiche cellule polmonari.
Protegge dagli eventuali effetti dannosi del fumo, insieme ad altri antiossidanti.
Protegge il sistema immunitario : quando passano gli anni il livello del gluatione presente nel nostro organismo diminuisce. Aumentando il livello del glutatione possiamo ringiovanire il sistema immunitario.
Inibisce i dannosi effetti collaterali dovuti ad un’esposizione ad alte dosi di radiazione, chemioterapia e raggi X.
Agisce positivamente sulla diabete.
Previene la degenerazione maculare.
DOSI
25-30 milligrammi al giorno sono sufficienti per disintossicare dai grassi pericolosi presenti negli alimenti. (esistono protocolli precisi per l'associazione con ALA)
TOSSICITA’
Anche assumendo migliaia di milligrammi al giorno non si sono mai dimostrati effetti collaterali, o tossici.
ALIMENTI RICCHI DI GLUTATIONE
Avocado, cocomero, asparagi, pompelmo, patate, fragole, pomodori, arance, melone, carote, spinaci, pesche.
Quando cuociamo o riscaldiamo le verdure o la frutta il glutatione presenti in questi alimenti viene completamente distrutto.
La NAC o N-acetilcisteina è un precursore del Glutatione in quanto viene utilizzata dall'organismo per ricavarne Cisteina. La Glicina è un aminoacido presente in vari alimenti: è abbondante nel latte e nelle uova (246 mg glicina in un uovo di circa 60 gr.) L'integrazione di NAC è utile all'organismo per la sintesi del Glutatione.
ALA
Acido Lipoico Conosciuto anche con il nome di acido tiotico. Si può classificare tra le vitamine liposolubili.
La sua forma ridotta è detta acido diidrolipoico (DHLA) ed è più potente.
Viene normalmente prodotto dal nostro corpo, capacità che diminuisce di molto dopo i 50 anni di età. E' uno degli antiossidanti (anti radicali liberi) più potenti.
E' più potente dell'associazione di vitamina C ed E ed in alcuni casi riesce a sopperire alla loro carenza. Ha azione protettiva su molti organi bersaglio dei radicali liberi, tra cui il cervello.
E' assorbito in elevata quantità per via orale (80%).
Protegge il colesterolo HDL (buono) evitando il deposito di grasso sulle pareti delle arterie, favorisce la sintesi di glutatione (uno degli anti ossidanti naturali più importanti contenuti nel nostro corpo). L'acido lipoico e diidrolipoico sono in grado di esercitare la funzione di scavenger sui radicali idrossilici, l’acido ipocloroso, l’ossigeno singoletto, l’acido ipocloroso e i radicali perossilici, inoltre sono entrambi chelanti il ferro, rame e altri metalli di transizione responsabili dell’ossidazione di molte sostanze.
Rigenera la vitamina E.
E' attivo anche topicamente sulla pelle e penetra bene.
E' quindi ipotizzabile l'uso anche in caso di calvizie androgenetica, infiammazioni, reazioni autoimmuni, psoriasi, acne, invecchiamento cutaneo.
Una concausa della calvizie androgenetica è infatti la reazione locale autoimmune.
Dopo due ore dall’applicazione topica, il 5% circa dell’acido lipoico è presente in forma ridotta e penetra nell’epidermide, derma e tessuto sottocutaneo.
Una emulsione contenente acido lipoico è in grado di inibire il processo eritematogeno in misura molto maggiore (del 45,6%) del gel contenente tocoferolo acetato (vitamina E).
Quindi è ipotizzabile in futuro che questo componente sia presente in prodotti contro la calvizie androgenetica.

Una soluzione di acido lipoico al 5% protegge la pelle dall’ossidazione, e insieme alla sua forma ridotta (acido diidrolipoico) puù prevenire e ridurre gli effetti dell’aging e del photoaging da raggi solari.
Inoltre attiva localmente il metabolismo cellulare agendo direttamente sul ciclo di Krebs favorendo il trofismo del tessuto.
E' solubile sia in acqua sia nei lipidi, come il NAC ad esempio, potendo quindi raggiungere anche i fluidi extracellulari.
Potenzia l'effetto dell'insulina (ha un'azione simile), per questa ragione ? molto attivo nel controllo della glicemia (in alcuni diabetici l'assunzione di 200/600 mg frazionato durante il giorno ha ridotto del 30-40% la normale dose d'insulina).
Inoltre limita il processo di glicazione, attraverso il quale lo zucchero del sangue reagisce come le proteine dei tessuti, danneggiandole e portando ad invecchiamento precoce, danni renali, arteriosclerosi, retinopatie, etc.
Nel 1997 è stato pubblicato uno studio di Henriksen-Jacob secondo che evidenzia come la supplementazione con 600mg, puù migliorare la prestazione sulla resistenza medio-breve, probabilmente per la stabilizzazione dei livelli di glicemia e l'aumentata disponibilità di zuccheri a disposizione de muscolo.
Trova inoltre applicazione nelle diete dimagranti, per l'ottimizzazione dell'utilizzazione dei carboidrati e della stabilizzazione dei livelli glicemici.
Un potente prodotto da tenere quindi in prima considerazione per contrastare l'invecchiamento in generale (interno ed esterno), da parte di chi pratica sport, da chi cura il proprio corpo, contro tutti i danni dei radicali liberi (tra cui il cancro), dai diabetici, da chi pratica una dieta dimagrante

la terapia chelante con ALA può variare da un minimo di 25mg ogni 3 ore per 3 giorni consecutivi a settimana a un massimo di 80 mg (durante la notte si può allungare a 4 ore). Se non si rispettano questi ritmi, bisogna interrompere e ricominciare la settimana successiva.
la fonte di questi protocolli è il prof. Cutler e se ti interessa ti manderò il suo libro (dovrei averlo in pdf)
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Naturopata
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Autoimmune 03/02/2012 13:54 #1388

  • elena
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 3100
  • Ringraziamenti ricevuti 1773
prima di affrontare un'eventuale chelazione bisognerà rimettere a posto lo yang di rene e stomaco (? sicura che è in deficit di yang?)
la pulizia e il drenaggio di fegato possono essere fatti con validi prodotti sia omotossicologici che fitoterapici
come sta il qi di fegato ora?
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Naturopata
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Autoimmune 03/02/2012 14:31 #1391

  • alex86
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1110
  • Ringraziamenti ricevuti 161
elena ha scritto:
prima di affrontare un'eventuale chelazione bisognerà rimettere a posto lo yang di rene e stomaco (? sicura che è in deficit di yang?)
la pulizia e il drenaggio di fegato possono essere fatti con validi prodotti sia omotossicologici che fitoterapici
come sta il qi di fegato ora?

cose'? lo yanggg???
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Autoimmune 03/02/2012 17:40 #1414

  • Clara
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2975
  • Ringraziamenti ricevuti 1672
No, il mineralogramma non l'ho fatto, devo stare un pò al risparmio... magari il prossimo mese.
Stavo proprio pensando di integrare con acido lipoico, il nac già lo sto prendendo.
Se hai il pdf da inviarmi mi farà molto piacere.
Ho fatto una ura di omeopatia di risonanza per alcuni mesi, che aveva lo scopo di disintossicare l'organismo, anche dalla presenza dei frammenti virali.
Il mio qi di fegato va a momenti alterni, questa invasione di neve-freddo l'ho sentita parecchio sulla VB e anche sul rene
(Si il deficit è di rene yang per cui mi faccio anche della moxa)
Non ho almagame, le ho tolte tutte, mi è venuto in mente però quando da bimba rompevo apposta i termometri per giocare con le palline di mercurio :woohoo:

Vabbè...

Caro Vezz86, è lungo da spiegare, leggiti qualche cosa sulla medicna cinese, in rete trovi un sacco di cose. Ciao
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Autoimmune 07/02/2012 15:25 #1991

  • elena
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 3100
  • Ringraziamenti ricevuti 1773
carissima Clara, non riesco a inserire i files... ho già chiesto aiuto a yagoo... spero di risolvere presto
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Naturopata
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Autoimmune 08/02/2012 20:23 #2190

  • elena
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 3100
  • Ringraziamenti ricevuti 1773
hanno cominciato a inserire i files.. un po' di pazienza... un grazie al bravo admin ;-)
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Naturopata
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: Clara

Re: Autoimmune 12/02/2012 20:01 #2732

  • abuandre
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 51
  • Ringraziamenti ricevuti 8
Per solenero
potresti rinserire il programma di pulizia del fegato di Andreas Moritz in formato pdf, perchè quello attuale faccio fatica a far scorrere le pagine?
Grazie
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Autoimmune 12/02/2012 20:59 #2752

  • Cecilia
Luciano, il libro di Moritz non si puó postare in versione pdf, non credo sia permesso dal copyright
nel caso che io mi sbagli vi prego correggermi e lo posteró.
intanto ho postato il suo protocollo in un altro 3d www.alleanzadellasalute.info/forum/Tecni...lea-di-A-Moritz.html

ciao
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Autoimmune 12/02/2012 21:08 #2755

  • atima
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 659
  • Ringraziamenti ricevuti 175
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Autoimmune 25/02/2012 16:08 #4216

  • Clara
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2975
  • Ringraziamenti ricevuti 1672
Ho scritto al Dott. Mainardi che gentilmente ha risposto, riporto qui la risposta sempre con l'intenzione di condividere l' esperienza del mio cammino in questa patologia, o meglio in questa periferia bizzarra...

Caro Dott. Mainardi, ho letto con grande interesse parte delle ricerche sul Serplus.
Ho alcune domande da rivolgerle.
L'anno scorso mi è stata diagnosticata una sclerodermia non sistemica, accompagnata da ipotiroidismo di H.
Da allora sono alla ricerca di vie di guarigione, dalle quali ho escluso le "cure"
della medicina ufficiale.
La sclerodermia è abbastanza rara e vi sono pochi studi interessanti che consentano di affrontarla in modo "alternativo".
Vorrei sapere da lei se il Serplus potrebbe essere d'aiuto.
Nella sclerodermia c'è una insufficenza di ossido nitrico che si manifesta visibilmente con il fenomeno di Raynaud.C'è qualche logica che permette di pensare che il serplus possa ripristinare i giusti valori di N.O.?
Le chiedo anche se secondo le sue ricerche la lattoalbumina possa intervenire favorevolmente sull'ipotiridismo.

Sto prendendo da circa un mese il Naltrexone low dose LDN:.www.ldnitalia.org/ldn.htm

Come vede dall'articolo, l'azione di favorire le beta endorfine promuoverebbe una spontanea modulazione del sistema immunitario.
In moltissimi casi sia di Sclerosi Multipla che di altre patologie autoimmuni, c'è un blocco della sintomatologia e una ripresa di molte funzioni prima soppresse, tuttavia ldn in realtà non cura, perchè si è visto che smettendolo riappiono i problemi.Comunque quello che fa non è poco, ci sono ormai centinaia e centinaia di testimonianze positive .
Il fatto che le beta endorfine possano andare a modulare il Sistema Immunitario mi fa pensare anche all'azione benefica della serotonina e del serplus.
Per questo avevo pensato di cominciare, ma prima volevo sentire il suo parere esperto, anche sul dosaggio in un caso come il mio.
Grazie mille.


Quota paolomainardi Rispondibullet Postato: Ieri alle 15:11
Le cause della sclerodermia non sono note. Anche in questo caso, a mio avviso, occorre escludere una causa virale, almeno di non accettare l'idea di un altro virus misogino.

Purtroppo la medicina ufficiale considera le patologie di tipo autoimmune dovute ad una risposta eccessiva del sistema immunitario. Come se tale sistema fosse impazzito.
Non viene data molto importanza alla completa remissione spontanea dei sintomi, tipico della fase silente della sclerosi multipla (SM), e del peggioramento in seguito a stress.

Eppure in letteratura ci sono importanti evidenze:
- un'elevata permeabilità intestinale è stata riportata in diverse patologie autoimmuni (per esempio i recenti lavori di alessio fasano)
- i risultati ottenuti con la dieta chetogena (nata per l'epilessia) in diverse patologie autoimmuni mettono in evidenza il ruolo dell'intestino, tanto che in un recente lavoro su medical hypothesis è titolato: E' l'artrite reumatoide una patologia intestinale?

Un intestino troppo permeabile consente il passaggio nel sangue di grosse frazioni peptidiche, derivanti dalla demolizione di proteine, prima della loro completa demolizione.
Contro queste grosse molecole si attiva giustamente una risposta anticorpale, la cui attivazione dipende solo dalle dimensioni molecolari. Se questi grossi peptidi, "peptoni", rimangono nel sangue avremo le intolleranze alimentari o le allergie a seconda del tipo di anticorpi attivati. Se invece questi peptoni andranno ad accumularsi presso zone ammino acidiche di proteine tissutali, simile cerca simile, si porteranno dietro gli anticorpi la cui tolleranza non è in grado di distinguere tra peptone clandestino e frazione proteica tissutale endogena. Quindi attaccheranno entrambi.

Nella SM viene somministrato il glatiramar acetato che sono peptidi sintetici simili a quelli della mielina. In pratica svolgono un ruolo sacrificale scaricando su loro stessi gli anticorpi generati per colpire peptidi simili a quelli della mielina quindi simili al glatiramar.

ma cosa succede quanto interrompiamo la somministrazione?

Altri farmaci sono finalizzati a ridurre la risposta immunitaria, fino ad arrivare agli immuno sopressori.

Questo schema terapeutico equivale ad eliminare dal fronte i soldati impegnati in una battaglia. La battaglia si estingue, ma le probabilità di vincere la guerra si riducono.

Per la medicina è importante la diagnosi, ma la differenza tra l'artrite reumatoide e la SM è data solo dal differente bersaglio: proteine dei tessuti articolari o della mielina.
Sicuramente se pensiamo di agire con i farmaci a livello cellulare un farmaco può funzionare meglio su una patologia un altro su un'altra, ma se cerchiamo di eliminare la causa, questa è comune, ed è la permeabilità intestinale.
cercare di ridurre i processi autoimmuni, senza eliminarne le cause, equivale a cercare di svuotare una casa allagata senza prima chiudere il rubinetto del tubo che perde.
Il primo compito dell'alfa-lattoalbumina nel ns colostro è quello di ridurre la permeabilità intestinale che è massima al momento della nascita. Infatti l'intestino non ha mai funzionato prima del primo allattamento.
L'alfa-lattoalbumina è stata selezionata dalla Natura, per attivare i processi assorbitivi/protettivi intestinali, cosa che fa mediante il controllo del pH. In base al quale controlla che attecchiscano solo i ceppi batterici probiotici, stimolando la secrezione di muco, il rilascio di prostaglandine, etc.
Una serie di azioni complesse che si sono evolute nei secoli sulla base della selezione naturale, difficilmente riproducibile con un farmaco di sintesi.
Un intestino efficiente ci mette in condizioni cataboliche, cioè riusciamo a sintetizzare, combinando ammino acidi proteici e non, una serie di neruopeptidi, non solo le endorfine, ma anche NPY, leptina etc utili ad un corretto funzionamento del cervello. Altrimenti si è in fase metabolica, ovvero demoliamo le proteine della dieta, ma non sintetizziamo neuropeptidi.

dott.Paolo Mainardi
Ultima modifica: 29/11/2014 23:58 da Clara.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Autoimmune 26/02/2012 08:01 #4263

  • francois
  • Offline
  • Bannato
  • Messaggi: 656
  • Ringraziamenti ricevuti 296
Mi domando come ci si possa fidare di un professionista della MU che comincia dicendo "Le cause della sclerodermia non sono note".

Mai e poi mai la MU spiegherà le vere origini delle malattia definite autoimmuni semplicemente perchè non ha alcun interesse a farlo.

L'unica cosa positiva detta è "Un intestino efficiente ci mette in condizioni cataboliche...."
Questo è un valido punto di partenza.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Autoimmune 26/02/2012 10:35 #4265

  • Clara
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2975
  • Ringraziamenti ricevuti 1672
Mainardi dice nella sua risposta:
Purtroppo la medicina ufficiale considera le patologie di tipo autoimmune dovute ad una risposta eccessiva del sistema immunitario. Come se tale sistema fosse impazzito.
Non viene data molto importanza alla completa remissione spontanea dei sintomi, tipico della fase silente della sclerosi multipla (SM), e del peggioramento in seguito a stress.

Eppure in letteratura ci sono importanti evidenze:
- un'elevata permeabilità intestinale è stata riportata in diverse patologie autoimmuni (per esempio i recenti lavori di alessio fasano)
- i risultati ottenuti con la dieta chetogena (nata per l'epilessia) in diverse patologie autoimmuni mettono in evidenza il ruolo dell'intestino, tanto che in un recente lavoro su medical hypothesis è titolato: E' l'artrite reumatoide una patologia intestinale?

Un intestino troppo permeabile consente il passaggio nel sangue di grosse frazioni peptidiche, derivanti dalla demolizione di proteine, prima della loro completa demolizione.
Contro queste grosse molecole si attiva giustamente una risposta anticorpale, la cui attivazione dipende solo dalle dimensioni molecolari. Se questi grossi peptidi, "peptoni", rimangono nel sangue avremo le intolleranze alimentari o le allergie a seconda del tipo di anticorpi attivati. Se invece questi peptoni andranno ad accumularsi presso zone ammino acidiche di proteine tissutali, simile cerca simile, si porteranno dietro gli anticorpi la cui tolleranza non è in grado di distinguere tra peptone clandestino e frazione proteica tissutale endogena. Quindi attaccheranno entrambi.

Mi sembra che si mostri critico verso la MU, e che abbia cercato strade diverse, sia di lettura che di azione.
La sua alfa lattoalbumina è straordinariamente interessante.
Ultima modifica: 14/11/2012 13:04 da Clara.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Autoimmune 26/02/2012 11:42 #4271

  • francois
  • Offline
  • Bannato
  • Messaggi: 656
  • Ringraziamenti ricevuti 296
Un'altra bestialità è

"....una risposta eccessiva del sistema immunitario. Come se tale sistema fosse impazzito."

Nel nostro organismo, nulla impazzisce, ma tutto segue delle regole ben precise.

"Non viene data molto importanza alla completa remissione spontanea dei sintomi.."
Certamente non dà importanza perchè la regressione della malattia, se avviene in forma spontanea, è un indice di fallimento della MU, ossia quando non sono prescritti farmaci per una malattia ben evidente.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Autoimmune 26/02/2012 12:39 #4273

  • Clara
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2975
  • Ringraziamenti ricevuti 1672
Scusa Francois ma come leggi quello che scrivo?
Mainardi dice "
Purtroppo la medicina ufficiale considera...
Dice purtroppo, dice di non essere d'accordo con questo punto di vista!
E con quel che segue.
Lui è uno che cura l'epilessia con la alfalattoalbumina, ha fatto importantissime scoperte, non è affatto un sostenitore dei farmaci. I suoi studi sull'intestino sono strepitosi.
E' per via delle scoperte sulla alfa lattoalbumina che mi sono rivolta a lui.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Autoimmune 26/02/2012 12:54 #4276

  • francois
  • Offline
  • Bannato
  • Messaggi: 656
  • Ringraziamenti ricevuti 296
Certamente dice anche qualcosa di buono, se fosse diversammente per tutto, sarebbe da mettere alla ghigliottina.

Potrebbe migliorare se si avvicinasse di più alla medicina non convenzionale.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Autoimmune 26/02/2012 13:07 #4279

  • Cecilia
Francois, cerchiamo di vedere il bicchiere mezzo pieno invece che mezzo vuoto!

Ci sono studi interessanti, la maggior parte arrivano dalla MU, tra i punti esposti in questi studi si trovano frasi che non hanno né capo né coda, che sono falsi, che confondono, eccetera
va bene!
lo sappiamo tutti ma il punto é:
quelle poche cose che hanno valore prendiamole come sono senza polemizzare, dai!

La MU conosce molto bene la medicina non convenzionale, ne ha paura perché é una minaccia ai loro introiti, lo sai tu e lo sappiamo anche noi e anche Clara.

buona giornata
Ultima modifica: 26/02/2012 13:08 da Cecilia.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Autoimmune 26/02/2012 13:51 #4292

  • francois
  • Offline
  • Bannato
  • Messaggi: 656
  • Ringraziamenti ricevuti 296
Certamente Cecilia hai ragione, ha ragione anche Clara, ha ragione anche Mainardi, ma è bene tenere sempre vivi certi concetti per stimolare l'interesse di chi è meno sensibile a tali informazioni.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Autoimmune 14/11/2012 14:22 #14927

  • Clara
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2975
  • Ringraziamenti ricevuti 1672
Sono andata a rileggermi tutto questo post cominciato 9mesi e tre settimane fa, che strana sensazione...da un certo punto di vista mi sembra che sia trascorsa un'epoca, tante sono state le cose attraversate, agite, intraprese, elaborate.
Non avevo allora ancora esperienza di ortomolecolare e non avevo ancora messo insieme tante cose, questa "malattia" mi ha obbligata a studiare tanto, a fare tanto, a togliere tanto e a reinterpretare il mio cammino.
Ci sono altri post in giro in cui ho parlato delle cose che stavo man mano facendo, e sempre per portare testimonianza a chi potrebbe usufruirne riassumo qui i punti salienti.
Un punto saliente riguarda certe riflessioni sul concetto di guarigione. Per guarigione generalmente si intende il ritorno a quello stato che precedeva l'insorgere della malattia, e devo dire che a un certo punto mi sono accorta c'era qualcosa di errato nel "desiderio di guarigione", perchè molti malanni sono la conseguenza di una condizione anche interiore, per cui che senso ci sarebbe nel dirsi di desiderare di ritornare "come prima"? Ho capito che dovevo correggere il mio desiderio di guarire con "desiderio di cambiare". Questa cosa ha fatto una differenza.Perchè, inoltre, se desideri "guarire" è perchè ti consideri "malato" ma se si capisce che occorre cambiare, allora non sussiste nemmeno più un concetto di malattia.

Poi man mano tra mille sperimentazioni sono venuti alla luce i rimedi giusti.Sperimentare è stato come intraprendere un viaggio in alto mare, con momenti di burrasca anche vicini al naufragio e momenti di ciel sereno, dura la vita dei marinai, tra sconforto e speranza, tra ottimismo e pessimismo.
Un'altra cosa faticosa è stata doversi rendere conto che ci si doveva arrangiare da soli, e a questo proprosito devo dire che questo forum mi è stato più utile di qualsiasi medico a cui mi sono rivolta, e parlo di medici alternativi", (quelli della MU sono creature proprio da evitare, almeno per me, e nel caso specifico della patologia che mi ha riguardato).

Devo segnalare però l'importanza di fare analisi in campo oscuro, con quelle analisi ho scoperto che avevo la salmonella nel sangue, che ora non c'è più.

Per concludere, anche la sclerodermia è qualcosa come un territorio di giungle, paludi, deserti,ghiacciai, che può divenire un bel giardino dove gli elementi della natura convivono completandosi l'un l'altro.Mi sento molto meglio e alla fine dell'anno ripeterò le analisi.

i rimedi che hanno mostrato la massima efficacia:
Germanio
Gluatatione liposomale
Vit D
Vit E a cicli
Nac a cicli
Vit C a cicli con bicarbonato di potassio
Selenio-metionina a cicli
Magnesio
Lugol soluzione a cicli
Zinco a cicli
Rame a cicli
Coenzima10
Alfa-lattoalbumina, Serplus a cicli
Di recente posso aggiungere a questa lista la MICROIDRINA

rimedi altri che hanno aiutato, omeopatia di risonanza, erbe cinesi,agopuntura,olio di origano, aloe, inositolo e...non mi ricordo...

Grazie a questa "Alleanza"
Ultima modifica: 14/11/2012 14:37 da Clara.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Autoimmune 14/11/2012 19:55 #14935

  • Francesca
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 152
  • Ringraziamenti ricevuti 96
Ciao Clara,forse la soluzione dei tuoi problemi non la troverai su questo video, però vorrei che l'ascoltassi, parla della dieta del gruppo sanguigno, Dottor Mozzi è un medico controcorrente, non consiglia farmaci, lui sostiene che esiste una relazione molto stretta tra il gruppo sanguigno a cui apparteniamo e l'alimentazione che dovremmo seguire per mantenere uno stato di salute soddisfacente,e se le reazioni (prurito, tic, eritemi...) dell'organismo non vengono ascoltate, col tempo si possono manifestare le patologie.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Autoimmune 14/11/2012 21:22 #14938

  • antimonium
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 153
  • Ringraziamenti ricevuti 12
in occasione del post di clara e di quello di francesca , condivido con voi i miei ultimi miglioramenti. come avevo scritto in un altro post ho deciso di integrare la D (quasi assente) di prendere il germanio( grazie al documento postato da clara) e di seguire la dieta di mozzi . avendo una malattia autoimmune e sentendo il dott mozzi dire che secondo lui la causa è il glutine ( sono un gruppo B) ed avendo eliminato i cibi veleno per il mio gruppo . ho iniziato il tutto ed il risultato è stato :apparato respiratorio libero comlpetamente da muco , pochissima tosse , grande energia ed oggi sono fresco di esami : la dlco sta migliorando e gli altri esami sono ottimi . non ho fatto rx ma da come sento i miei polmoni credo che stia migliorando tutto (sempre con i dovuti scongiuri lol )
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Autoimmune 15/11/2012 00:52 #14943

  • Clara
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2975
  • Ringraziamenti ricevuti 1672
Ciao Francesca grazie per il video, si lo conosco il lavoro del dottor Mozzi anche se non l'ho mai consulato, sto seguendo comunque anch'io la dieta che si confà al mio gruppo, tanta carne e pochi cereali,
e sento che in effetti (purtroppo perchè sarei una aspirante vegetariana) mi fa bene.
Comunque come dicevo sto già molto ma molto meglio dell'anno scorso, ho un buono stato dell'energia e faccio trecentomila cose, molti sintomi sono scomparsi.

XAntimonio,è sempre un piacere risentirti, pensavo proprio a te oggi e mi chiedevo se i miglioramenti di cui parlavi c'erano sempre.Benissimo quindi. ti abbraccio forte.
ps.una curiosità, ma lo hai fatto sapere poi al tuo medico che prendi la D?
Ultima modifica: 15/11/2012 00:55 da Clara.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Autoimmune 15/11/2012 11:24 #14946

  • antimonium
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 153
  • Ringraziamenti ricevuti 12
clara il mio medico è sgorbutico , non ride mai , è sempre incazzato e se gli vado a idre una cosa del genere finisco per litigarci. pensa che quando ebbi i problemi relativi alla sarcoidosi ando' in confusione totale . la mia fortuna è stata che si è preso una vacanza e a casa mia è venuta la dott che lo sostituiva . appena mi vide disse ...ma questo è un eritema nodoso e se fosse un mio parente gli direi di andare al ps e rimanerci fino a quando non lo ricoverano . e cosi' fu ahah
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Autoimmune 15/11/2012 14:51 #14947

  • CMN
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Deus laudetur
  • Messaggi: 650
  • Ringraziamenti ricevuti 435
Clara ha scritto:
dimenticavo, il sintomo micidiale della compressione toracica, come qualcosa che da dentro si restringe e pesa, che però è diminuito da quando prendo il naltrexone.

Ho visto che prendi anche la vitamina D anche se non hai specificato quanta.
Io l'ho presa (600-800 UI) fino a non molto tempo fa e talvolta avevo i sintomi che anche tu hai descritto,
la cosa mi preoccupava parecchio, poi un giorno dopo aver preso mezza pastiglia di calcium 1000 effervescente il sintomo è sparito in 10 minuti ed ho capito che la vitamina D fa calare la calcemia favorendo l'entrata del calcio nelle ossa, così in carenza di Ca++ nel sangue il cuore protesta (interpretazione mia).
Oggi ho ridotto la D a 400 UI/giorno assumo calcio solo con la dieta e magnesio chelato e non ho più problemi.
Forse non è utile, ma se vuoi puoi fare la verifica anche tu...
Ciao
Rudy
Rudy - I care
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  • Pagina:
  • 1
  • 2
  • 3
Tempo creazione pagina: 0.281 secondi

Salute Natura  Benessere
 

Realizzato un nuovo accordo commerciale! Sconto del 5% su centinaia di prodotti riservato ai foristi ADS. CLICCA per il codice PROMO.

 

arcobalenoErboristeria Arcobaleno

Sconto per lo shopping online. Solo gli iscritti al portale "Alleanza della Salute Forum di Medicina Ortomolecolare" potranno avvalersi di tale sconto che vale l' 8%. CLICCA