Benvenuto, Ospite
La Medicina Ortomolecolare è una pratica terapeutica che si basa sull'introduzione della quantità ideale di nutrimenti nella dieta che mira a perseguire il livello di salute ottimale attraverso il riequilibrio dell'assetto biochimico.

ARGOMENTO: Quercetina (e coronavirus....)

Quercetina (e coronavirus....) 03/09/2020 14:06 #66002

  • miciofelix
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 2746
  • Ringraziamenti ricevuti 1280
mi son svegliato e aprendo internet la notizia che sembra vada per la maggiore oggi è la seguente:

"Quercetina sembra efficace contro coronavirus"

ecco alcuni articoli di oggi 3 settembre:

www.ilmessaggero.it/salute/ricerca/covid...re_2020-5440472.html

www.repubblica.it/salute/medicina-e-rice...ronavirus-266129272/

metropolitanmagazine.it/cose-la-querceti...-uccide-il-covid-19/

ecco invece un articolo premonitore del 27 marzo che già allertava sui possibili effetti della quercetina (e della vit. D) contro il coronavirus, anche se questo proviene da Mercola che vende integratori quindi potrebbe essere ritenuto affidabile fino ad un certo punto:

italiano.mercola.com/sites/articles/arch...one-coronavirus.aspx

comunque sia, quanto riportato oggi 3 settembre da quasi tutti i giornali riprende ricerche fatte dal Cnr quindi da reputare attendibili...

riguardo la quercetina, siccome non ho trovato alcun topic qui nel forum al proposito, provo a riportare qui di seguito altri post con descrizione anche di questa sostanza, che fa parte dei flavonoidi o bioflavonoidi anche conosciuti come vitamina P:

it.wikipedia.org/wiki/Quercetina

it.wikipedia.org/wiki/Flavonoidi
Ultima modifica: 03/09/2020 14:20 da miciofelix.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: Alernd

Quercetina (e coronavirus....) 03/09/2020 14:13 #66003

  • miciofelix
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 2746
  • Ringraziamenti ricevuti 1280
ecco un primo dettagliato articolo sulla quercetina:

www.my-personaltrainer.it/integratori/quercetina.html#3

"Cos'è la Quercetina

La quercetina, o quercitina che dir si voglia, è un flavonoide ubiquitario presente in una grande varietà di frutti (mele, uva, olive, agrumi, frutti di bosco), verdure (pomodori, cipolle, broccoli, capperi), bevande (tè e vino rosso) ed estratti erboristici.

In natura, la quercetina non è presente nella forma isolata bensì come aglicone (parte non zuccherina) di vari glicosidi, tra cui rutina e quercitrina; sotto tale forma abbonda, in particolare, negli estratti di ippocastano, gingko biloba, calendula, biancospino, camomilla, levistico ed iperico.

Proprietà

Nota al grande pubblico per il suo elevato potere antiossidante e antinfiammatorio, la quercetina viene proposta come supplemento dietetico all'interno di formulazioni ad attività antiaging e antiossidante.

Vari e numerosi gli studi che ne dimostrano la potenziale utilità nel trattamento e nella prevenzione di varie condizioni morbose e non.

Invecchiamento cutaneo precoce

azione riconducibile alla capacità - esplicata sia per via orale che per applicazione topica - di contrastare l'attività negativa delle radiazioni solari; queste ultime, infatti, conducono alla sintesi di specie reattive dell'ossigeno (radicali liberi) capaci di produrre alterazioni strutturali nella sintesi di collagene ed elastina da parte dei fibroblasti dermici;

Malattie nelle quali lo stress ossidativo e l'infiammazione cronica giocano un ruolo di primo piano

allergie, resistenza all'insulina, aterosclerosi, artrite, morbo di Alzheimer, psoriasi, lupus e molte delle patologie legate all'invecchiamento; la quercetina inibisce numerose fasi che portano alla liberazione di istamina e alla produzione di prostaglandine e leucotrieni ad azione pro-infiammatoria, nonché gli enzimi 5-lipossigenasi e fosfolipasi A2. Nel contempo esercita una potente azione antiossidante diretta ed indiretta, proteggendo l'attività dei sistemi enzimatici antiossidanti endogeni: catalasi, superossido dismutasi, glutatione perossidasi e glutatione reduttasi.

La riduzione del rischio cardiovascolare può essere favorita dall'attività antiaggregante piastrinica ed antitrombotica della quercetina.

La quercetina potrebbe anche aiutare a prevenire il cancro (può essere usata insieme a chemioterapici come coadiuvante; consultare il medico). In vitro e su modelli animali si è infatti dimostrata in grado di arrestare la crescita o addirittura di portare all'apoptosi (morte cellulare) colonie di cellule tumorali di diversa origine in diversi stadi di replicazione.

Emorroidi, insufficienza venosa e fragilità capillare

ben nota la capacità di glucosidi come la rutina, di agire come antiemorragici ed antiedemigeni con un importante ruolo terapeutico in presenza di emorroidi, vene varicose e manifestazioni tipiche dell'insufficienza venosa (crampi notturni, dolori, pesantezza e gonfiore alle gambe).

Efficacia

L'integrazione con quercetina può quindi contribuire a ridurre la formazione di radicali liberi e sostanze pro-infiammatorie, rivelandosi un prezioso aiuto per la nostra salute. Il condizionale è comunque d'obbligo dato che - a fronte di moltissime ricerche in vitro o su modelli animali - non esistono studi clinici ad ampio raggio che confermino l'utilità della quercetina nella cura delle suddette malattie. Le attività di ricerca, comunque, sono particolarmente intense, viste le numerosi pubblicazioni, anche recenti, rintracciabili su pubmed.

Modo d'uso

Le dosi di assunzione consigliate si aggirano intorno ai 500 mg/die.
L'apporto quotidiano alimentare è stimato in circa 30 mg per i soggetti con abitudini dietetiche occidentali. Le forme glicosilate vengono maggiormente assorbite rispetto alla quercetina isolata; lo studio della farmacocinetica e della biodisponibilità delle varie forme somministrabili ricoprirà un ruolo cruciale nello sviluppo delle potenzialità terapeutiche della molecola.

Controindicazioni

L'attività antiaggregante piastrinica e antitrombotica impone cautela nell'uso della quercetina da parte di pazienti in cura con antiaggreganti piastrinici (Aspirinetta, CardioAspirin) e anticoagulanti orali (Coumadin, Sintrom). Alcuni studi in vitro hanno ascritto alla quercetina un'attività mutagenica, non confermata da studi in vivo a lungo termine."

(NB= da sottolineare che il multivitaminico preso da molti qui nel forum, il Two per day, contiene piccole dosi di quercetina)
Ultima modifica: 03/09/2020 14:13 da miciofelix.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Quercetina (e coronavirus....) 03/09/2020 16:43 #66004

  • Kito
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 652
  • Ringraziamenti ricevuti 313
La vitamina C della LE era idrossiinquercetinata, nella recente versione più chic ci sono i fitosomi della quercetina.

Ed è la vitamina C che gironzola dalle mie parti da sempre.

Ma tanto, dopo zinco, lattoferrina, quercetina, polidatina, ecc ecc, anche la vitamina a, poi la b, poi la c, poi la d, poi tutto il resto dello scibile trattato qui dentro, avranno il loro momento di gloria anticovid.

È sempre la stessa storiella. Che tanto rimarrà chiusa tra le nicchie di chi si vuol bene e non ne beneficierà nessuno.

Ma non ci prendo mai .... quindi si spera che stavolta almeno un' arma orto venga confermata efficace e la mettano a diposizione della gente.

Ciao Miciaus !!!
Ultima modifica: 03/09/2020 16:52 da Kito.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Quercetina (e coronavirus....) 03/09/2020 17:57 #66005

  • miciofelix
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 2746
  • Ringraziamenti ricevuti 1280
ciao kitino :lol:

se è un'arma ortomolecolare (quindi probabilmente NON brevettabile) mi sa che la medicina ufficiale cercherà di sottovalutarne la portata...

anche se stavolta è il Cnr a portare i risultati e dovrebbe essere difficile ignorarli, ma ci saranno comunque giornalisti prezzolati dalle lobby o a priori contrari al "naturale" che ne sminuiranno gli effetti...

come per la C, la D, lo zinco, il selenio, ecc. da te giustamente accennati :)
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Quercetina (e coronavirus....) 03/09/2020 23:13 #66008

  • Liuc33
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Zen
  • Messaggi: 4743
  • Ringraziamenti ricevuti 855
Se dovessi prendere integratori specifici per ogni tipo di virus che esiste e che abbiamo in corpo sarebbe impossibile, bisognerebbe prendere tutto quello che esiste :lol:
La prevenzione per il Covid non è altro che quella per rinforzare il sistema immunitario insieme alla alimentazione.
Ma ora si parla solo di covid, è una farsa che va di moda :lol:
Piu che pensare al covid Micione guardati sto video. La gente poi in fondo mica è scema è......
Ultima modifica: 03/09/2020 23:27 da Liuc33.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Quercetina (e coronavirus....) 03/09/2020 23:39 #66009

  • miciofelix
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 2746
  • Ringraziamenti ricevuti 1280
Liuc, ognuno sul covid la pensa come vuole, però non ricominciamo a riempire i topic riguardanti certe sostanze con i soliti post di polemiche o video pro-contro questo o quello, cerchiamo invece gentilmente di rimanere in topic senza andare sempre OT, assie :)
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: yagoo40, BadLinhat

Quercetina (e coronavirus....) 05/09/2020 22:19 #66014

  • miciofelix
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 2746
  • Ringraziamenti ricevuti 1280
www.artoi.it/quercitina-e-bioflavonoidi/

(ecco l'articolo tratto dal link:)

"Quercitina e Bioflavonoidi

Sono dei componenti di molti frutti e verdure. Sono detti anche vitamina C2, vitamina P, flavoni, etc.

Furono scoperti dallo scienziato ungherese Albert Szent-Gyorgyi, lo scopritore della vitamina C (premio Nobel nel 1937), il quale osservò che i bioflavonoidi hanno un effetto sinergico con la vitamina C. I bioflavonoidi più conosciuti sono la quercetina, la rutina, l’esperidina, la naringina, la baicalina, il pycnogenolo; aumentano la resistenza dei capillari e regolano la loro permeabilità, sono essenziali per la protezione dall’ossidazione della vitamina C, proteggono dalle emorragie e dalle rotture dei capillari, svolgono attività antivirale e anticancerigena ; l’azione più marcata si ha contro i virus della poliomielite, dell’epatite A e B, dell’influenza e dell’ HIV. I flavonoidi differiscono da frutto a frutto e da foglia a foglia, sia come tipo di flavonoidi sia in quantità e potere antiossidante.

I bioflavonoidi sono molto importanti per le donne che soffrono di problemi mestruali. Ciò è legato al potere che ha la vitamina P, insieme alla vitamina C, di migliorare il tono venoso e aumentare la resistenza parietale dei vasi capillari.

Ricercatori dell’Università della Florida, hanno scoperto che i bioflavonoidi, particolarmente alcuni contenuti negli agrumi, sono agenti naturali efficaci contro la trombosi. Ciò è risultato da esperimenti in provetta, sugli animali e sul sangue umano.

I bioflavonoidi, ed in particolare gli antocianosidi del mirtillo, hanno anche efficacia contro i disturbi della visione: possono migliorare la visione crepuscolare e ridurre i fenomeni di abbagliamento. Possono servire contro i disturbi della retina di origine ipertensiva e diabetica, e nella miopia evolutiva.

Un altro vantaggio dei bioflavonoidi è che sono innocui, e che non interferiscono con la capacità di coagulazione del sangue, quando è opportuna per la rimarginazione di ferite.

Essi restituiscono la normale resistenza alle pareti dei capillari, senza provocare un “ispessimento”del sangue: i bioflavonoidi sono cioè dei normalizzatori del flusso sanguigno nei capillari e nelle vene.

Il fabbisogno giornaliero di bioflavonoidi nell’alimentazione non è ben determinato, ma si ritiene sufficiente un apporto di 50-200 mg al giorno.

Tra i fattori antagonisti dei bioflavonoidi, ci sono il fumo, lo stress, l’aspirina, il cortisone, gli antibiotici, il caffè, mentre il loro assorbimento è migliorato dalla vitamina C, dal calcio e dal magnesio.

Le proprietà di assorbimento e deposito dei bioflavonoidi sono molto simili a quelle della vitamina C. Essi vengono prontamente assorbiti dal tratto intestinale e immessi nella corrente sanguigna. Quantità in eccesso vengono eliminate attraverso le urine e la traspirazione.

Non vi è alcuna dose dietetica raccomandata per i bioflavonoidi. Essi sono presenti con la vitamina C in fonti alimentari naturali, mentre la vitamina C sintetica non li contiene. L’associazione di bioflavonoidi e vitamina C è più efficace della vitamina C presa da sola. La rutina, che viene estratta dalle foglie del grano saraceno, è una buona fonte alimentare di bioflavonoidi. I bioflavonoidi sono considerati privi di tossicità.

I sintomi di una carenza di bioflavonoidi sono strettamente legati a quelli di una carenza di vitamina C. Sono particolarmente note come tali sintomi le perdite di sangue, emorragie e facili ematomi. Una carenza di vitamine C e P può essere un fattore predisponente per reumatismi e febbre reumatica.

La quercetina, un bioflavonoide, se assunta insieme alla vitamina C è efficace nella cura del raffreddore comune e ha anche un’attività antivirale contro la poliomielite, i reovirus, i virus Coxsackie e i rinovirus. I bioflavonoidi sono sostanze antiinfiammatorie, esplicano azione antispasmodica e immunomodulante, sono utili per rafforzare i capillari e possono contribuire a prevenire l’influenza. I bioflavonoidi si sono rivelati efficaci nel trattamento della fragilità capillare, e si è riscontrato che riducono al minimo le contusioni che si verificano negli sport da contatto, nelle persone predisposte agli ematomi ed in quelle ipertese.

La rutina è particolarmente utile nella prevenzione di perdite di sangue frequenti dovute a vasi sanguigni indeboliti. Qualche volta viene usata nel trattamento delle vene varicose, delle emorroidi, dei crampi notturni ed altri problemi circolatori. Questa sostanza è stata anche utilizzata con successo in associazione con farmaci antidepressivi ed antipsicotici.

I bioflavonoidi presenti nel biancospino possono avere effetti benefici per chi soffre di angina. L’effetto è simile a quello del farmaco digitossina. I bioflavonoidi sono l’ingrediente attivo del succo di cardo mariano, usato per la cura di malattie epatiche.

I bioflavonoidi vengono talvolta utilizzati nel trattamento delle emorroidi e contribuiscono a impedire che le pareti dei vasi sanguigni diventino fragili. I bioflavonoidi sono stati utilizzati nella cura delle ulcere e delle vertigini causate da labirintite, una malattia dell’orecchio interno. Si è riscontrato che una fragilità dei capillari era il fattore scatenante principale di entrambe queste malattie. L’asma è stata trattata con successo con la somministrazione dei bioflavonoidi. Questi ultimi sono stati anche usati come agente protettivo contro gli effetti dannosi dei raggi X.

I disturbi ai vasi sanguigni dell’occhio che colpiscono i diabetici sembrano reagire ad un trattamento a base di bioflavonoidi e vitamina C.

In Francia,numerosi studi hanno dimostrato che i bioflavonoidi possono essere usati con successo per un certo numero di problemi ginecologici. Si è riscontrato che i composti di flavoni possono sostituire efficacemente gli ormoni nelle terapie per curare l’irregolarità dei cicli o i dolori mestruali non causati da danni anatomici. Alcuni dei composti hanno prevenuto emorragie e regolato il flusso mestruale dopo l’inserimento di dispositivi contraccettivi intrauterini. I bioflavonoidi e la vitamina C, se presi insieme possono essere efficaci nella prevenzione dell’aborto abituale.

La quercetina, appartenente al gruppo dei flavonoli (e più precisamente è un tetraossiflavonolo), è la componente aglicone ed è isolabile da numerose specie vegetali tra cui: ippocastano, calendula, biancospino, camomilla, iperico e gingko biloba.


Alimenti particolarmente ricchi di quercetina sono:

uva rossa e vino rosso

cappero (è la pianta che ne contiene la maggior quantità rispetto al peso)

cipolla rossa

the’ verde

mirtilli

mele

propoli

sedano

È considerato un inibitore naturale di vari enzimi intracellulari:

alcune tirosin-chinasi (TK), incluso il recettore del fattore di crescita epidermico (EGFR);

alcune proteine chinasi calcio-fosfolipide dipendente (PKCs);

la 5-lipossigenasi (che produce i leucotrieni, mediatori dell’infiammazione dell’asma);

la fosfolipasi A2, che degrada i lipidi di membrana generando acido arachidonico, che viene poi trasformato in prostaglandine, coinvolte nell’infiammazione;

l’ornitina decarbossilasi (ODC) che produce le poliammine, notoriamente coinvolte nella proliferazione cellulare;

le chinasi dei fosfoinositidi PI3K e PI4P-5K, coinvolte nelle risposte proliferative innescate dalle via mitogeniche della traduzione del segnale.

Per tali proprietà è stata estensivamente studiata in campo oncologico sperimentale, nella delucidazione dei meccanismi di proliferazione cellulare e della cancerogenesi.

La quercetina è inoltre un antiossidante naturale. Tra le sue funzioni più importanti vi sono:


– ripristinare il tocoferolo (Vitamina E), dopo che questo si è trasformato in radicale libero (tocoferil-radicale), – disintossicare la cellula dal superossido e – frenare la produzione di ossido nitrico durante le infiammazioni.

La quercetina potrebbe essere impiegata nella terapia delle leucemie. Lo attesta una ricerca dell’Istituto di scienze dell’alimentazione del Consiglio nazionale delle ricerche di Avellino (Isa-Cnr), pubblicata dal British Journal of Cancer.

“Studi eseguiti dal nostro e da altri gruppi di ricerca hanno dimostrato da tempo che la quercetina appartiene a quell’ampio gruppo di molecole di origine vegetale (fitochimici) con attività chemio-preventiva”, spiega Gian Luigi Russo, ricercatore presso l’Isa-Cnr e responsabile della ricerca. “La molecola, cioè, è capace di bloccare il processo di trasformazione di una cellula normale in tumorale, oppure di invertirlo se esso è già in atto”.

Sinora, però, gli studi erano stati condotti essenzialmente su linee cellulari o modelli animali. “Adesso, per la prima volta, abbiamo dimostrato che la quercetina è efficace in cellule tumorali di pazienti affetti da leucemia linfocitica cronica (LLC)”, continua Russo. In tali pazienti, la molecola “è in grado di rendere vulnerabili al trattamento farmacologico con chemioterapici cellule isolate dal paziente che prima non lo erano.

Questa ‘sensibilizzazione’ è stata confermata associando la quercetina sia a farmaci sperimentali come Trail (un agente che induce apoptosi, ovvero il ‘suicidio’ della cellula leucemica), sia a farmaci da tempo presenti in terapia quali la fludarabina”.

I dati fanno ben sperare per una prossima sperimentazione clinica. “Sebbene la quercetina non sia esente da tossicità, studi preclinici hanno dimostrato che la molecola è ben tollerata anche a dosi elevate”, spiega il ricercatore. “Ciò consentirebbe di superare il problema della bassa biodisponibilità di questi composti e raggiungere le concentrazioni ematiche necessarie a garantire un’azione chemio-preventiva nei soggetti a rischio e quella terapeutica in soggetti affetti da Llc”.

Infatti, la quantità di quercetina assunta giornalmente con la dieta (25-30 milligrammi) è molto lontana dal poter svolgere una qualsivoglia attività biologica. Anche dopo un pasto ricco di alimenti contenenti la molecola, dunque, le concentrazioni ematiche sarebbero troppo basse per giustificare l’attività antitumorale, che, invece, è associabile all’assunzione di dosi farmacologiche.

La leucemia linfocitica cronica colpisce circa 1-6 persone su 100.000 e rappresenta la più frequente forma di leucemia nell’adulto (22-30% dei casi). Una percentuale significativa di pazienti mostra resistenza ai protocolli standard di chemioterapia ed è proprio a questa popolazione che si rivolge lo studio eseguito dall’Isa-Cnr in collaborazione con Silvestro Volpe del Reparto di Ematologia dell’Ospedale Moscati di Avellino.

“Ma attenzione a interpretazioni errate o superficiali dei dati scientifici”, conclude Russo. “Massicce dosi di antiossidanti, quercetina inclusa, assunte liberamente come supplementi dietetici da persone sane e senza il diretto controllo del medico, possono risultare dannose alla salute. Il nostro lavoro fornisce invece indicazioni sperimentali utili per la progettazione di nuovi studi indirizzati a comprendere sia i meccanismi d’azione molecolare sia le reali potenzialità terapeutiche di questa molecola”.

La quercetina supera la barriera ematoencefalica, al pari di molti flavonoli.

La quercetina è considerata un phytoestrogen (cioè, una sostanza estrata da una pianta con le funzioni simili come quella di un estrogeno). Alcuni phytoestrogeni si credono inoltre per avere effetti antiestrogenici che potrebbero condurre a ridurre il rischio di determinati cancri.

In una prova double-blind, 67% dei pazienti che hanno assunto la quercetina hanno avuto un miglioramento dei sintomi di prostatite, rispetto ad un tasso di risposta di 20% nel gruppo del placebo.

La quercetina inibisce a livello trascrizionale l’espressione del recettore al DHT, e il tasso di inibizione è dose dipendente.La down-regulation del recettore al DHT a sua volta inibisce l’attività di tutti i geni androgeno-inducibili, implicati nei fenomeni di androgenizzazione anche cutanea e nello sviluppo e la progressione del carcinoma della prostata.

La quercetina sinergizza con la finasteride nel ridurre l’ipertrofia prostatica.

La quercetina inibisce l’attività ossidativa e riduttiva dell’enzima 17beta idrossisteroido deidrogenasi tipo 5, un enzima chiave nel metabolismo degli ormoni androgeni ed estrogeni. La quercetina ha una potente azione antiossidante di membrana, similglutatione ridotto, e inibisce i danni provocati dai radicali liberi dell’ossigeno.

Prevenire e curare il cancro della prostata con la quercetina. A proporre come nuovo approccio questa sostanza naturale sono i ricercatori della Mayo clinic di Rochester (Minnesota,Usa).

Dai test di laboratorio è risultato che la quercetina blocca l’attività androgena nelle cellule tumorali, prevenendo o arrestando la loro crescita
. Il prossimo passo della ricerca sarà di studiare gli effetti di questo flavonoide sempre in laboratorio, ma su modelli animali. Sono infatti necessarie altre indagini per determinare se questi risultati preliminari sulla quercetina si tradurranno in benefici per l’uomo

Studiata da oltre 30 anni, questa sostanza naturale, contenuta anche nelle verdure a foglia verde, si è rivelata sicura e di tossicità relativamente scarsa.
Lo studio condotto alla Mayo clinic è il primo a rivelare che la quercetina ha un’attività significativa contro il recettore androgeno delle cellule di carcinoma prostatico umano.

La quercetina è un potente inibitore sia della sintesi che dell’attività della cicloossigenasi 2, influenzando così il metabolismo dell’acido arachidonico. L’inibizione dell’attività della cicloossigenasi diminuisce l’aggregazione piastrinica con riduzione della tendenza allo sviluppo di trombi. La cicloossigenasi 2 (COX-2) catalizza la sintesi della prostaglandina E2, che gioca un ruolo chiave nell’infiammazione e nelle malattie associate, come acne, malattie cardiovascolari, neoplasie. Le cellule tumorali a diversi stadi (a volte anche in quelli pretumorali) esprimono la COX-2, che parrebbe coinvolta nei processi di neoangiogenesi, cioè nella formazione di nuovi vasi sanguigni che danno nutrimento al tumore e gli permettono di svilupparsi. In pratica, la COX-2 sembrerebbe essenziale perché le cellule tumorali si moltiplicano. E inattivandola con gli anticox2 si potrebbe riuscire a bloccare lo sviluppo del tumore.

La quercetina inibisce l’attività della lipoossigenasi e quindi la sintesi di LTB4, 5-HETE e 12-HETE, implicate sia in molti processi infiammatori che nella cancerogenesi.

L’attività antitumorale dei composti fenolici è complessa ed ancora molto poco conosciuta. In generale, come riportato sopra, molti agiscono come antiossidanti nei confronti dei radicali liberi che si originano durante il trattamento (trasformazione, conservazione, cottura) degli alimenti o durante i processi metabolici dell’organismo. È anche possibile che meccanismi di azione diversi siano simultaneamente attivi. In vitro, molti di essi, quali la quercitina ed il resveratrolo, hanno mostrato chiare proprietà antitumorali.

La quercitina esercita un potente effetto differenziante e antiproliferativo in cellule neoplastiche indirizzandole verso la mortecellulare programmata (apoptosi). La quercitina, arresta lo sviluppo dei tumori del colon negli animali da esperimento, e ha un effetto antiproliferativo in vitro sul carcinoma della prostata androgeno-indipendente."
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: Alernd, Liuc33

Quercetina (e coronavirus....) 13/09/2020 21:04 #66036

  • Alernd
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 665
  • Ringraziamenti ricevuti 698
Ciao a tutti, questo il comunicato stampa ufficiale sulla quercetina del CNR da cui hanno attinto le principali testate giornalistiche:

www.cnr.it/it/comunicato-stampa/9620/la-...LcT6ukLuDuSUrgtDjD6M


Segnalo anche che, chi tra voi (come il sottoscritto) assume il multi Two per Day della Life Extension, beneficia già della presenza della quercetina. Il multi in questione impega una formulazione brevettata (Quercetina Fitosoma®) una forma che ottimizza l'assorbimento e che dovrebbe garantire una biodisponibiltà fino a 50 volte superiore rispetto ad altre forme di quercetina. I 5 mg di quercetina fitosoma presenti nel TpD dovrebbero corrispondere orientativamente a 250 mg di quercetina standard.

Link allo studio: www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6418071/
Codice campagna 11627758 - da inserire in fase di acquisto - per beneficiare di un extra sconto del 5% sul sito www.lifeextensioneurope.it
Ultima modifica: 13/09/2020 21:06 da Alernd.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: Liuc33, miciofelix

Quercetina (e coronavirus....) 13/09/2020 21:24 #66037

  • Liuc33
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Zen
  • Messaggi: 4743
  • Ringraziamenti ricevuti 855
Alernd ha scritto:
Ciao a tutti, questo il comunicato stampa ufficiale sulla quercetina del CNR da cui hanno attinto le principali testate giornalistiche:

www.cnr.it/it/comunicato-stampa/9620/la-...LcT6ukLuDuSUrgtDjD6M


Segnalo anche che, chi tra voi (come il sottoscritto) assume il multi Two per Day della Life Extension, beneficia già della presenza della quercetina. Il multi in questione impega una formulazione brevettata (Quercetina Fitosoma®) una forma che ottimizza l'assorbimento e che dovrebbe garantire una biodisponibiltà fino a 50 volte superiore rispetto ad altre forme di quercetina. I 5 mg di quercetina fitosoma presenti nel TpD dovrebbero corrispondere orientativamente a 250 mg di quercetina standard.

Link allo studio: www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6418071/
Grande Alex, non mi ricordavo che era nel TPD. Ottima notizia :cheer:
Una botta di questa ci stà? www.biovea.net/it/product/detail/2033/qu...capsule-vegetariane/
e questa?: www.lifeextensioneurope.it/bio-quercetin...sules-life-extension
Ultima modifica: 13/09/2020 21:30 da Liuc33.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: miciofelix

Quercetina (e coronavirus....) 14/09/2020 00:36 #66038

  • miciofelix
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 2746
  • Ringraziamenti ricevuti 1280
in teoria, se come dice Alernd si moltiplica la dose x 50 (nel caso della quercetina fitosoma), allora conviene quella della life, sono 29 mg che x 50 farebbero quasi 1,5 gr a capsula!! e a 12 € (anche se per sole 30 cp) non è neanche esagerato perchè con quel dosaggio ne basterebbe 1 al giorno....

credo sia buona anche quella della biovea, ma leggevo da qualche parte che la quercetina solitamente è poco assimilabile nella forma classica, e mi sembra che quella della biovea sia appunto la classica e non la fitosoma....

comunque mi sembra sia allo studio una forma sintetica della quercetina per aumentarne appunto il potere, certo nel frattempo si potrebbe aggiungerne un pò a quella del two....
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: Liuc33

Quercetina (e coronavirus....) 14/09/2020 00:39 #66039

  • miciofelix
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 2746
  • Ringraziamenti ricevuti 1280
come non detto, quella della Life ha 29 mg ma 10 di quercetina fitosoma....quindi come dosaggio equivale a 500 mg se moltiplicato per 50....

quindi la differenza con quella biovea (anch'essa di 500 mg) sarebbe la forma fitosoma contro quella classica.....
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: Liuc33

Quercetina (e coronavirus....) 21/09/2020 13:26 #66058

  • Liuc33
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Zen
  • Messaggi: 4743
  • Ringraziamenti ricevuti 855
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Quercetina (e coronavirus....) 25/09/2020 22:22 #66089

  • miciofelix
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 2746
  • Ringraziamenti ricevuti 1280
www.farmacista33.it/covid-da-quercetina-...one/news--54365.html

"Mentre da un lato si concentrano gli sforzi per l'ottenimento di un vaccino efficace contro il virus Sars-CoV-2, dall'altro si lavora ancora per trovare la cura della malattia. È arrivata in queste prime settimane di settembre la notizia di un possibile coinvolgimento nella lotta al virus di un composto naturale, che si ritrova in molti alimenti vegetali di consumo quotidiano. Parliamo della quercetina e del suo effetto inibitore contro 3CLpro, che è una proteina che il virus utilizza primariamente per il suo sviluppo: se essa viene messa fuori uso, Sars-CoV-2 muore. Questo in estrema sintesi quello che su cui sta investigando una ricerca condotta da Bruno Rizzuti dell'Istituto di nanotecnologia del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Nanotec) di Cosenza con un gruppo di ricercatori di Zaragoza e Madrid. Lo studio è stato appena pubblicato sull' International journal of biological macromolecules.
Ovviamente si tratta di risultati preliminari e sperimentali. Ma come agisce? "Le simulazioni al calcolatore hanno dimostrato che la quercetina si lega esattamente nel sito attivo della proteina 3CLpro, impedendole di svolgere correttamente la sua funzione", afferma Rizzuti, autore della parte computazionale dello studio. "Già al momento questa molecola è alla pari dei migliori antivirali a disposizione contro il coronavirus, nessuno dei quali è tuttavia approvato come farmaco" dice il ricercatore del Cnr.

Quercetina flavonoide presente in molti alimenti e verdure a foglia verde
Una dieta equilibrata, ricca di vegetali freschi che garantisca l'apporto di molecole funzionali ad azione protettiva rimane comunque una via di prevenzione importante (oltre alle misure igieniche di comportamento) contro le infezioni stagionali, e così anche quelle da coronavirus. La quercetina è un flavonoide, contenuto in abbondanza in mele, miele, lamponi, cipolle, uva rossa, ciliegie, agrumi, capperi, radicchio e verdure a foglia verde. Tra frutta e verdura, il contenuto maggiore è nelle cipolle, in cui il colore e il tipo del bulbo sembrano essere un fattore determinante per la concentrazione della molecola. Come accade per molte molecole funzionali, per valutarne l'efficacia non si può prescindere dalla sua biodisponibilità. Dopo l'assorbimento nell'intestino tenue, la quercetina viene metabolizzata immediatamente dalle cellule epiteliali e ulteriormente metabolizzata dal fegato. Ma la preparazione e la lunga conservazione degli alimenti possono diminuire il contenuto. È termolabile e quindi particolarmente sensibile all' ebollizione, che è la principale causa della riduzione dei contenuti naturali. È però una molecola molto studiata per il suo ruolo antiossidante e antinfiammatorio in primis e poi anti-allergico e anti-proliferativo. I dati di letteratura tuttavia parlano di evidenze ottenute per lo più in vitro, come per una gran parte degli effetti attribuiti alle molecole naturali. Le sue proprietà però sono valutate interessanti dal punto di vista farmacologico, visto che non sembrerebbe presentare effetti collaterali per l'uomo, al contrario di altre molecole studiate contro il coronavirus.

Gli studi in corso
"Molti gruppi stanno lavorando su 3CLpro come possibile bersaglio farmacologico, in virtù del fatto che è fortemente conservata in tutti i tipi di coronavirus. Per questa proteina sono già segnalate in letteratura molecole che fungono da inibitori, ma non utilizzabili come farmaci a causa dei loro effetti collaterali" spiega Adrian Velazquez-Campoy dell'Università di Zaragoza. La quercetina sarà la soluzione? Il lavoro fornisce per ora solo una prova sperimentale diretta della sua capacità di colpire la 3CLpro di Sars-CoV-2 ma rappresenta un punto di partenza per estendere l'approccio sperimentale verso piccole molecole da utilizzare come potenziali farmaci contro Covid- 19.

Francesca De Vecchi

Fonti
International Journal of Biological Macromolecules, 164: 1693-1703, 2020;
doi.org/10.1016/j.ijbiomac.2020.07.235"
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: Liuc33

Quercetina (e coronavirus....) 06/10/2020 15:04 #66151

  • Liuc33
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Zen
  • Messaggi: 4743
  • Ringraziamenti ricevuti 855
Hp preso la Quercetina e altra roba da "Iherb"
Approfittatene, ora non fermano alla dogana e arriva in 10 giorni.
Costa tutto molto meno:
www.iherb.com/?gclid=EAIaIQobChMIxYvflp2...BPD_BwE&gclsrc=aw.ds
Questa immagine è nascosta per gli ospiti.
Effettua il login o registrati per vederlo.

Questo messaggio ha un'immagine allegata.
Accedi o registrati per visualizzarla.

L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: alex86

Quercetina (e coronavirus....) 06/10/2020 15:29 #66152

  • alex86
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1252
  • Ringraziamenti ricevuti 193
vengono da UK ?
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Quercetina (e coronavirus....) 06/10/2020 15:37 #66153

  • Liuc33
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Zen
  • Messaggi: 4743
  • Ringraziamenti ricevuti 855
alex86 ha scritto:
vengono da UK ?
USA
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Quercetina (e coronavirus....) 06/10/2020 17:36 #66154

  • BadLinhat
  • Offline
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 313
  • Ringraziamenti ricevuti 195
Liuc33 ha scritto:
Hp preso la Quercetina e altra roba da "Iherb"
Approfittatene, ora non fermano alla dogana e arriva in 10 giorni.
Costa tutto molto meno:
www.iherb.com/?gclid=EAIaIQobChMIxYvflp2...BPD_BwE&gclsrc=aw.ds
Questa immagine è nascosta per gli ospiti.
Effettua il login o registrati per vederlo.

Per essere sicuri di non avere problemi di dogana Iherb offre una modalità di spedizione con dogana prepagata.
E' uno dei pochi siti che lo fa ed ha una buona selezione di prodotti
“Our body is a temple that we must worship. Exercise is the only way to stay healthy,”
Manohar Aich
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Quercetina (e coronavirus....) 06/10/2020 17:41 #66155

  • Liuc33
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Zen
  • Messaggi: 4743
  • Ringraziamenti ricevuti 855
Bad
Ma la modalità di dogana prepagata avviene in automatico? Perchè io non hi visto se cè da sciegliere quella opzione. Tempo fa forse era diverso perchè mi arrivarono fogli da compilare e i prodotti dopo 2 mesi.
Mi sembra anche che bisogna fare ordini di piccole cifre per non incorrere nella dogana tipo 40-50 euro :)
Ultima modifica: 06/10/2020 17:41 da Liuc33.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Quercetina (e coronavirus....) 06/10/2020 19:11 #66156

  • BadLinhat
  • Offline
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 313
  • Ringraziamenti ricevuti 195
Liuc33 ha scritto:
Bad
Ma la modalità di dogana prepagata avviene in automatico? Perchè io non hi visto se cè da sciegliere quella opzione. Tempo fa forse era diverso perchè mi arrivarono fogli da compilare e i prodotti dopo 2 mesi.
Mi sembra anche che bisogna fare ordini di piccole cifre per non incorrere nella dogana tipo 40-50 euro :)

No, bisogna scegliere la spedizione Bartolini:
Bartolini: Duties, Taxes, and Fees Prepaid! All duties taxes, and import fees are pre-collected at the time of checkout to expedite customs clearance; no further payments are required at the time of delivery.

All orders shipped by this carrier are customs cleared in the U.K. and will be subject to import and tax regulations of the U.K.

Please note that some areas are not serviceable by this carrier, please enter your zip code at checkout to verify.

Lo spiega qui, impostando la lingua a italiano nel sito.

Ovviamente questa spedizione non funziona per i prodotti di importazione vietata in Italia (come la Melatonina per esempio).

Con tutte le altre modalità "rischi" la dogana (nel senso che non è matematico che ti fermino il pacco e ti facciano pagare), le basse cifre comunque non ti tolgono il rischio della dogana.
Con la spedizione Bartolini è prapagata: quindi paghi di più ma non hai problemi e non hai lunghe attese.
Al pagamento ti fa vedere quanto ti costa la dogana prepagata per cui non ci sono sorprese e si può valutare se il costo è accettabile o meno.
“Our body is a temple that we must worship. Exercise is the only way to stay healthy,”
Manohar Aich
Ultima modifica: 06/10/2020 19:12 da BadLinhat.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: miciofelix

Quercetina (e coronavirus....) 06/10/2020 19:28 #66157

  • Liuc33
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Zen
  • Messaggi: 4743
  • Ringraziamenti ricevuti 855
Bad io non me ne sono neanche accorto , ha messo Bartolini in automatico e facendo un calcolo dei costi dei prodotti non mi sembra di aver pagato niente di dogana, a meno che non sia gia incluso nei prezzi dei prodotti
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Quercetina (e coronavirus....) 07/10/2020 09:27 #66161

  • BadLinhat
  • Offline
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 313
  • Ringraziamenti ricevuti 195
Liuc33 ha scritto:
Bad io non me ne sono neanche accorto , ha messo Bartolini in automatico e facendo un calcolo dei costi dei prodotti non mi sembra di aver pagato niente di dogana, a meno che non sia gia incluso nei prezzi dei prodotti

Lo vedi nella fattura che ti inviano o nei dettagli dell'ordine sul sito, per esempio questo è un mio ordine (vedi la voce "duties & taxes)":

Questa immagine è nascosta per gli ospiti.
Effettua il login o registrati per vederlo.

Questo messaggio ha un'immagine allegata.
Accedi o registrati per visualizzarla.

“Our body is a temple that we must worship. Exercise is the only way to stay healthy,”
Manohar Aich
Ultima modifica: 07/10/2020 09:28 da BadLinhat.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: Liuc33, miciofelix

Quercetina (e coronavirus....) 07/10/2020 13:38 #66165

  • miciofelix
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 2746
  • Ringraziamenti ricevuti 1280
grazie Bad....comunque una spesa aggiuntiva circa del 20% (13 € sui 60 € spesi) non è poco, ti conviene comunque così tanto acquistare lì?
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Quercetina (e coronavirus....) 07/10/2020 16:16 #66166

  • alex86
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1252
  • Ringraziamenti ricevuti 193
Io piuttosto su BigVits che non ha di norma problemi di dogana e i prezzi son buoni
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: miciofelix

Quercetina (e coronavirus....) 07/10/2020 18:04 #66167

  • BadLinhat
  • Offline
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 313
  • Ringraziamenti ricevuti 195
miciofelix ha scritto:
grazie Bad....comunque una spesa aggiuntiva circa del 20% (13 € sui 60 € spesi) non è poco, ti conviene comunque così tanto acquistare lì?

Dipende cosa e quanto acquisti.
Ci sono cose difficili da reperire in Italia (anche come marche).
Un esempio:

https://www.kgcshop.it/now-foods-vitamin-d-3-5-000-iu-120-softgels-vitamine.html

https://www.iherb.com/pr/Now-Foods-Vitamin-D-3-High-Potency-5-000-IU-120-Softgels/10421

nonostante lo sconto di kgcshop su Iherb costa poco più della metà.

Io in generale preferisco i siti Inglesi, ma tieni presente che a fine anno, in teoria, entra in vigore la Brexit anche per le merci, per cui potremmo dover pagare la dogana anche dal Regno Unito.
“Our body is a temple that we must worship. Exercise is the only way to stay healthy,”
Manohar Aich
Ultima modifica: 07/10/2020 18:04 da BadLinhat.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: miciofelix

Quercetina (e coronavirus....) 07/10/2020 18:11 #66168

  • Liuc33
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Zen
  • Messaggi: 4743
  • Ringraziamenti ricevuti 855
miciofelix ha scritto:
grazie Bad....comunque una spesa aggiuntiva circa del 20% (13 € sui 60 € spesi) non è poco, ti conviene comunque così tanto acquistare lì?
Certo che conviene ho da poco ricevuuto l'ordine e sto preparandone un altro ;)

Molte cose costano meno su Ebay, ad esempio la vit D costa meno che da qualunque parte e son gia varie volte che la prendo li
Ultima modifica: 07/10/2020 18:14 da Liuc33.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: miciofelix
Tempo creazione pagina: 0.278 secondi

Salute Natura  Benessere
 

Realizzato un nuovo accordo commerciale! Sconto del 5% su centinaia di prodotti riservato ai foristi ADS. CLICCA per il codice PROMO.

 

arcobalenoErboristeria Arcobaleno

Sconto per lo shopping online. Solo gli iscritti al portale "Alleanza della Salute Forum di Medicina Ortomolecolare" potranno avvalersi di tale sconto che vale l' 8%. CLICCA