Benvenuto, Ospite
La Medicina Ortomolecolare è una pratica terapeutica che si basa sull'introduzione della quantità ideale di nutrimenti nella dieta che mira a perseguire il livello di salute ottimale attraverso il riequilibrio dell'assetto biochimico.

ARGOMENTO: argento ionico e colloidale

argento ionico e colloidale 02/02/2018 13:30 #58078

  • kik-ko
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 402
  • Ringraziamenti ricevuti 18
ciao,

che differenza c'è tra ionico e colloidale ?

ho letto delle spiegazioni dai siti di vendita , ma ognuno parla bene di quello che vende.....

quale è migliore? e dove conviene comprarlo?
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

argento ionico e colloidale 05/03/2018 19:58 #58313

  • Outatime
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 65
  • Ringraziamenti ricevuti 48
kik-ko ha scritto:
ciao,

che differenza c'è tra ionico e colloidale ?

L’argento ionico contiene ioni di argento (Ag+)

L’argento colloidale contiene nanoparticelle di argento (Ag)

Nell'argento ionico gli ioni argento possono combinarsi con ioni cloruro presenti nell’organismo, formando cloruro di argento. Un eccessivo accumulo di sali d’argento nei tessuti potrebbe comportare Argiria, condizione in cui pelle, mucose e occhi assumono una colorazione blu-grigiastra.

Le nanoparticelle di argento contenute nell’argento colloidale non determinano questo problema e, se sono sufficientemente piccole e nella giusta concentrazione (ppm), hanno un’efficacia antibatterica importante.

Penso che i prodotti venduti come argento colloidale ionico (ACI) contengano sia ioni che nanoparticelle di argento, ma non ho conferme.

Personalmente uso solo argento colloidale :)
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: Midiclò

argento ionico e colloidale 05/03/2018 20:05 #58314

  • Liuc33
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Zen
  • Messaggi: 3004
  • Ringraziamenti ricevuti 462
Il vicitore è un sognatore che non ha mai mollato (Mandela)
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

argento ionico e colloidale 05/03/2018 20:44 #58316

  • Outatime
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 65
  • Ringraziamenti ricevuti 48
Ho provato anche quello di Ferioli, ma attualmente uso quello della Nutriva a 20ppm:

www.macrolibrarsi.it/prodotti/__argento-...le-gocce.php?pn=6280
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: Liuc33

argento ionico e colloidale 05/03/2018 20:49 #58318

  • Outatime
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 65
  • Ringraziamenti ricevuti 48
Interessante anche quello della Santè a 20ppm:

www.macrolibrarsi.it/prodotti/__argento-...e-20-ppm.php?pn=6280
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: Liuc33

argento ionico e colloidale 06/03/2018 00:19 #58324

  • illiria
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 73
  • Ringraziamenti ricevuti 32
www.stefanomontanari.net/risposta-cumulativa-sullargento


Stefano Montanari studioso di nanoparticelle lo sconsiglia......che ne pensate?
Buonasera
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: Marco R.

argento ionico e colloidale 06/03/2018 16:48 #58338

  • Outatime
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 65
  • Ringraziamenti ricevuti 48
illiria ha scritto:
Stefano Montanari studioso di nanoparticelle lo sconsiglia

Ero a conoscenza della posizione di Montanari. Lo stimo come ricercatore e apprezzo che metta in guardia le persone dai possibili effetti nocivi delle nanoparticelle, comprese quelle di argento...dato che c'è sicuramente chi lo usa come acqua fresca...quello si che è una follia!

Per il resto il suo articolo mi sembra solo uno sfogo di rabbia contro quelli che usano argento colloidale.

L'antibiotico resistenza avanza e lui, a parte dire che assumere argento colloidale e genitali di coccodrillo è la stessa cosa, non propone nessuna alternativa. Meglio bombarsi antibiotici che devastano la flora batterica intestinale innescando l'avvio per la sindrome dell'intestino permeabile (e li si che i metalli pesanti passano nel circolo sanguigno)?

E non porta nessuna prova scientifica che dimostri che la specifica assunzione di argento colloidale sia nociva nel lungo termine, se non che per lui qualunque nanoparticella è dannosa a priori, in quanto corpo estraneo non biocompatibile.

La Santè ha commissionato uno studio in vitro al Dipartimento di biologia dell'Università di Napoli sul loro argento colloidale a 20ppm e non è emerso alcun effetto nocivo, al contrario dell'argento ionico che invece ha diminuita la vitalità delle cellule (ma qui si sta parlando di quello colloidale): www.santenaturels.it/content/argento-col...ca-universita-napoli

Stefano Montanari ha scritto:
La Food and Drug Administration, l’ente statunitense che si occupa di farmaci, è stata chiara: quella roba non si può usare per uso umano.

Meno male che c'è a FDA a vegliare su di noi!
la stessa che sostiene che gli OGM siano sicuri per la salute e raccomanda l'assunzione di una "mega-dose-omeopatica" di ben 90 mg giornalieri di vitamina C ad un individuo adulto...possiamo stare tranquilli :cheer:

Cito il National Center for Complementary and Integrative Health americano sull'argento colloidale: nccih.nih.gov/health/silver
There are no high quality studies on the health effects of taking colloidal silver, but we do have good evidence of its dangers.

Studi di qualità sugli effetti nocivi dell'argento colloidale non ce ne sono, ma loro sanno già che è pericoloso.
Ma questi sono scienziati o indovini? :P

Stefano Montanari ha scritto:
l’organismo umano non riesce ad eliminare quella roba che resta imprigionata in un organo e viene percepita come corpo estraneo. La reazione biologica a questo incontro è la formazione di un tessuto infiammatorio che, alla lunga, fa guai, i tempi della comparsa dei quali possono essere anche lunghissimi.

L'organismo umano fa questo con qualunque tossina che non riesce ad eliminare...se non ha i mezzi per farlo.

Ci sono molte evidenze scientifiche, riportate da Thomas Levy nel suo libro (www.macrolibrarsi.it/libri/__vitamina-c-...ne-libro.php?pn=6280), che la vitamina C sia in grado di eliminare o comunque ridurre la tossicità di metalli come mercurio, cadmio, piombo, alluminio, ecc... Sull'argento non è riportato alcun dato, ma viene spontaneo pensare che l'effetto sia analogo. Infatti è sconsigliato assumere vitamina C e argento colloidale insieme.

Quindi la vitamina C che non deve mai mancare come integrazione anche per questo motivo

l'argento colloidale dovrebbe essere utilizzato solo al bisogno e con criterio.
Ultima modifica: 06/03/2018 16:50 da Outatime.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: yagoo40, Midiclò, miciofelix

argento ionico e colloidale 13/05/2018 19:41 #59137

  • marin
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 8
  • Ringraziamenti ricevuti 4
Quando leggo sull'argento colloidale da donna guarita dalla candida mi sento chiamata in causa a dire la mia.

Onestamente non capisco perchè non si parla mai del complesso che ha solide ricerche alle spalle ed ha dimostrato di essere il più potente di tutti e il meno tossico.

www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2590638/

"It is well established that only silver in its ionic or complexed forms is antimicrobially active, while the elemental silver, even in the so-called “nanocrystalline” state is not [1]. Silver-containing compounds are attractive because of the fact that in the range of the applicable concentrations, silver ions do not exhibit toxicity and carcinogenic activities [2].". In questa frase che traduco con il traduttore di google perchè non conosco bene l'iglese c'è scritto che "È ben noto che solo l'argento nelle sue forme ioniche o complessate è antimicrobico attivo, mentre l'argento elementare, anche nel cosiddetto stato "nanocristallino" non è [1]. I composti contenenti argento sono attraenti a causa del fatto che nella gamma delle concentrazioni applicabili, gli ioni argento non mostrano attività tossiche e cancerogene [2]."

Quindi come è possibile che la santè, la quale ricordo nel 2015 messa alle corde da un tizio che aveva fatto ricerca per l'istituto italiano di tecnologie perchè pare che vantasse una registrazione non veritiera al ministero della salute, ci venga a dire, senza poi nemmeno postare alcuna ricerca, che l'argento colloidale e atossico. Perchè nella ricerca commissionata all'università di napoli io leggo che in vitro è efficace e nessuno lo mette in dubbio, ma che sia atossico, ce ne passa.

Sinceramente poi io mi fido di quello che dice un esperto come montanari e non una ditta che ha più volte mostrato più ombre che luci in quello che produce, non in ultimo, l'aver minacciato di denuncia un cliente solo perchè gli aveva contestato che il suo aci era giallo e tra l'altro per loro stessa ammissione aggiungono uno stabilizzante perchè se no il loro prodotto non si conserverebbe a lungo. Inoltre studi sull'argento colloidale ce ne sono eccome e si sa bene che è tossico per accumulo e non biodegradabile negli ambienti, quindi non capisco come si possa dire che studi non ce ne sono, boh... non posto il link dove il cliente si lamenta solo perchè è su un altro forum e non so se si può, ma se l'amministratore o i moderatori mi danno il permesso sarò felice di postarlo anche qua, basta comunque cercare uno se non l'unico grande forum sull'argento e la discussione si chiama "aci che diventa giallo".

Sinceramente mi ritengo fortunata di essere incappata in un ex utente di questo forum che mi mise in guardia, mostrando un'alternativa come l'argento citrato complessato e mi sento nauseata di come, chi ha detto che bigpharma ci voglia tutti malati, poi con questa persona si è comportata nello stesso modo, censurandolo e ostacolandolo in ogni modo per proteggere il proprio business, mi dispiace solo che questa persona non prenda sul serio la cosa e si organizzi in modo da tradurre tutte quelle ricerche che all'estero sono realtà e che mostrano chiaramente come i complessi d'argento siano stati studiati anche dall'università di oxford nella cura delle infezioni in campo chemioterapico. Ma come tutte le cose prima o poi la verità verrà fuori.
Ultima modifica: 13/05/2018 19:45 da marin.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: carm3n, Marco R.

argento ionico e colloidale 14/05/2018 17:25 #59145

  • yagoo40
  • Offline
  • Amministratore
  • Messaggi: 1880
  • Ringraziamenti ricevuti 895
Ecco, parto dalla fine del post... prima o poi la verità viene fuori.
Ricordo che è vietato iscriversi sotto altro nome.
Ultima modifica: 14/05/2018 23:01 da yagoo40.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: Laura80, marin

argento ionico e colloidale 14/05/2018 22:55 #59151

  • marin
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 8
  • Ringraziamenti ricevuti 4
Yagoo40: veramente sono iscritta da anni ma non ho mai ritenuto di intervenire visto che poi visito questo forum sporadicamente, ma hai perfettamente ragione quindi consiglio di aggiungere in fase di iscrizione un campo con il cellulare, così si controlla subito se ci sono iscrizioni multiple, chissà che ne esce fuori :). Il mio se lo vuoi o qualche altra utente lo vuole, basta che mi contattate in pvt e posso pure mostrargli le diagnosi prima e dopo la candida, per il resto aggiungo che se c'è volontà di far saltare la verità fuori, ci si riesce. Ti chiederei di nuovo di postare quel link ma sono sicura che mi diresti di no.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

argento ionico e colloidale 14/05/2018 23:00 #59152

  • yagoo40
  • Offline
  • Amministratore
  • Messaggi: 1880
  • Ringraziamenti ricevuti 895
marin ha scritto:
Yagoo40: veramente sono iscritta da anni ma non ho mai ritenuto di intervenire visto che poi visito questo forum sporadicamente, ma hai perfettamente ragione quindi consiglio di aggiungere in fase di iscrizione un campo con il cellulare, così si controlla subito se ci sono iscrizioni multiple, chissà che ne esce fuori :). Il mio se lo vuoi o qualche altra utente lo vuole, basta che mi contattate in pvt e posso pure mostrargli le diagnosi prima e dopo la candida, per il resto aggiungo che se c'è volontà di far saltare la verità fuori, ci si riesce. Ti chiederei di nuovo di postare quel link ma sono sicura che mi diresti di no.
Giramelo in ptv. Grazie
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

argento ionico e colloidale 14/05/2018 23:04 #59153

  • marin
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 8
  • Ringraziamenti ricevuti 4
Pensandoci bene, mandami il tuo in pvt e ti chiamo io, non la prendere male, ma non si può mai sapere.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

argento ionico e colloidale 14/05/2018 23:15 #59154

  • yagoo40
  • Offline
  • Amministratore
  • Messaggi: 1880
  • Ringraziamenti ricevuti 895
marin ha scritto:
Pensandoci bene, mandami il tuo in pvt e ti chiamo io, non la prendere male, ma non si può mai sapere.
Intendevo di girarmi il link in ptv, non il cellulare ;)
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

argento ionico e colloidale 14/05/2018 23:23 #59155

  • marin
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 8
  • Ringraziamenti ricevuti 4
Perdonami non avevo capito bene, infatti ti ho mandato un messaggio in privato chiedendoti il cellulare :). ti mando il link poi vado a nanna, buonanotte a tutti.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

argento ionico e colloidale 15/05/2018 00:18 #59156

  • Liuc33
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Zen
  • Messaggi: 3004
  • Ringraziamenti ricevuti 462
:lol:
Il vicitore è un sognatore che non ha mai mollato (Mandela)
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

argento ionico e colloidale 18/05/2018 16:34 #59184

  • Outatime
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 65
  • Ringraziamenti ricevuti 48
marin ha scritto:
Sinceramente poi io mi fido di quello che dice un esperto come montanari

Ciao,
potresti postare il riferimento dove Montanari avrebbe affermato di essere favorevole all'uso di Argento Citrato Complessato perchè atossico?

Non conosco la questione relativa alla ditta Santè, ma se è davvero così chiaro che l'argento colloidale è tossico, allora perchè la FDA non porta studi definitivi a riguardo?
forse perchè non sanno più che pesci pigliare con le attuali statistiche relative all'antibiotico-resistenza e lo vogliono tenere come jolly?

a verità verrà fuori...forse...prima o poi.

in ogni caso, nonostante abbia messo dei link a prodotti in questa discussione sull'argento, ci tengo a precisare che io lo uso pochissimo e in generale lo sconsiglio a meno che non ci sia davvero un buon motivo per utilizzarlo.

La prassi è di rafforzare le difese immunitarie con la giusta quantità di vitamine e minerali, non con l'argento.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: marin

argento ionico e colloidale 20/05/2018 12:27 #59207

  • marin
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 8
  • Ringraziamenti ricevuti 4
Ciao Outatime, personalmente concordo con te, non credo vada usato una sostanza del genere se non necessario. Ma quando hai una candida che non ti da pace da anni e ti dicono che può portare tumore all'utero allora capisci che meglio un rischio calcolato che un rischio che non sai dove può portarti, tra l'altro non riuscivo a rimanere incinta, 2-3 mesi dopo l'eradicazione della candida finalmente ci sono riuscita, il che deve far capire come quello che viene considerato un disturbo possa rivelarsi come qualcosa di più serio che incide nella vita di tutti i giorni. Detto questo ho trovato questo link di montanari:

www.stefanomontanari.net/risposta-cumula...largento-colloidale/

C'è scritto chiaramente: "Fatta salva la libertà di ognuno di credere ciò che gli aggrada e di comportarsi di conseguenza, se si chiede il mio parere, io quello do: di fronte all'assunzione di nanoparticelle inorganiche non biodegradabili siamo di fronte a follia pura. Vorrei qui solo ricordare un concetto fondamentale che sfugge anche a molti tossicologi: il problema fondamentale è quello del corpo estraneo e non esistono differenze sostanziali tra elemento chimico ed elemento chimico quando si tratta di corpi estranei nanodimensionati. In fondo questi sono assimilabili a pallottole di un’arma da fuoco che trapassano il cuore. Ognuna di esse può essere mortale, sia fatta di piombo, d’acciaio o, vedi mai, d’argento." Un altro commento dove Montanari è secco nella risposta a chi gli chiede informazioni dopo aver ricevuto conforto sull'argento colloidale: "Non vorrei essere scortese verso il suo amico e mi limito a dire che, semplicemente, non sa che cos’è l’argento colloidale (o qualunque metallo in forma colloidale), non ne conosce la farmacodinamica e la storiella che le ha raccontato non sta né in cielo né in terra. Se la gente parlasse di argomenti che conosce, si risparmierebbero tanti guai."

Quindi parla specificatamente di corpi estranei nanodimensionali o degli ioni in se e per se. Poi se si leggono le domande e le risposte sotto, a un noto ex utente di questo forum scrive proprio chiaramente: "Temo che qualcuno non abbia le idee chiare. Il problema principale delle nanoparticelle non è quello di essere d’argento o di zucchero filato ma di essere corpi estranei. Quindi, che siano d’argento o di qualunque altra sostanza non biodegradabile non fa differenza. ". Io come te non credo all'fda perchè è un organo come l'organizzazione mondiale della sanità, dove ci sono più luci che ombre, però non è da ignorare che poi su bufale tanto al chilo, vi è una sferza di commenti dove si riportano studi su studi sulla pericolosità delle nanoparticelle. Voglio chiudere solo con una mia opinione: per me se si ha un piccolo problema, e si deve usare argento colloidale per poco tempo, allora non credo che il beneficio superi il danno, ma se si deve fare una cura contro un'infezione tipo candida che è quasi sistemica e che quindi richiede tempo, allora penso che l'unica alternativa sia l'argento citrato complessato. Per Montanari, il problema sono i colloidi non l'argento in se e per se. Che poi se gli ioni fossero considerati tossici non credo venderebbero spazzolini per i denti che li liberano quando uno li usa, in pieno accordo con la linea del dottore.

PS: non ho pubblicato quel link dell'altro forum perchè giustamente secondo me è inutile alimentare polemiche, chi fosse interessata mi contatti in privato, sarò molto felice di inviargli il link dove ci si lamenta apertamente dell'operato della santè naturels. Ovviamente abbiate pazienza sono una donna che lavora e che ha una bambina piccola, quindi non posso rispondere rapidamente, infatti adesso il papà ha portato la nostra giulia un po' al parco e quindi ho un po' di tempo per me.
Ultima modifica: 20/05/2018 12:29 da marin.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

argento ionico e colloidale 22/05/2018 15:32 #59267

  • Outatime
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 65
  • Ringraziamenti ricevuti 48
marin ha scritto:
Voglio chiudere solo con una mia opinione: per me se si ha un piccolo problema, e si deve usare argento colloidale per poco tempo, allora non credo che il beneficio superi il danno, ma se si deve fare una cura contro un'infezione tipo candida che è quasi sistemica e che quindi richiede tempo, allora penso che l'unica alternativa sia l'argento citrato complessato. Per Montanari, il problema sono i colloidi non l'argento in se e per se. Che poi se gli ioni fossero considerati tossici non credo venderebbero spazzolini per i denti che li liberano quando uno li usa, in pieno accordo con la linea del dottore.

Marin ma tu hai chiesto a Montanari cosa ne pensa dell'argento citrato complessato e se condivide l'idea di usarlo per eliminare infezioni come la candida?

stai citando l'ACC come un'alternativa sicura all'argento colloidale, ma sempre di argento stiamo parlando. L'argento è un metallo che non ha alcun ruolo biologico biologico per l'organismo umano ed è tossico se si accumula, sia che lo assumi in forma colloidale, ionica o complessato.

Lo stesso fanno gli altri metalli, come il piombo che è in grado di sostituirsi al calcio nelle ossa e nei denti. Lo stesso fa il fluoro, contenuto nella gran parte dei dentifrici commerciali. Dato che il fluoro è una nota neurotossina, ampiamente consigliata dai dentisti come sistema preventivo per le carie, il fatto che ci siano spazzolini con gli ioni di argento non dimostra assolutamente che siano salutari.

L'utilizzo di argento, in qualunque formulazione, è un rimedio di emergenza alternativo agli antibiotici chimici, e come tale dovrebbe essere secondo me concepito ed utilizzato...da qui a dire che l'ACC è un'alternativa sicura e con ampia bibliografica a sostegno...ce ne passa :)
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

argento ionico e colloidale 23/05/2018 16:09 #59294

  • marin
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 8
  • Ringraziamenti ricevuti 4
Veramente quando ho usato acc gli scrissi una mail e mi disse che lui non ne sapeva niente ma che la ricerca che aveva letto era molto incoraggiante. Comunque, io non cerco di convincerti a tutti i costi, ci mancherebbe, però sempre dal solito sito di montagnari avevo omesso un commento: www.stefanomontanari.net/risposta-cumula...largento-colloidale/ Questo è quanto risponde a giuseppe russano: "Il piombo avvelenò un’intera popolazione importante come quella dei Romani e personaggi importanti schiattarono a causa di somministrazioni di metalli pesanti (es. Beethoven). Ma non confondiamo: l’argento colloidale non è tanto tossico a causa del metallo in sé quanto per il fatto di essere sotto forma particolata, cioè di corpo estraneo. Questo concetto , peraltro piuttosto semplice, è ostico alla stragrande maggioranza dei tossicoloogi che non hanno fatto grandi progressi dai tempi di Paracelso.[/quote]" Più chiaro di così che l'argento non è tossico ma lo è come colloide non so come debba scriverlo.

Inoltre: www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2590638/
"Silver-containing compounds are attractive because of the fact that in the range of the applicable concentrations, silver ions do not exhibit toxicity and carcinogenic activities [2]." La ricerca che lui riporta come 2 ovvero a questo link: www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18476257 dice chiaramente che oro, argento e rame in forma ionica sono espulsi facilmente tramite metalloproteine e quindi non si accumulano, e come ho già citato, se è tossico come ione, perchè ne fanno spazzolini che libera appunto ioni argento? La bibliografia c'è eccome sia per la non tossicità degli ioni argento sia per la pericolosità dei colloidi. Io non ci guadagno nulla nel dire che l'acc è sicuro, ma se sta scritto in una ricerca, fino a prova contraria, deve esserlo. Ho letto poi uno studio dell'unione europea dove si parlava di presunta pericolosità dell'argento citrato, quindi non del complesso; praticamente lo studio è inconcludente e dice testualmente che non ci sono pericoli di argiria assumendo 2000 mg di argento citrato per chilogrammo per giorno. Pensa che io peso circa 60 kg, quindi potrei assumere 12000 mg ovvero 12 grammi al giorno di argento citrato (sale) senza aver alcun problema, questo sempre secondo lo studio dell'unione europea, quindi figuriamoci quanto può essere tossico acc in concentrazione molto più basse con tanto di ricerca che mostra come sia facilmente espulso con l'urina come complesso con le metalloproteine. Poi che dirti, ognuno crede a ciò che vuole...
Ultima modifica: 23/05/2018 16:11 da marin.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: Marco R.

argento ionico e colloidale 24/05/2018 18:30 #59330

  • Outatime
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 65
  • Ringraziamenti ricevuti 48
marin ha scritto:
La bibliografia c'è eccome sia per la non tossicità degli ioni argento sia per la pericolosità dei colloidi. Io non ci guadagno nulla nel dire che l'acc è sicuro, ma se sta scritto in una ricerca, fino a prova contraria, deve esserlo.

Marin la bibliografia che tu citi a sostegno della non tossicità dell'ACC, è rappresentata da un solo studio, per di più finanziato dalla Exciton Technologies (leggi alla fine dello studio), ditta canadese che detiene un brevetto sulla produzione di una formulazione di argento citrato: patents.justia.com/assignee/exciton-technologies-inc

direi che l'affidabilità di questo studio debba essere ridimensionata.

Riguardo la seconda ricerca che hai citato, sulle metalloproteine, io leggo che sono "un'impressionante agente chelante per una vasta gamma di metalli", non ho letto da nessuna parte che queste proteine permettono un'azione detossificante dall'argento ionico talmente rapida da non farlo accumulare. Anche perchè tutto dipende dalla capacità detossificante del fegato, e questo aspetto varia molto da persona a persona.

Riguardo invece il punto di vista di Montanari, dato che è famoso per i suoi studi sulle nanoparticelle, mi sembra evidente che ne enfatizzi i pericoli relativi. Ma io non ho letto da nessuna parte una sua dimostrazione con test di laboratorio che l'argento ionico sia invece sicuro. Il fatto che una persona di 60 kg possa assumere fino a 12 gr. a giorno di argento citrato senza sviluppare argiria in modo immediato, non dimostra certo che l'argento ionico non si accumula in modo cronico, e non generi col tempo altri problemi a parte l'argiria.

Il punto centrale, secondo me, è che le nanoparticelle di argento si accumulano a livello intracellulare, mentre i sali di argento a livello extracellulare. Questo è quanto emerso da uno studio su ratti (www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5009617/).
Da qui a dire che siano solo le nanoparticelle ad essere pericolose, ce ne passa.

Io consiglio di sfruttare l'effetto antimicrobico dell'argento con la massima prudenza, e solo se l'alternativa sarebbe quella di devastarsi la flora batterica intestinale con i classici antibiotici. Contestualmente sarà importante aiutare il fegato a detossicare con NAC e silimarina, e rafforzare il sistema immunitario con vitamine, minerali e acidi grassi essenziali nelle giuste dosi.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

argento ionico e colloidale 27/05/2018 09:53 #59362

  • Marco R.
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 408
  • Ringraziamenti ricevuti 373
Citotossicità e genotossicità delle nanoparticelle d’argento nelle cellule umane


“… Concludiamo che anche una piccola dose di Ag-np ha il potenziale di causare tossicità come analizzato da una serie di parametri di citotossicità e genotossicità. Il danno al DNA, le aberrazioni cromosomiche e l’arresto del ciclo cellulare sollevano la preoccupazione per la sicurezza associata alle applicazioni di Ag-np. Il presente studio conclude che Ag-np è citotossico, genotossico e antiproliferativo. Come regola generale, gli agenti che danneggiano il DNA hanno il potenziale di causare l’instabilità del genoma, che è un fattore predisponente nella carcinogenesi. …” Link: mineraltest.wordpress.com/2018/03/31/cit...nelle-cellule-umane/

Fonte: www.cuneyttas.com/Ag-nanopart-cytotoxicity-human-cells.pdf
"Fa che il Cibo sia la tua Medicina e che la Medicina sia il tuo Cibo" [Ippocrate]
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: marin

argento ionico e colloidale 05/06/2018 21:57 #59419

  • marin
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 8
  • Ringraziamenti ricevuti 4
Outatime: veramente la ricerca sulla tossicità è una ricerca indipendente, se avessi letto bene te ne saresti accorto, infatti parla di argento, rame e oro in forma ionica, va beh evidentemente non hai nemmeno letto ma sapevi chi l'aveva fatta, il che inizia ad alimentare le mie perplessità. Poi evidentemente il fatto che lo stesso Montanari ribadisca che lo ione è atossico e che più che l'argento è il fatto che sia nanoparticellare il problema, per te, ivi compresa una ricerca indipendente, non vuol dire proprio niente, mi lascia ancora più perplessa. Come mi fu spiegato a suo tempo, le metalloproteine chelano i minerali per disintossicare il corpo e far espellere gli ioni in forma di urina,quindi se chelano l'argento, l'oro e il rame, questi vengono espulsi con l'urina. Cioè posso capire che in una ricerca si possono dichiarare cose per tornaconto personale, ma a meno che questi non abbiano pagato Montanari, non credo che il Dottore dichiari quello che dichiara solo perchè ce l'ha con l'argento colloidale.

Per quanto riguarda poi gli studi sulla pericolosità, la letteratura scientifica ne è zeppa e uno ti è stato proprio citato da marco, quindi ritengo sia inutile continuare questa polemica è assodato che il colloide è tossico, quindi ogni confronto su questa cosa è completamente inutile.

Ci tengo a ribadire solo che io non ho mai detto che i sali non siano pericolosi, ma che il citrato d'argento non in forma complessata pare, a seguito di uno studio, essere molto meno tossico delle nanoparticelle, figuriamoci il complesso che viene completamente metabolizzato. Ovviamente poi ognuno la pensa come vuole, ma il minimizzare sugli studi presenti sulla pericolosità delle nanoparticelle e il ridimensionare gli studi, quindi le certezze sui complessi e sul citrato, beh mi lascia molto perplessa, visto che il tuo modo di pensare implica che in un modo o nell'altro hai ragione sempre tu, quando le ricerche dicono palesemente di no. Ovviamente non la prendere a male ma non ascolterò i consigli che mi hai dato in merito alla salute, visto che non sembri sapere cosa dici, in quanto è bastato marco per mostrare che non sei uno che fa ricerche approfondite prima di parlare di qualcosa. Ciò detto, buona serata.
Ultima modifica: 05/06/2018 21:59 da marin.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: Marco R.

argento ionico e colloidale 06/06/2018 16:47 #59423

  • Outatime
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 65
  • Ringraziamenti ricevuti 48
marin ha scritto:
veramente la ricerca sulla tossicità è una ricerca indipendente, se avessi letto bene te ne saresti accorto

www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2590638/

"This work was financially supported by Exciton Technologies Inc. (Alta., Canada). The author is thankful to Ms. Nada Djokić for the experimental help and Mr. David Lischuk (Exciton Technologies Inc.) for help in the preparation of drawings. Exciton Technologies Inc., assisted in meeting the processing charges for this article."

in questi casi di solito si parla di conflitto di interesse :whistle:

se vuoi linkare altri studi che confermano la sicurezza dell'ACC, possibilmente non finanziati da un'azienda che detiene brevetti sull'argento, li leggo volentieri :)

marin ha scritto:
le metalloproteine chelano i minerali per disintossicare il corpo e far espellere gli ioni in forma di urina,quindi se chelano l'argento, l'oro e il rame, questi vengono espulsi con l'urina.

Conosci i processi di detossificazione epatica?
da come scrivi sembra che l'attività delle metalloproteine avvenga sempre e comunque in automatico al 100% dell'efficacia...magari :)

marin ha scritto:
Per quanto riguarda poi gli studi sulla pericolosità, la letteratura scientifica ne è zeppa e uno ti è stato proprio citato da marco, quindi ritengo sia inutile continuare questa polemica è assodato che il colloide è tossico, quindi ogni confronto su questa cosa è completamente inutile.

Veramente io ho sempre detto che l'argento è tossico, in qualunque formulazione, assumerlo o meno è una scelta personale e comunque farlo senza aiutare il fegato a detossificare non è saggio.
Tu invece continui incessantemente a sostenere che l'ACC è sicuro, citando sempre e soltanto lo studio finanziato dalla Exciton Technologies e le metalloproteine...ti sfugge che la tossicità di qualunque cosa per l'organismo umano dipende dalla funzionalità del fegato nei processi di detossificazione.

marin ha scritto:
Ci tengo a ribadire solo che io non ho mai detto che i sali non siano pericolosi, ma che il citrato d'argento non in forma complessata pare, a seguito di uno studio, essere molto meno tossico delle nanoparticelle, figuriamoci il complesso che viene completamente metabolizzato.

E quale sarebbe il ruolo biologico dell'argento nell'organismo umano una volta metabolizzato?

marin ha scritto:
Ovviamente poi ognuno la pensa come vuole, ma il minimizzare sugli studi presenti sulla pericolosità delle nanoparticelle e il ridimensionare gli studi, quindi le certezze sui complessi e sul citrato, beh mi lascia molto perplessa, visto che il tuo modo di pensare implica che in un modo o nell'altro hai ragione sempre tu, quando le ricerche dicono palesemente di no.

Vedo che la tua immaginazione galoppa :)

in quale post avrei minimizzato gli studi sulla pericolosità delle nanoparticelle?

le tue certezze riguardo la sicurezza dell'ACC invece sono basate unicamente sullo studio finanziato dalla Exciton Technologies?

marin ha scritto:
Ovviamente non la prendere a male ma non ascolterò i consigli che mi hai dato in merito alla salute, visto che non sembri sapere cosa dici, in quanto è bastato marco per mostrare che non sei uno che fa ricerche approfondite prima di parlare di qualcosa. Ciò detto, buona serata.

Io non ti ho dato nessun consiglio e comunque per quel che mi riguarda puoi fare tranquillamente ciò che più ti pare e piace :P

Dato che sei entrata tu in questa discussione dispensando certezze sull'ACC, o porti studi senza palesi conflitti di interessi oppure per me il discorso finisce qui.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: Laura80

argento ionico e colloidale 08/07/2018 22:26 #59685

  • marin
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 8
  • Ringraziamenti ricevuti 4
Ehilà è un pezzo che non leggo forum o gruppi. All'estero in genere è cosa comune che privati interessati a sviluppare nuovi prodotti investano in ricerca, e comunque come ti avevo già scritto, le ricerche che cita sono completamente indipendenti. Uno delle quali:

www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/15243026

Il cui articolo intero si trova sul Giornale di Oxford:

academic.oup.com/jac/article/54/2/546/767546

A parte questo ho fatto una rapida ricerca ed è uscito:

academic.oup.com/jac/article/65/10/2134/706841

E quindi non è solo quella ricerca che tu accusi di essere di parte e che tra l'altro mostra dati e cita fonti terze ad affermare certe cose, ma anche addirittura il Giornale di Microbiologia di Oxford, che ribadisce che i complessi di argento sono i più potenti che esistono.

Per l'argento colloidale che cosa abbiamo? La parola di chi lo produce? B) B) B)

Ti ribadisco poi che l'argento è tossico solo in forma colloidale e non l'ho detto io ma un esperto come il Dottor Montanari, e sinceramente io mi fido di lui non di te, penso sia una fonte sicuramente più autorevole di te. Per il resto hai ragione, questa discussione langue...
Ultima modifica: 08/07/2018 22:28 da marin.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.250 secondi

Salute Natura  Benessere
 

Realizzato un nuovo accordo commerciale! Sconto del 5% su centinaia di prodotti riservato ai foristi ADS. CLICCA per il codice PROMO.

 

arcobalenoErboristeria Arcobaleno

Sconto per lo shopping online. Solo gli iscritti al portale "Alleanza della Salute Forum di Medicina Ortomolecolare" potranno avvalersi di tale sconto che vale l' 8%. CLICCA