Benvenuto, Ospite
Che il cibo sia la tua unica medicina (Ippocrate).
Il filosofo Feuerbach asseriva che noi siamo quello che mangiamo (e quello che beviamo), quindi, vi sono cibi che ammalano e cibi che guariscono. Una corretta alimentazione è la base per un sano vivere.

ARGOMENTO: Dieta Paleo

Dieta Paleo 05/05/2018 06:32 #59055

  • tess5
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 4
Buongiorno a tutti, vorrei dei consigli sulla dieta Paleo.Mi è stato consigliato un mese di dieta Paleo e di proseguire poi con l'immuno paleo per i miei problemi di salute.Assodato che esclude tutti i cereali, gli zuccheri, i latticini,non capisco se anche gli pseudocereali come Quinoa,amaranto,miglio,non sono ammessi ,e per quale motivo.Inoltre ho difficoltà a trovare ricette paleo, insomma a volte non so cosa mangiare, specie per una merenda e quando sono fuori casa.
Grazie
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Dieta Paleo 05/05/2018 21:32 #59057

  • Marco R.
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 408
  • Ringraziamenti ricevuti 373
tess5 ha scritto:
Buongiorno a tutti, vorrei dei consigli sulla dieta Paleo. Mi è stato consigliato un mese di dieta Paleo e di proseguire poi con l'immuno paleo per i miei problemi di salute.Assodato che esclude tutti i cereali, gli zuccheri, i latticini,non capisco se anche gli pseudocereali come Quinoa,amaranto,miglio,non sono ammessi ,e per quale motivo.Inoltre ho difficoltà a trovare ricette paleo, insomma a volte non so cosa mangiare, specie per una merenda e quando sono fuori casa.
Grazie

Non sono ammessi nè cereali, nè legumi e nemmeno gli "pseudocereali" (amaranto, quinoa, grano saraceno). Il motivo è che secondo la Paleo questo non è cibo adatto all'uomo del Paleolitico (difatti l'agricoltura è nata circa 10'000 anni fà col Neolitico), e perchè in un breve lasso di tempo non possono avvenire modificazioni a livello genetico le quali richiedono milioni di anni..

Ma soprattutto perchè cereali e legumi contengono anti-nutrienti molto pericolosi.. la Natura non fa niente per caso. Perchè ha messo anti-nutrienti? Semplice, per non farsi mangiare, come difesa dai predatori.. compreso l'uomo, che non fa nessuna differenza..

Gli anti-nutrienti di cereali e legumi includono le lectine, le saponine, i fitati e gli inibitori alfa-amilasi, responsabili di causare permeabilità intestinale, cattiva digestione (soprattutto delle proteine), diarrea.. se ragioniamo il nostro intestino quando irritato produce diarrea per espellere il prima possibile la causa dell'irritazione/intossicazione. Le lectine ad esempio bloccano la secrezione di acido nello stomaco, per questo sono di difficile digestione (Fonte: www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/11595455?dopt=AbstractPlus)

Altri studi sui tessuti umani dimostrano che la fitoemoagglutanina ed altre lectine possono aumentare la permeabilità intestinale (in gergo "Leaky gut syndrome"), la quale è l'anticamera delle malattie immunitarie.

E le saponine? Anche loro aumentano la permeabilità intestinale, permettendo a tossine e batteri dell’intestino di interagire con il sistema immunitario (causa di malattie cardiache e cancro). Ma il vegano di turno reciterà il mantra "ma con la cottura se ne vanno"... eh, purtroppo solo in minima parte, pensa che cucinando i legumi per 2 ore, l’85% circa delle saponine non verrà eliminato! Assurdo vero?

E i fitati? Cosa ci regalano di bello? Almeno loro dai.. non saranno dannosi. I fitati inibiscono l’assorbimento di ferro, zinco, calcio e magnesio, causando carenze nutrizionali. Alla faccia del cibo salutare. Cuocere i legumi non pare avere grandi effetti nemmeno sui fitati, l'unico modo per ridurli è farli germogliare, oppure con la fermentazione.. non è un caso che i popoli orientali sono sempre stati avanti rispetto all'occidente, sapevano che questa roba andava fermentata perchè pericolosa, mica per niente.

Senza parlare della malinformazione sulla soia.. ritenuta da molte donne addirittura benefica contro gli effetti della menopausa, ma dove?! Come la storiella della longevita delle donne giapponesi attribuita alla soia, tutte leggende metropolitane, puntualmente smentite dalla scienza.
Gli isoflavoni contenuti nella soia agiscono come gli ormoni femminili, sono fitoestrogeni e possono causare il gozzo, l’ingrossamento della ghiandola tiroidea, specialmente se i livelli di iodio sono bassi.
In uno studio del Dr. Ishizuki, fu dimostrato che in soggetti di 61 anni (età media), la somministrazione quotidiana di 30 grammi di soia per 3 mesi, provocò sintomi di ipotiroidismo, malessere, letargia e costipazione. Metà dei soggetti sviluppò il gozzo.
In una ricerca del 2007, il Dr. Gustavo Roman indicava che gli isoflavoni della soia fossero un fattore di rischio nello sviluppo dell’autismo, a causa della sua capacità di compromettere il normale metabolismo dello iodio e la funzione tiroidea.

Stando sempre sui legumi.. è dimostrato che i fagioli provocano la permeabilità intestinale nei topi (Fonte: www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/4018443?dopt=AbstractPlus)

Di studi ce ne sono quanti ne vuoi.. basta cercare. Sulla soia somministrata ai ratti si è visto che alterava le dimensioni degli organi: il pancreas era più pesante e il fegato più leggero nei ratti alimentati con semi di soia (Fonte: www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/9227190?dopt=AbstractPlus).

Particolarmente interessante uno studio sugli umani che dimostra come la lectina causa contrazione della cistifellea di 2/3.. pazzesco! Lo riporto per intero qui di seguito:
"La fitoemoagglutinina duodenale (lectina di fagioli rossi) stimola la contrazione della colecisti negli esseri umani".
Purhonen AK 1 , Herzig KH , Gabius HJ , André S , Ketterer S , Matzinger D , Beglinger C , Hildebrand P .

SCOPO:
Le lectine, proteine ​​specifiche dei carboidrati senza attività enzimatica sul ligando, sono proteine ​​vegetali ingerite quotidianamente che sopravvivono al passaggio attraverso il tratto gastrointestinale in una forma biologicamente attiva. Il loro legame con i glicani determinanti dei glicoconiugati naturali può innescare effetti biologici. La lectina fitoemagglutinina (PHA) è abbondantemente presente nei fagioli rossi e induce il rilascio di colecistochinina (CCK) nei ratti. Lo scopo dello studio era di studiare l'effetto della somministrazione intraduodenale di PHA sui livelli plasmatici di CCK e la contrazione della colecisti negli umani e di chiarire i potenziali meccanismi di azione.

METODI:
Cinque volontari sani sono stati sottoposti a quattro studi. Dopo un'infusione basale intraduodenale salina per 30 minuti, PHA o PHA inattivato con calore sono stati infusi in dosi crescenti: 150 microg, 1,5 mg e 15 mg per 30 minuti ciascuno. La soluzione salina endovenosa, il dexloxiglumide o l'atropina antagonista del recettore CCK (1) sono stati somministrati in ordine casuale. I volumi della cistifellea sono stati misurati mediante ultrasonografia e livelli plasmatici di CCK mediante dosaggio radioimmunologico.

RISULTATI:
Contrazione intraduodenale indotta dalla cistifellea in modo dose-dipendente a partire dalla dose più bassa. La dose più alta ha ridotto il volume della colecisti a 65,3 ± 9,4% del volume basale (P <0,001) mentre il PHA inattivato dal calore non ha avuto alcun effetto. Il blocco del CCK (1) o dei recettori muscarinici ha completamente abolito la contrazione della colecisti stimolata dal PHA (dexloxiglumide 208,7 +/- 23,7%, atropina 104 +/- 7,0% del volume basale) mentre nessuno dei trattamenti ha interessato i livelli di CCK.

CONCLUSIONE:
La somministrazione duodenale di PHA stimola potentemente la contrazione della colecisti negli esseri umani. Questa contrazione è mediata da via colinergica.
(Fonte: www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18248661?dopt=AbstractPlus)

Ma poi non c'è proprio alcun motivo per preferire dal punto di vista nutrizionale legumi e cereali, in quanto inferiori sia nel contenuto proteico e minerale che come bio-disponibilità rispetto a cibi quali carne, pesce, frutta e verdura.
"Fa che il Cibo sia la tua Medicina e che la Medicina sia il tuo Cibo" [Ippocrate]
Ultima modifica: 05/05/2018 21:41 da Marco R..
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: yagoo40, Alernd, Liuc33, tess5

Dieta Paleo colazione 08/05/2018 21:22 #59091

  • tess5
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 4
Ti ringrazio molto per la tua esauriente risposta.Mi puoi dare qualche consiglio per la colazione Paleo?Grazie
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Dieta Paleo colazione 09/05/2018 12:13 #59093

  • Marco R.
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 408
  • Ringraziamenti ricevuti 373
tess5 ha scritto:
Ti ringrazio molto per la tua esauriente risposta.Mi puoi dare qualche consiglio per la colazione Paleo?Grazie

Tieni presente che i testi di riferimento sono quelli di Loren Cordain:

- "Paleo Diet" = www.macrolibrarsi.it/libri/__paleo_diet.php
- "La Paleo Diet" = www.macrolibrarsi.it/libri/__la_paleo_diet.php

E quelli di Robb Wolf:

- "La Paleo Dieta" = www.macrolibrarsi.it/libri/__la-paleo-dieta-libro.php
- "La Paleo Dieta su misura" = www.macrolibrarsi.it/libri/__la-paleo-dieta-su-misura-libro.php

Altra lettura molto interessante è quella di Mark Sisson, esperto di fitness e blogger americano, ex triatleta e maratoneta:

- "Paleo Total Body" = www.macrolibrarsi.it/libri/__paleo-total-body-libro.php

Secondo me, queste sono le letture da preferire in mezzo al marasma di libri sull'argomento.. poi trovi anche siti online con ricette di vario genere, è un argomento di una tale diffusione che è impossibile non trovare materiale, anche a seconda dei tuoi gusti/esigenze.

Un sito molto valido è quello di Gabriele, che tratta un sacco di argomenti interessanti, dove trovi anche la sezione ricette: www.codicepaleo.com/category/ricette-paleo/

Con tutto questo materiale sarai occupato per un bel pò di tempo! Non avrai di che annoiarti. :)
"Fa che il Cibo sia la tua Medicina e che la Medicina sia il tuo Cibo" [Ippocrate]
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: Liuc33
Tempo creazione pagina: 0.156 secondi

Salute Natura  Benessere
 

Realizzato un nuovo accordo commerciale! Sconto del 5% su centinaia di prodotti riservato ai foristi ADS. CLICCA per il codice PROMO.

 

arcobalenoErboristeria Arcobaleno

Sconto per lo shopping online. Solo gli iscritti al portale "Alleanza della Salute Forum di Medicina Ortomolecolare" potranno avvalersi di tale sconto che vale l' 8%. CLICCA